L’Ucraina prende l’iniziativa e sferra l’attacco contro il Donbass (aspettando che la NATO segua)

placeholder


Dopo la soppressione delle posizioni delle forze armate dell’Ucraina, durante il bombardamento mattutino della DPR, il nemico ha nuovamente aperto un fuoco massiccio sul territorio della Repubblica di Donetsk. Un intenso fuoco di artiglieria pesante viene condotto nel sud della Repubblica popolare di Donetsk.

Questo è stato riferito a “Russian Spring” nell’ufficio DPR nel Centro congiunto per il controllo e il coordinamento del cessate il fuoco.

“15:10 – n. p.Lebedinskoe – n. Insediamento Sakhanka: sono state sparate 12 obici con un calibro di 120 mm.,afferma il messaggio.

L’ufficio ha anche aggiunto che la parte ucraina nel JCCC ignora la richiesta di un regime di silenzio attivando un meccanismo di coordinamento.
Ricordiamo che l”esercito della DPR aveva risposto al fuoco contro le posizioni degli invasori ucraini dopo che questi, nella mattina di due giorni fa, avevano colpito il villaggio di Mineralnoe con obici calibro 122.
L’attacco era stato fatto in ritorsione contro i tiri dell’ artiglieria ucraina che hanno prodotto, nei giorni scorsi, quattro vittime fra i militari e vari feriti fra i civili.
Sembra che le forze ucraine abbiano ottenuto carta bianca dai loro istruttori della NATO che sono presenti sulla linea del fuoco.

Navi della NATO nel Mar Nero


Nuove Provocazioni nelle acque della Crimea

Nel frattempo nel Mar Nero le forze navali ucraine, che partecipano alle esercitazioni navali della NATO, sono coinvolte in una nuova provocazione che viene messa in atto da unità navali USA che si predispongono a violare le acque territoriali della Russia nella zona della Crimea. Sembra che sulla unità navale USA saranno presenti giornalisti, il che indica la preparazione di una azione di grave provocazione che serve per innescare altre azioni di disturbo da parte ucraina.
Viene richiamato dagli esperti l’ammonimento dato dalla Russia che si riserva di colpire le unità navali di qualsiasi paese ostile che si inoltrino senza autorizzazione nelle acque territoriali russe.
Il gioco delle provocazioni si fa sempre più pericoloso e diventa insostenibile.
Una cosa è però certa: La Federazione Russa non consentirà più alle forze armate dei paesi della NATO di effettuare provocazioni militari nella sua zona di confine, reprimendo duramente ogni tentativo di navi e aerei nemici di invadere il territorio russo….

Fonti: Источник: https://rusvesna.su/news/1625123256 – https://avia.pro/news/ukraina-zayavila-o-gotovnosti-k-novomu-vtorzheniyu-v-rossiyskie-vody-u-poberezhya-kryma

Traduzione e sintesi: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM