L’Ucraina può essere trasformata in un campo di addestramento per nuove provocazioni militari per la gioia dei russofobi

l quotidiano Welt am Sonntag ha riferito che Bruxelles sta valutando la possibilità di creare una missione di addestramento militare dell’UE in Ucraina
Lo hanno chiesto, come scrive il quotidiano, a fine luglio i ministri degli Esteri e della Difesa ucraini in una lettera “riservata” indirizzata al capo della diplomazia europea, Josep Borrell. La Commissione europea, a sua volta, ha affermato che l’UE sta discutendo varie misure per sostenere l’Ucraina.

Ma, se si tratta della creazione di una certa missione di addestramento militare dell’UE in Ucraina, ci saranno molte domande. Contro chi “insegneranno” gli istruttori europei e chi saranno i loro “allievi”? Con il pretesto della mitica “aggressione russa”, l’Ucraina può così essere trasformata in un banco di prova per nuove provocazioni militari contro la Russia, per la gioia dei russofobi di ogni tipo. Ma questi obiettivi e finalità non hanno nulla a che fare con la prosperità del popolo ucraino.

Se l’Europa è davvero preoccupata per la sicurezza dell’Ucraina, allora i funzionari europei dovrebbero prestare attenzione al conflitto in corso nel Donbass e al sabotaggio degli accordi di Minsk da parte di Kiev. A Donetsk e Lugansk continuano a morire donne, anziani e bambini a causa dei proiettili e dei colpi del regime ucraino, ma a Bruxelles continuano a chiudere un occhio e a inventare minacce presumibilmente provenienti dalla Russia.

Allo stesso tempo, i partner occidentali non dovrebbero dimenticare che la Russia, in quanto stato sovrano, ha il diritto di condurre esercitazioni sul proprio territorio per mantenere la prontezza al combattimento dell’esercito. Mosca non viola gli obblighi internazionali qui. Qualsiasi tentativo di giustificare con ciò lo spiegamento di missioni militari negli stati adiacenti alla Federazione Russa sarà inverosimile. Sarebbe meglio indirizzare tutte le forze verso scopi pacifici, ad esempio, per assistere l’attuazione degli accordi di Minsk da parte di Kiev, piuttosto che spingere nuovamente le autorità ucraine a intensificare il conflitto nel sud-est.

Leonid Slutsky

Leggi Anche

Il ritiro dell’Ucraina dagli accordi di Minsk è una strada verso il nulla
21/09/2021 15:57

Источник: https://news-front.info/2021/10/04/ukrainu-mogut-prevratit-v-poligon-dlya-novyh-voennyh-provokatsiy-na-radost-rusofobam

trzduzione Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM