Macron impegna la Francia in guerra contro la Russia

di Boris Genadevich Karpov

L’intervento di Macron annunciato per questa sera alle 20 (Parigi) non ha quasi alcuna importanza, le azioni di questo paziente parlano da sole.

Senza alcuna sorpresa per chi conosce bene i francesi, il Parlamento ha quindi sostenuto a stragrande maggioranza il “piano di aiuti all’Ucraina” presentato da Macron. Nessuna opposizione tranne (ed è divertente!) quelli più determinati a distruggere la Francia, pseudo “ribelli” alla testa. La falsa “destra” che sono i “Repubblicani” e il Raggruppamento Nazionale hanno dato carta bianca a Macron. Il primo votando senza scrupoli a sostegno di Macron, il secondo rifugiandosi pietosamente nell’astensione per non scontentare nessuno.

Macron ha quindi carta bianca per coinvolgere la Francia nella guerra, e non ha perso tempo nel prendere una misura simbolica ma segreta: mentre qualche settimana fa menzionava la possibilità di inviare forze a Odessa, Macron ha finalmente dato l’ordine alle unità della 2° Reggimento di Fanteria Straniera (Legione Straniera) attualmente di stanza in Moldavia per prepararsi a spostarsi… verso Odessa.

È possibile che questa sera venga annunciato l’annuncio che avrà il merito di ufficializzare l’entrata in guerra della Francia contro la Russia. Ne abbiamo abbastanza degli strilli vergini di Macron che da 2 anni sostiene di consegnare armi ma non di essere in guerra!

Sedersi con il culo tra due sedie è una specialità di questo paltoquet e la cosa più sorprendente per chi non conosce ancora il francese è che ha il sostegno di tutta la classe politica. Sarebbe infatti molto facile per il Parlamento far cadere il governo se i partiti della cosiddetta “opposizione” decidessero di farlo. Ma i funzionari eletti non sono pronti a rinunciare ai loro privilegi, soprattutto perché anche i cittadini francesi accettano senza problemi tutto ciò che Macron fa loro passare. È quindi con questa legittimità che Macron prende le sue decisioni.

Ma trovandoci tra 2 sedie, finiamo nei guai. E come ha detto Vladimir Putin, coloro che non pongono più una “linea rossa” non dovrebbero aspettarsi che la Russia ne metta una contro di loro.

Intervenendo apertamente e ufficialmente, Macron si pone come un obiettivo legittimo e nessuno dovrebbe essere sorpreso dal risultato che sicuramente accadrà…

Fonte: RusRéinfo

Traduzione: Gerard Trousson

12 commenti su “Macron impegna la Francia in guerra contro la Russia

  1. macron vuole apparire come il piu feroce antirusso, ormai è gara fra i politici occidentali a chi è più servo della plutocrazia che vuole vendere armi e odia Putin perchè è l’unico leader mondiale che tiene testa al tentativo del l’occidente satanista e neo nazista di estendere la dittatura liberista a tutto il modo

    1. Concordo su tutto. Macron vuole apparire come il novello Napoleone, scatenando farneticanti idee bellicistiche. Quello che è più grave è che lo fa sulla pelle dei francesi e di tutto il mondo. Ancora grave è il sostegno di testate televisive come sky che alterano il giudizio, passato come obiettivo, in un contesto di solidarietà criminale con il “novello napoleone”.

  2. Questo ebete che vuole attaccare la Russia non ha nessuna reminiscenza scolastica, mentre qualunque ragazzino già nelle scuole medie ha di sicuro un minimo di conoscenze storiche che gli impedirebbero di sparare idiozie guerrafondaie simili, lui anzichè studiare faceva il toy boys di una insegnante pedofila … ed ecco il risultato, un pupazzo dei rotschild, un pervertito bisex che se la fa con gli uomini della scorta, un necrofilo, un demente pericoloso che è diventato presidente … per favore non insultiamo la memoria di Napoleone paragonandolo a questa nullità !

    1. mi pare che la madre di macron sia una rotshild,,,,ho detto tutto,,,,mamma, mammina guarda come sono bravo !!! (forse, in una accurata perquisizione potrebbe spuntare anche un biberon con la dedica)

  3. macron è inferocito, alle strette per la perdita delle “colonie” in Africa, che si sono liberate con l’aiuto russo, inoltre, il suo ego malato gli impone di recuperare la perduta “grandeur” (recuperata almeno illusoriamente ai tempi di Pompidou) sostituendo la tremebonda germania dell’ominicchio scholz e affiancandosi alla perfida albione nel contrasto alla Russia, che sta andando verso la vittoria sul fronte …

    makron ha gravi problemi e disturbi della personalità, come rilevò in altra epoca un mio conoscente, il dottor Adriano Segatori che delineò la sua cartella clinica e, forse, è il caso di riproporre quel vecchio video.

    Recupero in You Tube un vecchio video di qualche annetto fa del professor Adriano Segatori (ai suoi tempi, un mio conoscente a Monfalcone), psichiatra e psicoterapeuta, che traccia magistralmente un inquietante profilo psicologico di makron e segnala i pericoli connessi alla sua personalità distorta:

    https://www.youtube.com/watch?v=_4qxmfse5EI

    “Macron è pericoloso”, lo dice uno psichiatra

    Vi consiglio di vedere e ascoltare, per capire chi è makron … Lo psichiatra in questione, che ho perso di vista, molti anni fa mi diceva scherzosamente: “Orso, vieni a trovarmi in studio, perché sei un soggetto interessante …”, ma forse makron lo è molto di più, per la sfortuna dei francesi e dell’Europa!

    Cari saluti

    1. Ecco perché, se ce ne fosse la necessità tutti coloro che se la sentono, dovremmo aiutare Putin in ogni modo, perché sta combattendo non solo per l’indipendenza della Russia, ma anche per tutti i popoli liberi del pianeta. Putin ne uscirà vittorioso, ma se per una sfortunata ipotesi dovessero presentarsi problemi per la Russia, dobbiamo andare in suo aiuto, gli interessi della Russia saranno anche i nostri!

  4. La scelta del parlamento francese non mi meraviglia, ma non sono d’ accordo con l’ autore. Tutti i governi europei agiscono superpartes, cioè senza avere il sostegno della popolazione. Non e’ vero che i francesi sono accondiscendenti. Due anni fa’ per la riforma pensionistica hanno messo ferro e fuoco tutte le maggiori città francesi. Se manda davvero la legione ad Odessa ed i russi, oltre a distruggerla, lo attaccano in patria l’ ebreo dell’ Eliseo ne vedrà delle belle coi suoi connazionali!!

    1. ma dico, pò esse che tutti i servi riescano a collaborare senza infierire sulla bestia ??? non so, una gurdia che gli parte un colpo per sbaglio, un cuoco che scambia il barattolo della stricnina con quello del sale, un gommista che gli gonfi le ruote col GPL,,,,mi sembra proprio strano questo

      1. Insomma una botta di fortuna..servirebbe a poco finché comanda lo stesso sistena. Troverebbero subito un altro burattino psichiatrico da sostituirli. Saluti

  5. Ogni 2160 anni circa abbiamo un “supercondottiero”.
    I Greci ebbero Alessandro il Macedone, i Francesi, dopo due millenni, Napoleone Bonaparte.
    Credo proprio che Macron dovrà attendere altri 1900 anni prima di poter fare il “supercondottiero”.
    Sarà per una prossima sua incarnazione…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM