Lukashenko ha accusato l’Ucraina di bombardare la Bielorussia e ha ordinato di “mettere” le capitali degli avversari “sotto tiro”


Alexander Lukashenko, ll presidente della Bielorussia, ha accusato l’Ucraina di aver lanciato missili sul territorio della Bielorussia e ha ordinato ai suoi militari di “mettere” sotto tiro i centri decisionali delle capitali degli oppositori di Minsk.

Citazione di Lukashenko : “Siamo provocati. Devo dirtelo: tre giorni fa, forse un po’ di più, hanno cercato di attaccare le strutture militari sul territorio della Bielorussia dal territorio dell’Ucraina. Ma, grazie a Dio, il Pantsir anti -i sistemi anti-aerei sono riusciti ad intercettare tutti i missili lanciati dalle Forze armate ucraine”.

Dettagli: Lukashenko ha anche affermato di aver ordinato ai militari di mettere sotto tiro i centri decisionali nelle capitali degli avversari.

“Voglio mettere in guardia i “falchi” e dirvelo sinceramente: poco meno di un mese fa ho dato l’ordine ai reparti delle forze armate [della Bielorussia] di procedere, come è ormai di moda dire, prendendo decisione- come mettere sotto tiro i centri delle vostre capitali con tutte le conseguenze che ne conseguono”, ha detto.

Lukashenko ha avvertito che se solo gli avversari di Minsk osano “colpire, come pianificano, su Gomel, nel sud, sulla raffineria di Mozyr, sull’aeroporto di Luninets o Brest, la risposta sarà istantanea, solo in un secondo”.

“Abbiamo i mezzi per rispondere. E non solo quelli di cui abbiamo parlato di recente con il Presidente della Russia (sulle armi nucleari – BELTA). Mi sto preparando da molto tempo. Ricorda, ho parlato di missili produzione, Polonez [lanciarazzi multiplo] – potreste essere completamente sotto l’attacco di questi missili . Non mi interessa se siete seduti negli uffici o nei palazzi. Risponderemo in modo duro e deciso”, minaccia Lukashenko.

Esercito Bielorussia

Maggiori dettagli: Allo stesso tempo, l’autoproclamato presidente assicura che la Bielorussia non ha alcun desiderio di combattere in Ucraina e che la repubblica “non ha assolutamente bisogno” di questa guerra.

“Te lo assicuro sotto giuramento: non un solo soldato della Bielorussia sta combattendo sul territorio dell’Ucraina”, ha detto.

“Voglio dire a coloro che sono preoccupati se Lukashenko combatterà lì o no: ascolta, combatteremo – lo ripeto ancora – solo in un caso – se attraversi l’ultimo metro della nostra terra e la invaderai. Se uccidi la nostra gente, risponderemo”, ha detto Lukashenko.

Allo stesso tempo, l’autoproclamato presidente ritiene che le autorità ucraine sarebbero felici se la Bielorussia invadesse l’Ucraina .

“Sarebbero felici, lo so per certo, se entrassimo lì. Ne hanno bisogno, perché gli è stato ordinato di ‘là’, e non si preoccupano della morte dei civili. I politici ucraini e il presidente hanno una politica : più ucraini muoiono, più urlerà al mondo intero le atrocità dei “fascisti dalla Russia e dalla Bielorussia”, ha detto Lukashenko.

Riferimento: la Russia, poi Bielorussia, non riconosce le ptoclamate atrocità dell’esercito russo in Ucraina, nonostante numerose accuse dell’occidente. La Federazione Russa e la Bielorussia chiamano “provocazione” le uccisioni di civili da parte dell’esercito russo a Bucha e in altre zone.

Fonti: Agenzie

Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM