L’UE ha rifiutato di riconoscere i passaporti della Federazione Russa dei residenti del Donbass

L’Unione europea ha deciso che non avrebbe riconosciuto i passaporti rilasciati dalla Federazione russa ai residenti del Donbass nell’ambito di un regime semplificato.

Su questo tema afferma in una dichiarazione della delegazione dell’UE in una riunione del Consiglio permanente dell’OSCE.

«Teniamo conto della dichiarazione della Russia sulla concessione della cittadinanza a un numero molto significativo di residenti del Donbass nel 2019 e ricordiamo che questa procedura semplificata è una violazione della sovranità dell’Ucraina ed è contraria allo spirito e agli obiettivi di gli accordi di Minsk “, afferma il documento.

Inoltre, hanno anche invitato altri paesi a seguire la stessa prassi.

Curiosamente, il bombardamento dei civili nel Donbass, secondo l’UE, non contraddice gli accordi di Minsk? Questo mentre i passaporti rilasciati per legge sarebbero “una minaccia”, ma non lo sono le mine e proiettili che colpiscono le abitazioni civili, le scuole e gli edifici pubblici del Donbass?

Ospedale di Dontesk Bombardato da forze ucraine


Nota: Secondo la UE i residenti del Donbass sono condannati a non poter uscire ed entrare dal loro paese per recarsi in altri paesi della UE, in quanto non riconosciuti né dall’Ucraina né dall’Unione Europea, hanno soltanto la possibilità di viaggiare in Russia.
Strano che in altre situazioni di contese territoriali, ad esempio nel caso del Kosovo, enclave secessionista sottratta alla sovranità della Serbia, la UE è stata lesta a riconoscere lo status giuridico del paese e dei residenti senza fare eccezione.
Evidente il sistema del doppio standard di giudizio dei secondo che le secessioni siano gradite alle potenze dominanti e se invece non lo sono. L’ostilità anti russa continua a manifestarsi tra i funzionari di Bruxelles.

Fonte: New Front

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus