L’Ungheria avvia veri negoziati di pace con la Russia! I globalisti furiosi

È un fatto enorme! L’ungherese Viktor Orban ha appena fatto una colossale visita a sorpresa a Mosca, incontrando Vladimir Putin. Questa è forse la cosa migliore in termini di reali sforzi diplomatici a cui abbiamo assistito dopo il fallimento dei negoziati di Istanbul. Oh Ungheria, bellissimo faro di speranza!

Ciò è molto significativo per diversi motivi:

  • Innanzitutto, l’Ungheria ha appena assunto la presidenza di turno del Consiglio dell’UE, quindi ha un’influenza significativa sull’agenda del blocco.
  • In secondo luogo, anche lui ha appena visitato Kiev e ora ha un’idea molto chiara della posizione di Zelenskyj, anche se non sappiamo esattamente di cosa abbiano parlato.
  • In terzo luogo, anche l’Ungheria ha partecipato al Summit per la pace in Svizzera, quindi è inclusa anche lei in questo flusso di discussioni.
  • E quarto, non dimentichiamolo, l’Ungheria è membro della NATO, quindi sarà presente al grande incontro della NATO la prossima settimana a Washington.
  • E ora i colloqui con il presidente russo. Ebbene, l’Ungheria partecipa davvero a tutto.

Teniamo presente tutto questo mentre leggiamo il documento ufficiale che il Cremlino ha appena pubblicato sulla sua homepage, in inglese, con le traduzioni dei discorsi dei due leader. E ancora, è in inglese, quindi ovviamente per il consumo occidentale!

Traduzione: Gerard Trousson

Fonte: You Tube

4 commenti su “L’Ungheria avvia veri negoziati di pace con la Russia! I globalisti furiosi

  1. Orban e gl’ ungheresi sono la prova che la compattezza della Nato non esiste. Non sono soli anche la Slovenia di Fico e la Serbia sono contrari al conflitto, senza considerare la Turchia che intanto vende droni da guerra ad entrambi i blocchi. Non credo che dal loro incontro di ieri nasceranno vere proposte ma sicuramente dimostra d’ essere uno dei soli pochi interlocutori credibili, in tutta Europa, per lo Zar.

  2. Secondo me è tutta una messa in scena. L’ Occidente ha capito che non può vincere e cerca un modo per uscirne salvando la faccia. Una Minsk III. Spero che i russi non si facciano abbindolare.

  3. ancora con questi “globalisti”, come se loro fossero l’unico potere al di sopra di tutto e che guida le fila di tutto, come se questi presunti innominabili avessero interesse a fare la guerra alla Russia. Se continuiamo con questi stereotipi semplicistici e profondamente errati non andiamo da nessuna parte. Pensate che i “globalisti” non stiano anche nelle fila dello SCO, quando questa Cina l’hanno creata principalmente loro? pensate che la NATO difenda gli interessi dei “globalisti” invece di quelli dei neocon e degli imperialismi singolari di Stati Uniti e UK? avete mai sentito a Davos dichiarazioni di guerra alla Russia, oppure, al contrario, tentativi di trattative di pace con tanto di Zelensky presente? avete mai sentito Blackrock o Vanguard fomentare guerra a Putin, oppure interessarsi all’Ucraina solo per le speculazioni finanziarie sulla sua ricostruzione? pensate che gli attentati ai primi ministri non allineati con la NATO come Robert Fico o Ebrahim Raisi siano di interesse globalista? conoscete per caso un qualche Global Goal dell’agenda globalista che sia lontanamente compatibile con una guerra mondiale?

    1. Forse alcuni sopravalutano i cosiddetti globalisti. Ma la NATO fa si gli interessi nazionali degli USA, che però sono strettamente connessi con le sue multinazionali e fondi di investimento, e coinvolgono tutti i paesi suoi alleati, volevo dire suoi sudditi, in quello che è un tentativo di dominio planetario, economico, militare, tecnologico e ideologico !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM