Marine Le Pen sfida Macron: “dimissioni se perdi le elezioni europee”


La leader del Fronte Nazionale Marine Le Pen ritiene che le imminenti elezioni per il Parlamento europeo siano per la Francia una sorta di referendum sul presidente Macron, riporta Le Parisien. In questo caso Macron dovrebbe seguire l’esempio del generale De Gaulle e lasciare l’Eliseo in caso di sconfitta in queste votazioni, è convinta Marine Le Pen.

“Un ultimatum che fa ricordare De Gaulle”, ha commentato così Le Parisien le parole della leader del Fronte Nazionale Marine Le Pen, secondo cui Emmanuel Macron “dovrà dimettersi” se il suo partito uscirà sconfitto alle elezioni europee.

“Queste elezioni per il Parlamento europeo sono un referendum per dire sì o no ad Emmanuel Macron. Sono d’accordo, ma nelle condizioni odierne occorre seguire lo stesso esempio del generale de Gaulle: se perderà le elezioni, dovrà andarsene “, ha dichiarato il politico francese sul canale televisivo LCI.

Marine Le Pen ha inoltre sottolineato che il presidente della Repubblica ricopre oggi il ruolo di leader di partito e dirige la campagna elettorale.

“Bisogna essere coerenti, se mette il suo peso sulla bilancia in qualità di capo di Stato, se queste elezioni si trasformano in un referendum, allora dovrebbe avere l’onore e la dignità di fare ciò che ha fatto il generale De Gaulle, cioè andarsene, se perderà il referendum”, – ha aggiunto la leader del Fronte Nazionale.

Macron in crisi

​Come ricorda il giornale, poche ore prima, durante la conferenza stampa a margine del vertice della UE in Romania, Macron aveva dichiarato che si sarebbe “impegnato al massimo” affinché il partito di Marine Le Pen non vincesse le elezioni del Parlamento europeo del 26 maggio.

Secondo Le Pen, il capo di Stato francese “si comporta ancora come il presidente di una particolare forza politica, trascurando milioni di francesi a cui non si rivolge più e di cui non tiene conto, o peggio di tutto li combatte. Secondo la rivale di Macron nelle ultime elezioni presidenziali, il suo avversario “ha rigettato il ruolo e i doveri del capo di Stato della Quinta Repubblica”.

Come osserva il quotidiano, Le Pen ha inoltre accusato Macron di essere il primo presidente del Paese a sfruttare la sua carica per promuovere il programma del partito politico alla vigilia delle elezioni del Parlamento europeo, anche se nel 2009 il nome di Nicolas Sarkozy compariva ripetutamente nei manifesti elettorali del suo partito.

Come riportato dal quotidiano, gli ultimi sondaggi mostrano uno scarto minimo tra i partiti di Le Pen e Macron alla vigilia del voto.

Fonte: Sputnik News

9 Commenti

  • redfifer
    11 Maggio 2019

    Madam Le Pen, ma dica…. secondo lei questo soggetto ha dignità? Sposa la nonna più che una donna, manda ad ammazzare chi non la pensa come lui e chi da dietro ne muove i fili…. lo prende dietro dall’uomo nero e non ne fa mistero, che dignità può avere?

    • Eugenio Orso
      14 Maggio 2019

      Macron è probabilmente senza dignità, ma è ben paraculato (l’espressione ci sta tutta) dell’élite finanziario-giudaica che tiene in pugno l’Europa occidentale, Francia compresa.
      Per questa poltica peggiore di quella da basso impero, la dignità non serve, serve essere utili al padrone-manovratore.
      Macron utile all’élite lo è stato e lo è ancora, perché nel 2017, alle presidenziali, con la sua lista di plastica ha sbarrato la strada della presidenza alla Le Pen e oggi deve reprimere i moti del sabato dei gilet gialli …

      Cari saluti

  • Max Dewa
    11 Maggio 2019

    Si nammerda di uomo come macron andrebbe soppresso come ricompensa per tutto ‘ll male che ha fatto ai francesi e come lui pure Fazio altra figura disgustosa solo capace di strisciare davanti ai potenti ,ricordo pero’ che LA parola d’ordine per chi vuol sfondare nella vita e’ leccare I’ll Culo agli ebrei digitate:” 7 ottobre LA verita per israele ” ecco xche’ sgarbi e altre prostitute Intellettuali come lui vedi travaglio sionista sono sempre sulla cresta dell’onda

  • Monk
    11 Maggio 2019

    Quante chiacchiere fanno questi politici finti dissidenti di destra! Sono i radical chic di destra,centristi e nauseanti moderati quando ci vorrebbe ben altro per ribaltare il sistema massonico giudaico.

  • Sed Vaste
    12 Maggio 2019

    Digitate” yellow vest clash in Lyon ” non so se fanno piu schifo I poliziotti Francesi che legnano LA propria gente o macron che continua a vivere , LA le pen e’ LA versione Francese di salvini Tutti e 2 sanno solo parlare promettere ma I Negri rimangono e gli italiani continuano pure a pagarli ,sembra un po di stare in guerra quando si deve versare il risarcimento agli Occupanti vincitori l’esercito di Occupazione a cui viene dato vitto alloggio e donne

    • Silvia
      12 Maggio 2019

      Ma Salvini che cosa dovrebbe fare? andare contro tutte le leggi italiane e internazionali che proteggono i richiedenti asilo?

  • Sed Vaste
    12 Maggio 2019

    Se io sprovvisto di documenti mi presento in una qualsiasi dogana del Mondo mettiamo Laos cambogia Vietnam malesia singapore ecc mi danno un calcio in culo alla Ronaldo primo volo di linea e a casa senza poter piu ritornare per Un paio d’anni ,quelli che vengono in Italia sono O dei delinquent I o Degli irregolari senza visto consolare senza soldi senza passaporto senza niente ,solo in Italia paese di Gente che si crede Di Essere piu furba degli altri dal momento che siete dei Fessi I vostri traditori al governo vi hanno convinto di leggi internazionali inesistenti e voi da Gonzi ci credete pure ,LA verita’ e’ che vi vogliono sostituire I vostri governanti vogliono I Negher incluso Salvini ,salvini e’ piu furbo ha rallentato I’ll flusso ma di espulsioni non se ne vede una

  • Eowin
    12 Maggio 2019

    @ SED VASTE. Il furbo e sei tu, se pensi ancora che Salvini e gli italiani, te compreso se lo sei, non siano sotto scacco americano e Nato. Gli italiani NON possono prendere decisioni autonome pena attentati, stragi, ecc. vuoi saltare tu per aria su un treno o la tua Famiglia? In questo sito si rimarca in continuazione che il vero tirannò è il sionismo internazionale, ma no, Salvini può fare tutto da uomo libero. Grazie a quelli come lui che cercano di non provoca re questi assassini abbiamo ancora un poco di libertà. Se abiti in Italia, te la senti di far sopportare a 60 milioni di persone gli embarghi? Di ridurli alla fame? Di far morire di stenti 700.000 bambini come in Grecia? Se dici di sì sei un vero cialtrone, tutto critiche, ma sono sicurissima che non sei pronto a pagare pagare un centesimo di tasca tua.

  • Sed Vaste
    12 Maggio 2019

    Eowin 700 morti non 700000, non mi dilungo xche’ mi fottono I commenti ,dico solo che salvini aveva promesso 600000 espulsioni e invece si e no una migliaiata ,questo si chiama mentire barare

Inserisci un Commento

*

code