L’Ucraina prende l’iniziativa e sferra l’attacco contro il Donbass (aspettando che la NATO segua)


Dopo la soppressione delle posizioni delle forze armate dell’Ucraina, durante il bombardamento mattutino della DPR, il nemico ha nuovamente aperto un fuoco massiccio sul territorio della Repubblica di Donetsk. Un intenso fuoco di artiglieria pesante viene condotto nel sud della Repubblica popolare di Donetsk.

Questo è stato riferito a “Russian Spring” nell’ufficio DPR nel Centro congiunto per il controllo e il coordinamento del cessate il fuoco.

“15:10 – n. p.Lebedinskoe – n. Insediamento Sakhanka: sono state sparate 12 obici con un calibro di 120 mm.,afferma il messaggio.

L’ufficio ha anche aggiunto che la parte ucraina nel JCCC ignora la richiesta di un regime di silenzio attivando un meccanismo di coordinamento.
Ricordiamo che l”esercito della DPR aveva risposto al fuoco contro le posizioni degli invasori ucraini dopo che questi, nella mattina di due giorni fa, avevano colpito il villaggio di Mineralnoe con obici calibro 122.
L’attacco era stato fatto in ritorsione contro i tiri dell’ artiglieria ucraina che hanno prodotto, nei giorni scorsi, quattro vittime fra i militari e vari feriti fra i civili.
Sembra che le forze ucraine abbiano ottenuto carta bianca dai loro istruttori della NATO che sono presenti sulla linea del fuoco.

Navi della NATO nel Mar Nero


Nuove Provocazioni nelle acque della Crimea

Nel frattempo nel Mar Nero le forze navali ucraine, che partecipano alle esercitazioni navali della NATO, sono coinvolte in una nuova provocazione che viene messa in atto da unità navali USA che si predispongono a violare le acque territoriali della Russia nella zona della Crimea. Sembra che sulla unità navale USA saranno presenti giornalisti, il che indica la preparazione di una azione di grave provocazione che serve per innescare altre azioni di disturbo da parte ucraina.
Viene richiamato dagli esperti l’ammonimento dato dalla Russia che si riserva di colpire le unità navali di qualsiasi paese ostile che si inoltrino senza autorizzazione nelle acque territoriali russe.
Il gioco delle provocazioni si fa sempre più pericoloso e diventa insostenibile.
Una cosa è però certa: La Federazione Russa non consentirà più alle forze armate dei paesi della NATO di effettuare provocazioni militari nella sua zona di confine, reprimendo duramente ogni tentativo di navi e aerei nemici di invadere il territorio russo….

Fonti: Источник: https://rusvesna.su/news/1625123256 – https://avia.pro/news/ukraina-zayavila-o-gotovnosti-k-novomu-vtorzheniyu-v-rossiyskie-vody-u-poberezhya-kryma

Traduzione e sintesi: Sergei Leonov

23 Commenti
  • mondo falso
    Inserito alle 16:45h, 01 Luglio Rispondi

    Quanti attentati ha dovuto subire la Russia da parte delle forze occidentali negli ultimi 10 anni :
    1 Aereo Russo di turisti a Sharm el-sheikh in ritorno a Mosca fatto saltare in aria con una bomba sull’aereo 220 russi morti
    2 aereo militare con tutta la banda musicale militare fatto saltare in aria una novantina di morte militari Russi
    3 Aereo militare sofisticato in Siria con 15 militari specializzati sopra abbattuto da Israele tutti morti
    4 uccisione dell’ Ambasciatore Russo in Turchia
    5 uccisione dell’ autista privato di Putin a Mosca con un incidente stradale provocato
    ……E tanti altri,… giustamente oggi la Russia con le spalle al muro non gli si lascia altra soluzione che reagire,…. anzi se Ad oggi ancora non c’è stata la terza guerra mondiale lo dobbiamo alla pazienza e al buon senso russo

    • ARMIN
      Inserito alle 17:19h, 01 Luglio Rispondi

      Per MONDO FALSO. Sono accaduti. Ma in occidente non è che ci sono rose e fiori……………………e tutto va bene. C’è una GUERRA SOTTERRANEA. ………………………………………………………………………………..
      Ho già parlato di tanti banchieri suicidati ………….. (dal 2014 circa;. nel 2015 erano 70 copàdi!)…………..
      morti spettacolari …..2 volevano imitare Batman dai grattacieli di Londra ………………uno si è suicidato bevendo ANTIGELO! (glielo hanno fatto bere!!!!!!!!!!!!) ecc. ecc.
      Stranamente un padrone del vapore in America è caduto col suo aereo……………… più recentemente uno è morto di attacco cardiaco. Sono balordi o di salute cagionevole.
      Mi aspetto una recrudescenza.

      • mondo falso
        Inserito alle 21:55h, 01 Luglio Rispondi

        ciao armin , pensi che sono stati i russi o una cosa interna al potere occidentale ?

        • ARMIN
          Inserito alle 23:46h, 02 Luglio Rispondi

          Per MONDO FALSO, Ciao, Mi scuso per il ritardo ma leggevo ora e ho visto il tuo commento.
          Sicuramente sono dei Giustizieri Patriottiici Europei. Penso che ci sia anche un Gruppo di Cavalieri
          molto antico.
          Qualche Potenza straniera potrebbe restituire i favori degli occidentali………………………….chi lo sa…………………….
          OLOF PALME, il primo ministro svedese, colui che per primo aprì all’invasione dei negri in Svezia, ebbene, una sera tornando a casa, un Patriota con una 44 o 45 magnum gli sparò nello stomaco, sono dolori tremendi che durano, poi Palme morì, Non fu mai rintracciato o individuato.
          Penso anche che non tutto sia sotto controllo per il Sistema, alludo ai servizi segreti dissidenti, o a parte di essi. Chissà. Si sta sfaldando.
          Ciao..

          • atlas
            Inserito alle 00:37h, 03 Luglio

            ti devo contraddire: Palme fu eliminato dalla cia. Palme era un pilastro dello stato sociale svedese e l’architetto di una politica estera orientata e critica nei confronti dell’intervento statunitense in Vietnam e aperta ai governi socialisti come Cuba

  • ARMIN
    Inserito alle 17:39h, 01 Luglio Rispondi

    Per quanto riguarda i guerrieri dilettanti della nato ……………………………………………………………….
    Dopo il massacro subìto nel 2014 in Ucraina – CON TUTTE LE COMUNICAZIONI INTERROTE!…….,FU FACILE PER L’EST sterminare il nemico accecato e sordo, 60.000 morti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! INCONFESSABILI!
    Del resto le demoniocrazie hanno paura di rivelare i dati reali ……………………………………………
    e di natura sono fantasiose. Per es. nel crollo delle due Torri a NY ………………….
    dichiarati 2890 morti circa………………………………….
    Era martedì, alle 9.00 erano tutti negli uffici, col pubblico. In ogni torre c’erano 100.000
    persone!
    Tutti i grattacieli intorno sono anch’essi crollati! (16 se ben ricordo). Nel complesso ho calcolato 500.000 persone, approssimativamente.
    Ora in ogni torre gli ascensori erano saltati. Ed esistevano 3 scale in ogni torre, 2 da 1,2 metri di larghezza, e una da 1,5 metri. Le torri sono crollate in circa 1 ora cadauna, a distanza di 15 minuti una dall’altra circa.
    Allora, 110 piani, 3 scale strette, com 100.000 persone.
    Una mia amica anni fa, in un’ESERCITAZIONE al grattacielo Pirelli, lei era al 17 piano, impiegò 35 minuti a scendere le scale.

    • Filippo
      Inserito alle 17:48h, 01 Luglio Rispondi

      Certo che tu di cazzate ne spari……. 16 grattacieli crollati e 500.000 morti a NY il 9/11…. una precisazione e una domanda :
      A NY l ‘ 11/9 sono crollate le 2 torri cosiddette gemelle e l’ “edificio 7” .
      Tu “stimi 500 mila morti contro i circa 3000 ufficiali…. ma i parenti o gli amici di questi morti? tutti zitti?

      bevi meno

      • ARMIN
        Inserito alle 18:31h, 01 Luglio Rispondi

        Non ho detto quanti sono morti, IDIOTA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
        Leggi bene.
        In America è pericoloso reclamare. Cè la Polizia politica, se non lo sai, guarda cosa è successo a Chico Forti, mai sentito?
        Non morire scemo.

        • Anonimo
          Inserito alle 19:07h, 01 Luglio Rispondi

          ARMIN

          discutere con te è come giocare a scacchi con un piccione ,
          detto questo se vuoi una infarinatura per quello che riguarda l’ 11 settembre guardati i documentari di M. Mazzucco.
          poi se intendi continuare a sperare numeri a casso e file di puntini o punti esclamativi fai pure.

          • ARMIN
            Inserito alle 17:50h, 02 Luglio

            Non sei un ingegnere, si capisce. Hai la terza media.

      • Arditi, a difesa del confine
        Inserito alle 18:44h, 01 Luglio Rispondi

        fosse l’unica che ha detto…

        • ARMIN
          Inserito alle 20:12h, 01 Luglio Rispondi

          Non morire scemo.

          • Riki
            Inserito alle 07:06h, 02 Luglio

            Armin, cerca Judy wood 9/11. È stata isolata da tutti (gli ingegneri per la verità sull’undici settembre ecc…). Lei parla di quello di cui non si può parlare: l’energia delle onde elettromagnetiche. Infatti non ci sono macerie – tutto é stato polverizzato. Mi sembra fossero 8 gli edifici del wtc, comunque nel suo documentario lo dice.

          • Arditi, a difesa del confine
            Inserito alle 11:08h, 03 Luglio

            subito a insultare eh?
            non tranquillo, non muoio, almeno se il Signore lo vuole, nel frattempo non mi perdo le cazzate che spara quotidianamente
            500.o00 morti il 9 settembre
            60.000 ucraini morti nel 2004 (o era 2014, non ricordo)
            il laser invisibile cinese
            meglio del circo Barnum, complimenti !!!!!!!

  • Marte / Ares
    Inserito alle 18:19h, 01 Luglio Rispondi

    Si aprono le danze?
    Ed io che cercavo di spiegare a tutti quelli “de sinistra” che Trump o Biden nulla cambia, ma Trump mi sembra più “pacifista” e sicuramente sooto la sua amm. non sarebbe scoppiata alcuna nuova guerra, tantomeno nucleare. Questi democratici hanno il grilletto facilissimo…comunque penso che appena le navi Nato si avvicineranno troppo, subiranno lo spegnimento totale di tutta la strumentazione, come già successo, e qualcuna andrà giù, giusto quella che ha sconfinato troppo, a quel punto si ritireranno e Smetteranno di rompere per qualche tempo in quelle zone.

  • antonio
    Inserito alle 18:27h, 01 Luglio Rispondi

    francesi, tedeschi ed italiani uniti con la Russia e la DPR, sperando in una Ucraìna libera e unita alla Russia

    • ARMIN
      Inserito alle 18:33h, 01 Luglio Rispondi

      E smettila di fare il falsone e il doppiogiochista, hai parlato bene di Soros, qualche giorno fa. Vergognati!

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 18:32h, 01 Luglio Rispondi

    I russi potrebbero arrivare in due giorni al Dnepr, a Karkov, a Mariupol, a Odessa, liberando tutti quei terriotri e città, ma purtroppo la feccia criminale ukrainofona è in qualche modo “sotto l’ombrello” della nato assassina.

    Cari saluti

  • Mario
    Inserito alle 19:03h, 01 Luglio Rispondi

    TUTTI I POPOLI DEL MONDO SONO A FIANCO DI RUSSIA E CINA
    MENTRE I POLITICI ITALIANI ED EUROPEI SONO SUL LIBRO PAGA DEGLI EBREI AMERICANI……….
    INFAMI

  • eusebio
    Inserito alle 19:19h, 01 Luglio Rispondi

    Sembra che la fregata olandese che è stata obbligata a cambiare rotta dai russi dopo il cacciatorpediniere britannico stesse puntando dritto sul Ponte di Kerch per forzarlo ed entrare nel Mare di Azov, e in queste ore i russi monitorano pure la fregata italiana Virginio Fasan che incrocia nel Mar Nero.
    I due alti papaveri giudei Blinken e Lapid che bazzicavano Roma nei giorni scorsi hanno probabilmente richiesto sacrificio di sangue italiano per il popolo eletto, pare che navi da guerra italiane saranno inviate a combattere contro la Cina nel Mar Cinese Meridionale.
    Xi Jinping ha da poco affermato che la riunificazione di Taiwan alla Madrepatria è una priorità assoluta, quindi Russia e Cina sono solidali contro una NATO che si prepara ad aggredirle su ordine di Sion.
    Pensare che le economie russa e cinese vanno a gonfie vele, la Russia ha visto il PIL a maggio crescere dell’11%, in pochi mesi le economie russa e bielorussa saranno integrate sul piano normativo, con una crescita esponenziale degli scambi commerciali negli ultimi mesi, mentre la Cina, che negli ultimi anni ha investito molto nella produzione di microchip fregando brevetti e personale a Taiwan, a differenza di USA e UE le cui economie dominate dagli speculatori israeliti si sono deindustrializzate, ha visto le esportazioni di autoveicoli crescere nei primi cinque mesi dell’anno del 103%, andando a rimpiazzare la produzione di auto occidentale bloccata dalla carenza di microchip.
    Ed è facile immaginare cosa succederà se occupa Taiwan e monopolizza la produzione di semiconduttori.

