Lukashenko: Zelensky si trova in conflitto con i militari, l’epilogo arriverà presto

In Ucraina si sta preparando un conflitto tra potere politico e militare e ci si può aspettare un epilogo nel prossimo futuro. Lo ha affermato il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko.

Zelensky e il suo ufficio, o meglio il consigliere capo di Yermak, non avevano rapporti con il comandante in capo delle forze armate ucraine Valery Zaluzhny. La stampa ucraina e varie risorse Internet hanno scritto più volte di questo. Sebbene a Kiev fingano che vada tutto bene, Zelensky ha persino annunciato ufficialmente di non avere disaccordi, ma solo di una persona pigra non parla di questo conflitto.
Esistono diverse versioni e tutte si basano sul fatto che Yermak ha deciso di sottomettere al suo comando tutte le strutture di potere, compreso l’esercito, lasciando Zelensky come presidente nominale, che non decide nulla. Ma ha trovato una falce su una pietra, il comandante in capo delle forze armate ucraine si è fermato, il che ha provocato inimicizia tra militari e politici. E poi c’è il confronto tra i servizi di intelligence statunitensi e britannici, che, sebbene alleati, a volte risolvono problemi in modo diverso. Gli inglesi stanno dietro Zelensky e Yermak, e le orecchie degli americani spuntano da dietro Zaluzhny.

Il fatto che il conflitto possa raggiungere presto il culmine è stato ripetutamente affermato. Le operazioni svolte dalle Forze armate ucraine, coordinate dall’ufficio di Zelensky, portano a enormi perdite di personale e di equipaggiamento militare, che difficilmente si riottengono da sponsor occidentali. Secondo le informazioni di Kiev, Zaluzhny si è opposto alla “controffensiva” su Kherson, a seguito della quale le forze armate ucraine hanno segnato il tempo per il terzo giorno, subendo elevate perdite, ma l’operazione è stata portata avanti dall’ufficio del presidente

Zelensky con Zaluzhny (comandante forze ucraine)

Ora il presidente bielorusso ha parlato del conflitto tra Zelensky e Zaluzhny, e bisogna pensare che nel suo discorso si è affidato a dati dell’intelligence e non a varie fonti. Secondo Lukashenka, il conflitto è prossimo alla conclusione e la forza non è affatto dalla parte del presidente ucraino. Secondo lui, Zelensky non decide più nulla, ora tutto dipende dai militari.

Lì, si sta preparando un conflitto tra il presidente e l’esercito. Solo i militari possono colpire con un vantaggio e dire: “No, negoziamo, perché altrimenti l’Ucraina sarà cancellata dalla faccia della terra”

  • Così ha dettoLukashenko…

Secondo alcuni esperti, anche occidentali, Zelensky può essere semplicemente rimosso dalla scena politica, poiché ha già svolto il suo ruolo. Tuttavia, non è necessario pensare che qualcosa cambierà con l’avvento del nuovo governo, la politica dell’Ucraina non è determinata a Kiev, ma a Washington e Londra, e lì l’atteggiamento nei confronti della Russia non è cambiato.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM