Lukashenko rivela il piano dell’America per accendere la guerra


Il presidente bielorusso ha accusato gli USA di aver tentato di scatenare la guerra con i polacchi e gli stati baltici e l’Ucraina utilizzando la crisi dei migranti.
“Loro (gli americani) stanno cercando di utilizzare questa povera gente….lo dicono francamente: coinvolgeremo la NATO. Cosa siognifica la NATO ? Lo scoppio della guerra e ci provocano, l’Europa non lo vuole ma Washington vuole la guerra”, ha detto Lukashenko.

Gli americani preferiscono al guerra combattuta dagli altri . Resteranno a guardare e poi ci armeranno in modo di farci uccidere a vicenda e l’economia crolli. Torneranno poi di nuovo con i loro dollari freschi di stampa per aiutarci e l’America dominerà di nuovo.
Interessante notare che gli USA e la UE accusano la Bieloruissia di aver provocato la crisi dei migranti al confine della UE.

Lukashenko ha promesso di soddisfare i desideri dei rifugiati senza guardare indietro a polacchi e lettoni
Il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ha incontrato i rifugiati in un centro commerciale e logistico vicino al confine polacco e ha detto che Minsk farà quello che vogliono, “anche se è un male per i polacchi”.
“Noi bielorussi, me compreso, faremo tutto come desiderate, anche se sarà un male per polacchi, lettoni e qualcun altro ” , ha detto Lukashenko.

Il capo della repubblica ha detto che i rifugiati sono capiti a Minsk.
“Ti conosciamo e ti capiamo bene: stai cercando di arrivare in Europa, dove sei stato invitato. Volete riunire le vostre famiglie, e ce ne sono molte di queste persone… Alcuni di voi, credendo nella propaganda occidentale, stanno cercando una vita migliore lì. In una parola, le persone qui sono diverse. Ma hai un grosso problema comune: ti sei appena messo nei guai. Sono sicuro che questo è temporaneo “, ha detto Lukashenka.

“Ecco, la maggior parte delle persone che vogliono riunire le loro famiglie, porta queste persone a casa tua. Questo è un piccolo fardello per la Germania. Ma tutti i polacchi lo stanno bloccando”, ha aggiunto il presidente.

Ha anche fatto appello ai polacchi con un appello alla ragione con le autorità.

“La dirigenza polacca è impazzita, ha perso la realtà. Cari polacchi, comprendete i vostri politici “, ha detto Lukashenko, affermando che le autorità polacche hanno organizzato un massacro al confine per distogliere l’attenzione dai problemi interni”.

“Secondo i nostri calcoli, sul territorio della Bielorussia, oltre a questo duemila campo, ci sono circa 2-3mila rifugiati dei vostri paesi. Ma queste sono cifre molto approssimative “, ha raffinato Lukashenka.

Il presidente ha anche affermato che nelle ultime 24 ore c’è stato un tentativo di gettare “brutalmente” circa 400 persone al confine dalla Polonia.

Frontiera Bieloriussia Polonia

Ricorderemo che il Comitato per i confini di Stato della Bielorussia ha affermato che le forze di sicurezza polacche hanno utilizzato pacchi esplosivi e gas lacrimogeni sui rifugiati quando hanno chiesto asilo. Allo stesso tempo, un gruppo di 118 migranti ha già lasciato la Bielorussia il 22 novembre, martedì un altro gruppo di migranti si prepara a lasciare l’aeroporto di Minsk. In precedenza, l’UE aveva promesso misure mirate sulla situazione al confine bielorusso-polacco.

La crisi migratoria al confine tra Bielorussia e paesi dell’UE, iniziata a maggio, si è intensificata l’8 novembre. La Polonia non ha escluso la possibilità di una chiusura completa del confine con la Bielorussia a causa della crisi migratoria.

Fonti: VZGLYAD . Al Alam.ir

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

1 Commento
  • atlas
    Inserito alle 01:59h, 27 Novembre Rispondi

    nemmeno gli ameri cani vogliono la guerra. Chi vuole la guerra sono gli ebrei. Ricordate il discorso di Adolf Hitler sulla ‘cricca’ giudea internazionale che lavora per mettere i popoli uno contro l’altro ? Ebbene non è cambiato nulla da allora. Se non che ‘non c’è più opposizione’. Tranne oggi quella russa di Putin, ovviamente.

Inserisci un Commento