    • Hannibal7
      Inserito alle 22:18h, 01 Luglio Rispondi

      Egregio Eusebio posso confermare quello che lei dice
      La settimana scorsa ho scambiato due chiacchiere davanti ad una gelateria in provincia di Torino dove abito con una signora operaia di un’azienda automobilistica e mi diceva che hanno gli ordini bloccati per mancanza di silicio…parole sue
      Saluti né egregio

  • Hannibal7
    Inserito alle 02:13h, 02 Luglio Rispondi

    …e le provocazioni non sono finite
    Eccone un’altra…
    https://it.insideover.com/difesa/nuovo-messaggio-a-mosca-sottomarino-nucleare-usa-si-ferma-a-gibilterra.html

    L’armamento principale a bordo dei sommergibili classe Ohio è composto da 24 missili intercontinentali del tipo Trident, alloggiati in 24 tubi di lancio disposti in fila doppia in posizione verticale dietro alla torre. I missili vengono stivati prima di ogni missione e non possono essere rimpiazzati o sostituiti in mare, mentre possono essere lanciati in immersione a profondità che vengono stimate da fonti non ufficiali tra i 70 e i 120 metri di profondità.

    Le prime otto unità erano dotate di missili Trident C4, che furono poi sostituiti alla fine degli anni novanta con la seconda generazione del Trident, il Trident D5. Ogni missile misurava una lunghezza di 10,2 metri pesava 33 tonnellate e aveva una gittata di circa 7300 km e vantava una precisione che permetteva di colpire un obbiettivo con una deviazione massima di soli 380 metri. Dall’ottava unità in poi tutti i nuovi battelli furono dotati del Trident D5. Questo misura una lunghezza di 13.5 metri, pesa 55,8 tonnellate, ha un diametro di 2 metri e una gittata massima di 12.000 km con una deviazione di soli 90 metri. Ogni missile può poi trasportate fino a dodici testate nucleari (ora ridotte di numero a causa dei trattati START e SORT per il disarmo nucleare) del tipo W88, con una potenza esplosiva di 475 chilotoni per testata.
    NOTA ESTRAPOLATA DA WIKIPEDIA per quanto riguarda un sommergibile classe OHIO…
    Nota personale: potenza esplosiva di 475 chilotoni…la bomba Little Boy sganciata su Hiroshima aveva una potenza esplosiva stimata di appena 16 chilotoni

    In un momento come questo era il caso???
    Non è certamente un messaggio pacifico da parte USA
    Saluti né

  • ARMIN
    Inserito alle 23:16h, 03 Luglio Rispondi

    Per RIKI. Ti ringrazio. Ho visto il documentario che mi hai indicato. Effettivamente ci sono alcune cose non comuni.
    Ti posso dire che l’ISOLATO era di 18 grattacieli, e sono stati colpiti dai detriti. Le due torri non sono venute giù perfettamente sul loro perimetro, ma allargate come un fungo si vede anche in questo documentario masse enormi di acciao (le torri erano di acciaio, piccoli strati di cemento per le ricoperture dei piani e dell’esterno, ma il grosso della struttora era in acciaio. Uno scheletro esile di acciaio, per questo il volume delle macerie è piccolo).
    Secondo me, l’America ha fatto una figura non bella, lasciandosi distruggere i gioielli principali del Paese, come da stupida, da pochi terroristi con aerei americani! Allora, per fare vedere che non sono così stupidi, hanno generato un sacco di teorie di AUTOATTENTATO.
    Le strutture delle torri erano molto esili e non ridondanti, se mettevano travi i spessore maggiore, erano ancora in piedi.
    L’energia cinetica degli aeromobili più le tonnellate di combustibile (erano partiti da Boston, lì vicino) hanno compromesso le strutture.
    Riguardo la polvere di cui parla la signora, appunto, secondo me ero quello strato sottile di cemento, sbriciolato finemente più l’amianto che rivestiva tutte le torri!
    Il discorso si dovrebbe completare, per es. con l’amianto e la radioattività potente implicata nell’evento.
    Mi risulta che per mesi hanno spruzzato tonnellate di disinfettanti sulle macerie (per via di tutto il materiale dei corpi). Ciao.

Inserisci un Commento