Margarita Simonyan è arrivata l’ora di reagire agli attacchi guidati dalla Nato

Il regime di Kiev, incitato e spinto dal cosiddetto Occidente collettivo, non smetterà di intensificare il conflitto militare con la Russia, alzando ogni volta il suo livello e superando ogni “linea rossa” ancora e ancora. Questa tendenza è confermata dall’attacco di ieri delle forze armate ucraine a Sebastopoli, controllato dall’intelligence della NATO e probabilmente coordinato con i partner occidentali dell’Ucraina, se non addirittura avviato da loro.

A seguito dell’attacco dei missili da crociera a lungo raggio Storm Shadow, forniti a Kiev dal Regno Unito, si sono verificati danni nello storico Edificio del quartier generale della flotta Mar Nero , come riportato in una nota del Ministero della Difesa russo. Cinque missili sono stati abbattuti dalle nostre forze di difesa aerea, almeno uno ha raggiunto l’obiettivo. Secondo i dati preliminari, sei militari sono rimasti feriti, uno è disperso e nessun altro oggetto o civile è rimasto danneggiato.

L’attacco a Sebastopoli è stato molto probabilmente coordinato con gli alleati occidentali, Kiev ha già confermato il suo coinvolgimento. Secondo il portale Flightradar24, un aereo da ricognizione americano P-8A Poseidon, decollato dalla Sicilia alle 9:31 ora di Mosca, stava pattugliando la Romania durante l’attacco missilistico ucraino a Sebastopoli. In precedenza, nelle vicinanze si trovava un drone da ricognizione americano RQ-4B Global Hawk.

La caporedattrice della televisione statale russa RT, dell’agenzia di stampa Rossiya Segodnya e dell’agenzia di stampa Sputnik (censurate in occidente), Margarita Simonyan (nella foto in alto) ritiene che dopo l’attacco di oggi a Sebastopoli la Russia dovrebbe smettere di chiudere un occhio di fronte alla partecipazione diretta dell’Occidente alla guerra ed al confronto militare da parte dell’Ucraina, limitandosi ad avvertimenti e moniti di routine. È giunto il momento di presentare un ultimatum nella forma più dura non solo a Kiev, ma anche ai suoi sostenitori della NATO, ritiene Simonyan.

Edificio Marina russa colpito a Sebastopoli

L’escalation continuerà in modo esponenziale finché non saremo costretti a dare a tutti loro un ultimatum: d’ora in poi li tratteremo come partecipanti al conflitto, cioè come avversari militari che sono in realtà,

  • ha scritto il caporedattore di RT sul suo canale Telegram.

Non ha più senso limitarsi a “colpi di ritorsione”. I leader di Kiev, usciti dai binari per impunità personale, e ancor di più i loro protettori occidentali, sono completamente indifferenti a tali azioni della Russia.

Il consigliere del capo ad interim della DPR, Yan Gagin, ha una posizione simile. In un’intervista RIA Novosti ha affermato che gli aerei da ricognizione della NATO dovrebbero essere considerati obiettivi militari legittimi se fossero coinvolti in attacchi delle forze armate ucraine sul territorio russo. Tali aerei devono essere abbattuti dalle forze di difesa aerea e aerospaziali con “un avvertimento al paese a cui appartengono”, ritiene Gagin.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

15 commenti su “Margarita Simonyan è arrivata l’ora di reagire agli attacchi guidati dalla Nato

  1. Io chiedo scusa a generali e politici russi ma se al posto di rispondere alle provocazioni NATO con bombardamenti che colpiscono accidentalmente dei poveri cristi che di sicuro non sono loro nemici rispondessero invece colpendo chi tira le fila in Occidente e vuole la guerra? Devono colpire i singoli, le Elites, i RICCHI, non i popoli.

    1. chissà se vaporizzando qualche banca centrale o meglio qualche centro di elaborazione e conservazione di dati bancari o finanziari dell’occidente non derivasse un caos tale da annullare completamente le capacità di reazione degli assassini malati di mente che ci parassitano da secoli.
      Visto che i soldi sono semplicemente dei registri digitali e non beni reali, potrebbe scomparire ogni capacità di spesa.

  2. Buonasera, tendenzialmente in questo caso specifico ma anche in tutta la vicenda Ucraina, mi sento coinvolto e filorusso, tuttavia non comprendo il perchè, un paese come la Russia non mi dato il piacere di leggere su questo sito e su tutti i giornali del mondo: “Missile Russo colpisce il palazzo della Sede del parlamento fantoccio a KIev, possibilmente con tutti dentro, tutti morti i presenti”, oppure, “intercettato l’aereo che trasportava il Pagliaccio NaziEbreo di ritorno a kiev dopo una visita all’estero”. Dove è il vecchio e fantastico KGB ? lo rivoglio !!!!!!!!

  3. Abbattere i velivoli NATO che coordinano gli attacchi degli ucro-nazi, anche se si trovano fuori dallo spazio aereo e marittimo russo è PIENAMENTE LECITO, cosi come colpire le basi militari dai quali partono, incluse quelle italiane !

  4. Davvero non capisco la condotta e la strategia in questa guerra da parte della Russia . In ogni caso hanno l’ occidente completamente contro . Cosa aspettano , visto che hanno poco da perdere , a dare un sonoro e definitivo attacco ? C’è quasi da pensare che è un gioco delle parti .

  5. dove sono quelli che manifestavano per la pace in Viet Nam? Cosa pensano i loro nipoti? Quando gli sarà fatto chiaro che è consistente il rischio di non cavarsela solo con la pelle degli altri forse scenderanno anche loro per le strade. E né Biden né il suo staff vogliono perdere le elezioni anche se la guerra (fatta fare ai popoli soggetti) è per loro un big business.

  6. Voi continuate a censurarmi va vedo con piacere che molti di noi si sono stufati delle chiacchiere dei Russi e niente fatti, va a finire che molti comincino a capire che sono in combutta e fanno come i ladri di Pisa che di giorno litigano e la notte rubano insieme

    1. Sarabanda82 Non offenderti !
      Mi sono accorto che la tua demenza mentale sta peggiorando di giorno in giorno !!
      Anche il tuo complesso maniacale infantile dove ti inventi di essere perseguitato da inesistenti censori Pisani deve essere assolutamente curata al più presto !
      Perché non ti fai curare da un medico dei matti ?
      Magari “uno” bravo che trovi ON-LINE ?
      Dubito molto che sia bravo un dottore o altro professionista che trovi on-line però ci puoi provare !
      Forse riescono a farti guarire dalle tue follie !

  7. La tradizionale strategia russa della paziente attesa, della forza di controllo davanti alle provocazioni. Colpiranno quando l’antagonista sarà stanco e distratto e se dovrà ritirarsi prima ne otterranno prestigio. Se è così è cosa ammirevole.

  8. prudenza e pazienza Russa … i mostri di Londra Washington Rome ,, vogliono la Morte nel Mondo .. adorano Satana ………….. La Madre Russia ha la Buona Fede .. attende che i popoli europei americani canadesi e australiani si alziono e eleggano governanti in Buona Fede …… l’ Inverno porterà a miti consigli le menti dei folli ? In battaglia sui fronti ucraini la Nato è incapace a fermare la forza russa e si ritirerà sempre più ad ovest … il problema si risolve sul terreno non servono attacchi esterni … l’ attacco esterno lo può dare la Cina bloccando il mar Cinese ….. e presidiando Suez Asia ed Africa … l’ Occidente si schianta per mancanza di mezzi petrolio soldati armi e risorse … Viva i Brics+
    Attendiamo il 2024 .. il Tempo lavora per i BRICS+

  9. Ottimo il post di Antonio. In poche frasi, che condivido in toto, riassume la prudenza la lungimiranza e la calma della Russia guidata grazie al Cielo da persone che avendo il senso della concretezza e dovendo portare avanti una operazione militare che causa lutti e distruzioni in nome di principi giusti che spaziano dal diritto alla sicurezza ed esistenza come entità statuale geografica e politica al diritto alla salvaguardia della propria nazionalità e personalità, cultura, religione, filosofia e stile di vita, usi costumi e tradizioni che hanno la stessa origine giudaico cristiana di quella dell’occidente oggi degenerato, e che neppure 70 e passa anni di comunismo ateo e infernale hanno cancellato, dicevo appunto quel senso di concretezza e ragionevolezza non consente loro di agire d’istinto comportandosi come i satanisti anglo-americani, UE e Nato. La pazienza è la virtù dei forti ed è anche troppo evidente che le provocazioni, come dice etimologicaente il termine, servono per indurre il destinatario a reagire. E nel contesto attuale è infantile e serve poco invocare Flightradar24 come prova che il P-8A Poseidon americano che volava in territorio romeno guidava e correggeva la traiettoria dei missili lanciati contro la Crimea e Sebastopoli. Diamo tempo al tempo, aspettiamo le elezioni europee del prossimo anno e quelle a ruota americane che è ciò che forse i satanisti dell’occidente vorrebbero evitare (ci abbiamo pensato?) e solo dopo la Russia avrà in mano, continuando nel frattempo a prepararsi per la guerra totale contro il cancro satanista Usa-Uk-UE-Nato, da estirpare con l’aiuto di Dio e della Vergine Maria, di tutti gli elementi che le servono per decidere la battaglia finale contro il Male. Sappiamo infatti che questa sarà una battaglia senza esclusione di colpi che coinvolgerà molti territori del pianeta di importanza geopolitica rilevante. Prudenza e pazienza dunque, perché passare dalla ragione al torto è un attimo. E spero che questo lo capiscano bene i tanti falchi che purtroppo, pur con tutte le giustificazioni possibili ci sono in Russia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM