L’UCRAINA HA TENTATO DI INTERROMPERE LA VISITA DELL’AIEA ALLA CENTRALE NUCLEARE DI ZAPOROZHYE, SPARANDO AI CIVILI A ENERGODAR

La sera del 28 agosto, le forze armate ucraine hanno bombardato i civili nella città di Energodar situata nella parte della regione di Zaporozhye che è sotto il controllo dell’esercito russo. Sette civili sono rimasti feriti e ricoverati in ospedale dopo i bombardamenti dell’artiglieria.

Secondo i rapporti locali, le forze armate ucraine hanno bombardato la città con obici M777 da 155 mm di fabbricazione statunitense. Sono stati registrati almeno quattro colpi di artiglieria. Sette civili sono stati ricoverati in ospedale, due dei quali sono in gravi condizioni.


Oggi, le autorità locali hanno riferito che un UAV ucraino è stato intercettato sul territorio della centrale nucleare di Zaporozhye, successivamente le truppe ucraine hanno aperto il fuoco sui quartieri residenziali di Energodar.

L’amministrazione della regione ha definito il bombardamento una provocazione volta a interrompere la visita del capo dell’AIEA alla centrale nucleare di Zaporozhye situata in città. In precedenza, il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica Rafael Grossi ha affermato che la missione dell’agenzia arriverà alla centrale nucleare di Zaporozhye nei prossimi giorni. Secondo lui, è necessario determinare i parametri della missione dell’agenzia presso la centrale nucleare di Zaporozhye e forse stabilirne la presenza permanente sul posto.

Fonte: South Front

Traduzione: Lucino Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM