Manifestazioni un tutte le città d’Italia contro l’obbligo del Green Pass


La conferenza di Draghi ha scatenato una reazione di indignazione popolare e di ripulsa verso le misure liberticide ed abusive decretate dal governo sull’obbligo del green pass e dei vaccini.
Le misure del governo sono considerate una forma di ricatto da parte di un esecutivo che non ha il coraggio di rendere obbligatoria per legge la vaccinazione ( sarebbe incostituzionale) e ricorre a forme subdole di ricatto e di limitazione dei movimenti dei cittadini.

La misura è colma e la gente scende in piazza ribellandosi a queste direttive. Il segnale è molto chiaro anche se i falsi media del regime cercano di minimizzare la manifestazioni e di far credere che si tratti di estremisti e no vax. La consueta tecnica di denigrazione degli oppositori al regime.

29 Commenti
  • atlas
    Inserito alle 23:38h, 24 Luglio Rispondi

    chisenefrega, dell’italia e degli itali ani democratici di merda. Dopo un democratico ceffone andranno a cercarsi anche la terza dose correndo nudi e a testa bassa con le mani dietro la schiena come a Santa Maria Capua Vetere. Avevano detto che nulla sarà mai obbligatorio e hanno reso obbligatorio tutto. Io da quando la democrazia ha attaccato direttamente, cioè un anno e mezzo fa ormai, la mascherina l’avrò portata solo quei 5 secondi all’entrata del supermercato o davanti la milizia in aeroporto, poi l’ho sempre abbassata sotto il naso. Mai fatto un ‘tampone’ di merda. Gli altri avrebbero dovuto fare tutti come me ma in giro vedo solo democratici e collaborazionisti della democrazia. Godrò finchè posso a vederli soffrire sempre di più, fino a quando non mi verranno a cercare i democratici della milizia, poi si vedrà. Per me meglio morire che vivere da democratico

    • Arditi, a difesa del confine
      Inserito alle 16:24h, 25 Luglio Rispondi

      la mia strategia è sempre la stessa, anche dovessi scrivere contro tutti: non dò da mangiare al troll “duo siciliano” (due sicilie a parole perchè il potere stava a Napoli e Palermo e Messina vennero bombardate quando cercarono di ripristinare il Regno di Sicilia, che per inciso è precedente al regno borbonico).
      E’ la Storia che lo riporta, la stessa Storia che ci ricorda dell’invasione araba in Sicilia, in Spagna, ma non deve nemmeno farci dimenticare che i mussulmani li abbiamo presi a calci nel deretano tre volte, a Poitiers, a Lepanto e a Vienna.
      Non passarono allora, non passeranno nemmeno ora, padre Marco d’Aviano ci protegge.

      • Giorgio
        Inserito alle 19:13h, 25 Luglio Rispondi

        Da quando in qua il nemico principale sono i cittadini italiani di fede musulmana ?
        Ma non erano gli anglo sionisti i liberal democratici e i capital globalisti di tutte le risme ?
        E’ vero che solo gli stupidi non cambiano mai idea …… ma gli opportunisti e i democratici la cambiano troppo spesso ……

        • atlas
          Inserito alle 22:54h, 25 Luglio Rispondi

          la mia strategia è sempre la stessa, anche dovessi scrivere contro tutti: non do da mangiare ai troll democratici (non gli rispondo nemmeno nel merito dei loro commenti contrari all’orientamento sovranista del sito). E’ Luciano Lago che li deve definitivamente cancellare tutti, il sito è il suo. Finchè non lo fa è uno che dimostra solo di scrivere chiacchiere (democrazia)

      • atlas
        Inserito alle 22:57h, 25 Luglio Rispondi

        ardito del cazzo, oggi è il 25 Luglio. Almeno in questo giorno i falsi fascisti liberisti e democratici come hai dimostrato di essere dovrebbero chiudersi nella ‘toilette’ a rimuginare sulla loro crisi esistenziale brutto badoglio savoia dei miei coglioni

  • atlas
    Inserito alle 23:51h, 24 Luglio Rispondi

    Weltanschauung: “alla luce degli ultimi avvenimenti, WI si prende una pausa per rigenerare le forze in vista di una nuova stagione di condivisione e analisi.

    La situazione che ci troviamo ad affrontare oggi ha aspetti di criticità che non hanno precedenti. In particolare la tendenza a sovraccaricare l’informazione di minacce e scenari inquietanti, spesso contradditori, è spinta volutamente al limite, al punto da suscitare un profondo senso di disorientamento e angoscia.

    Siamo convinti che questo genere di comunicazione sia funzionale a creare una sensazione di vuoto e di assenza di solidità propedeutica a demolire ogni forma di resistenza a iniziative che sono imminenti; probabilmente meno pesanti di quelle minacciate, e che proprio per questo verranno accolte con un certo insidioso sollievo, che non va abbracciato.

    In attesa che la situazione si configuri in modo più dettagliato, il consiglio che ci sentiamo di darvi è di spezzare la catena della paura. Rinunciamo per il momento a intossicarci di futuribili oscuri e visioni funeste. Rinunciamo all’insicurezza che ci stanno instillando. Rinunciamo a nutrire il mostro che stanno allevando con la nevrosi e il conflitto interiore.

    Torniamo sul terreno della certezza e tratteniamo saldo il senso dell’identità, ciò che sappiamo essere non barattabile o sacrificabile.

    L’autunno sarà impegnativo

  • Luther
    Inserito alle 00:03h, 25 Luglio Rispondi

    Qui non si tratta di democrazia ormai ma, di libertà. Democrazia è solo una parola ,vuota di questi tempi, libertà uno stato dell anima, una condizione irrinunciabile per ogni essere vivente. Senza non è vita. Qualunque sia la fede religiosa ,o politica che ogni uno ritiene più giusta per se ,è così che intendo la vita. E se devo affrontare una guerra sanguinosa per restare libero,ebbene sia. Come giustamente disse una volta Jim Morrison”se per vivere devi strisciare, alzati e muori….”.

    • atlas
      Inserito alle 01:15h, 25 Luglio Rispondi

      fra tutti i sistemi politici la democrazia è quella che più menoma i diritti naturali dei popoli. Studia, impara, leggi. Da chi ne sa di più. Da chi dalla democrazia e dai democratici è stato rinchiuso.

      Maurizio Murelli

      non si sono mai visti tanti morti avere paura di morire. Questa è sicuramente una delle caratteristiche che ben segna la differenza tra le civiltà classiche e la sedicente planetaria civiltà moderna impegnata nella transumanza verso gli abissali pascoli metallici della post-modernità. Ovviamente nelle civiltà classiche l’uomo era tutt’altro che privo dell’istinto della sopravvivenza e non era esente un quota parte che della morte aveva terrore. Ma la quasi totalità degli uomini erano VIVI A FRONTE DELLA MORTE, e raramente coloro che ne avevano paura erano al comando ai vertici dello Stato. E altrettanto ovviamente anche nell’epoca attuale sopravvivono (è proprio il caso di dire che “vivono sopra”, o meglio ancora, “vivono al di sopra”) del terrore della morte … e, appunto, sono VIVI, per quanto ormai siano un’esigua minoranza.
      Quel che è curioso notare è come questa paura della morte da parte dei cadaveri è oggi, nell’epoca del “covid”, cavalcata in modo spregiudicato: “non ti vaccini, muori” declama il sommo, evitando di aggiungere “tanto sei già morto ridotto come sei ad un arnese consumistico preda di nevrosi, privo di valori che ti elevano al di sopra della bestia e ti fanno uomo, oscillante tra istintive e basse passioni etc.”. Sarebbe stato più corretto dire: “sei morto, ma se non ti vaccini ti seppelliamo”.
      E più che curioso è interessante osservare come il potere cavalca la situazione a partire dalle mercenarie truppe di rincalzo annidiate nei “media” che in tutta evidenza invece di “informare” “formattano” cervelli. Una delle tecniche, già utilizzate per altri temi, è quella di pescare la rumenta tra i cosiddetti “no-vax”. Circolano tesi aberranti, più o meno complottiste e scientificamente surreali. Talmente ridicole che viene il sospetto che siano propalate dai fanatici del “si-vax”. E sono queste le tesi che vengono recuperate e rilanciate con enfasi è ironia dai media. Per contro, le tesi e i ragionamenti anche di scienziati di riconosciuta fama e sapienza (almeno fino all’altro ieri, perché ora vengono sbertucciati) vengono censurate. Non passano in TV e sui giornali. Ogni tanto in TV viene invitato qualcuno di “media conoscenza” e aggredito da energumeni dell’intelletto. Se qualcuno pubblica sui social una prolusione di un moderato e ben informato scienziato “no-vax”, tempo 10 minuti e il video senza spiegazione scompare. E con questo andazzo si prepara il terreno di coltura, ovverosia i cervelli dei morti viventi (quelli per cui la vita la si gioca tra un apericena, una discoteca, lo shopping e il like a Fedez) che si trasformano in agguerriti conquistadores che reclamano la testa degli idolatri, dei “pagani”. Sì, esattamente come ai tempi della Santa inquisizione.
      Dice uno di questi morti viventi: “il tuo non vaccinarti è un atto di puro egoismo perché non solo rischi di morire (sic!) ma infetti me e gli altri. Vaccinati e vergognati vile!” Gli si può obiettare che: a) la vaccinazione non ti rende immune dall’infezione, comunque dall’essere uno che la può trasmettere; b) che nella fase degli studi elementari sostenuti dai virologi e epidemiologi c’è l’indicazione che la vaccinazione in tempo di pandemia non si deve fare anche perché questo determina l’aumento esponenziale delle varianti sempre più pericolose; c) che dunque semmai è lui l’egoista che contro quella che è la mia scienza si vuole salvare la ghirba a discapito della mia; d) che farsi installare un pezzetto di DNA artificiale di cui nessuno è in grado di dire cosa determinerà nel tempo è quanto meno un bell’azzardo. No, non si può dire … e non si possono dire un sacco di tante altre cose.
      Ancora una volta, come ben illustrato da Gumplowicz nel suo “la lotta delle razze”, il potere favorisce la contrapposizione tra due composizioni sociali, le mette l’una contro l’altra in un precario e labile equilibrio … e così domina. Ma c’è da dire che oggi, nell’epoca del covid c’è qualcosa di più. Qui si sta usando la situazione per una metamorfosi antropologica della società che vorrebbe essere definitiva e prevede la soppressione di ogni … “arcaicismo”, cioè di ogni concezione integrale dell’essere umano, concepito come VIVENTE. E sempre cavalcando la situazione si vuole giungere ad instaurare un modello di “sviluppo” (sic!) disumano, a-umano e totalmente controllato dall’algoritmo che ha generato il pensiero demoliberista, incubato i vari sommi pontefici della nuova religione mondiale (noi abbiamo addirittura un … Drago!). Si procede su più piani, da quello della rimozione delle culture che non si adeguano, dall’introduzione di nuovi valori, nuovi linguaggi, dallo sradicamento delle tradizioni, di un’idea di trascendenza (mica la si può dimostrare con un alambicco da laboratorio!) etc…per tutto questo non c’è più neppure bisogno di una regia occulta, di un qualsivoglia immaginario anziano di Sion. Il pilota automatico è inserito, e i morti viventi, simulacri umani solo ancora per poco, hanno bisogno che gli si dica: “ricorda (se non ti vaccini) devi morire”…parafrasando i frati trappisti, poi verrà il momento che non ci sarà più neppure bisogno della razione quotidiana del “soma”, la droga ideale descritta nel romanzo distopico “Il mondo nuovo” di Aldous Huxley … il “soma” ve la produrrà in automatico il vostro organismo grazie ad un bel “vaccino” messaggero prossimo venturo.
      E, dal mio eremo alpino, qui tra abeti e larici, per oggi è tutto. Voi fate come vi garba, io mi sto preparando la via per darmi definitivamente alla macchia: “per chi è ribelle invito al passaggio al bosco”, diceva Jünger … che ovviamente prima di tutto deve essere concettuale, o meglio, di anima e cuore e poi, se si riesce, pure fisico

      • atlas
        Inserito alle 23:00h, 25 Luglio Rispondi

        la mia strategia è sempre la stessa, anche dovessi scrivere contro tutti: non do da mangiare ai troll democratici (non gli rispondo nemmeno nel merito dei loro commenti contrari all’orientamento sovranista del sito). E’ Luciano Lago che li deve definitivamente cancellare tutti, il sito è il suo. Finchè non lo fa è uno che dimostra solo di scrivere chiacchiere (democrazia)

  • Stefano
    Inserito alle 00:46h, 25 Luglio Rispondi

    Non è come si pensa il vaccino e terapia eugenetica poi da quando si fa ti danno il
    green pass,ma non solo puoi fare tutto quello che ti pare ma vieni controllato 24 su 24 per tutta la vita ti possono prendere tutto quello che hai anche i soldi. Come si pensa
    va non avrai niente e sarai felice ecco la dittatura.

    • Hannibal7
      Inserito alle 18:49h, 25 Luglio Rispondi

      STEFANO non è tutto
      Il “lasciapassare alla Fracchia la belva umana” ha validità 9 mesi
      Chi fa il vaccino e lo ottiene 270 giorni dopo dovrà ripetere tutto da capo
      Quindi altra dose,altra merda in corpo….sempre che ci arrivi a sopravvivere per 9 mesi in salute…
      Ma questa cosa la gente la sa???!!!
      Boh…l’importante è correre a vaccinarsi per andare in vacanza….aaaaaah come godo se ad agosto comincia a star male un sacco di gente,a causa delle varianti scatenate dai vaccinati dei mesi precedenti…..chiuderanno le regioni e in culo a tutti
      Dasvidania egregio

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 09:54h, 25 Luglio Rispondi

    Con queste manifestazioni pacifiche (e demokrattikke?) non si va da nessuna parte.
    In Italia abbiamo polizia e carabinieri largamente incapaci e imboscati, incapaci e soprattutto senza alcuna volontà di affrontare veri (per loro) pericoli …
    Nel video li vedo tranquilli con scudi e manganelli.
    Sanno che devono fare qualche ora di servizio senza veri pericoli, così aspettano la pensione – molto prima degli onesti lavoratori – e gli aumenti di paga che gli onesti lavoratori non hanno.
    E’ il miglior e più chiaro segnale che la manifestazione non è efficace e, soprattutto, non è pericolosa per i padroni di polizia e carabinieri.
    Non basta sventolare una bandiera italiana in piazza, senza colpo ferire, e poi tornarsene a casa, perché con la bandiera italiana gli elitisti e i loro servi si sono già puliti il culo (riduzione a zero della sovranità statale e nazionale) e l'”ordine costituito” sulle macerie del paese non corre rischi.
    Purtroppo, non siamo negli anni settanta, quando si sparava per le strade e, inoltre,non ci sono opposizioni organizzate.

    Cari saluti

    • Bastian Contrario
      Inserito alle 12:21h, 25 Luglio Rispondi

      Concordo. Dalla manifestazione “pacifica, autorizzata e inutile”, si potrebbe passare ad uno stadio successivo, ancora non sfociante nella guerra civile, ma utile per far capire ai cani da guardia che sono molto vulnerabili e per nulla intoccabili. Se, in una manifestazione, le persone di fronte alla linea dei poliziotti si aprisse sui lati, sino a circondare gli agenti, credo che, anche senza alzare le mani, ma soltanto tenendoli per un po’ all’interno del cerchio, si farebbero grandi affari vendendo pannoloni e mutande di ricambio. Poi, se non servisse neanche questo (ma ne dubito), l’accerchiamento dovrebbe divenire più stretto, quasi ….. soffocante. E’ chiaro, funzionerebbe per un po’, poi si dovrebbero studiare altre strategie, però sarebbe già un bel passo avanti.

      • Hannibal7
        Inserito alle 11:10h, 26 Luglio Rispondi

        Per BASTIAN CONTRARIO…
        OTTIMO!!!
        Bisognerebbe fare proprio così
        Loro sono sempre in inferiorità numerica
        Dasvidania egregio

  • Anonimo
    Inserito alle 09:54h, 25 Luglio Rispondi

    Le manifestazioni contro il green pass sono cosa buona e giusta ….. anzi doverosa …… devono moltiplicarsi sempre più ……
    e non potranno ne dovranno sempre essere pacifiche ……
    bisogna riuscire a prefigurare il loro sviluppo …. perchè si possa stroncare la follia criminale del potere ……..

  • Giorgio
    Inserito alle 09:56h, 25 Luglio Rispondi

    Le manifestazioni contro il green pass sono doverose, devono moltiplicarsi sempre più ……
    e non potranno ne dovranno sempre essere pacifiche ……
    bisogna riuscire a prefigurare il loro sviluppo …. perchè si possa stroncare la follia criminale del potere ……..

  • atlas
    Inserito alle 10:35h, 25 Luglio Rispondi

    chissà perché … il sistema sanitario inglese ha appena stanziato 3 miliardi di sterline per la cura delle trombosi https://www.maurizioblondet.it/chissa-perche/

    • veritas fa male
      Inserito alle 13:10h, 25 Luglio Rispondi

      wow atlas devi essere proprio un fenomeno da baraccone per scrivere tutte queste stupidaggini.
      Lo vuoi un posto di lavoro in un circolo del pd?

      • Giorgio
        Inserito alle 19:18h, 25 Luglio Rispondi

        Ma perchè se ti piacciono tanto i vaccini non li fai tutti insieme ……. Pfizer Moderna Astra Zeneca e Jhonson ……
        magari in spiaggia con 40 gradi all’ombra ….. tanto le fiale sono tenute a – 80 fino al momento della somministrazione …..
        potrebbero procurarti un pò di frescura …….

        • Hannibal7
          Inserito alle 02:20h, 26 Luglio Rispondi

          VERITAS…tu ne sei l’elemento certificato
          Ancora non ti è venuta una paresi a quelle cazzo di dita???
          Così eviti di scrivere minkiate….

        • atlas
          Inserito alle 04:33h, 26 Luglio Rispondi

          che ci vuoi fare hannibal, finchè il Luciano Lago lascia fare c’è poco da fare. La mia strategia è sempre la stessa, anche dovessi scrivere contro tutti: non do da mangiare ai troll democratici (non gli rispondo nemmeno nel merito dei loro commenti contrari all’orientamento sovranista del sito). E’ Luciano Lago che li deve definitivamente cancellare tutti, il sito è il suo. Finchè non lo fa è uno che dimostra solo di scrivere chiacchiere (democrazia)

        • atlas
          Inserito alle 17:15h, 26 Luglio Rispondi

          E BASTA CON QUESTI TROLL

  • cosedapazzi
    Inserito alle 11:21h, 25 Luglio Rispondi

    Io non ascolto i TG……

  • Laura
    Inserito alle 12:27h, 25 Luglio Rispondi

    Ieri sono scesa in piazza anch’io, cosa che non facevo da ragazza perché le motivazioni non mi appartenevano.
    Ho potuto constatare che di tutti i presenti non ne ho visto uno che conoscevo.
    A parte quello balletti e tamburelli sono forme di protesta ridicole così non si va da nessuna parte.
    In Francia daranno del filo da torcere forse non servirà ma se si deve fare qualcosa la direzione è quella dei francesi.

  • Zerco
    Inserito alle 15:21h, 25 Luglio Rispondi

    Liliana Segre cosa dice?

    • Zerco
      Inserito alle 21:59h, 25 Luglio Rispondi

      niente

    • Hannibal7
      Inserito alle 02:16h, 26 Luglio Rispondi

      ZERCO quella vecchia inutile mummia non dirà niente nemmeno quando un giorno sulle vetrine dei negozi faranno la comparsa cartelli con su scritto “vietato l’ingresso ai non vaccinati”….la storia non ha insegnato nulla a quella gentaglia
      Dasvidania egregio

      • Giorgio
        Inserito alle 08:44h, 26 Luglio Rispondi

        Già Hannibal …….
        Se sulle vetrine dei negozi comparisse un cartello con la scritta “vietato l’ingresso ai liberal democratici” …….
        forse nessuno si dichiarerebbe più tale …… tanto è grande la viltà dei nostri simili …….

  • antonio
    Inserito alle 10:15h, 26 Luglio Rispondi

    i delinquentii tendono a raggiungere i vertici delle gerarchie umane, come nella chiesa della storia passata

Inserisci un Commento