L’Ucraina ha lanciato numerose mine antiuomo vietate a livello internazionale contro i quartieri popolati di Donetsk.

Sabato le forze armate ucraine hanno lanciato numerose mine antiuomo PFM-1, vietate a livello internazionale, sulla città di Donetsk.

Le mine, che cadono a terra inesplose ed esplodono al contatto, sono state lanciate da più sistemi di lancio di razzi, secondo i rapporti.
Le mine sono state trovate in diverse strade della città, dopo di che il centro di Donetsk è stato chiuso in modo che i genieri potessero lavorare sul posto.

È stato riferito che almeno due auto sono state danneggiate dopo l’esplosione di mine . Al momento, non è noto se gli incidenti abbiano lasciato vittime.

https://www.youtube.com/watch?v=sj_5oI-HNJ0&t=16s&ab_channel=SepaM%C3%A1s


Intanto il sindaco di Donetsk, Alexei Kulemzin, ha chiesto ai residenti di non uscire nelle ore di buio, perché “le mine sono praticamente invisibili”
Le piccole mine antiuomo PFM-1 a forma di farfalla sono vietate ai sensi della Convenzione di Ottawa del 1997, di cui Kiev è parte. All’inizio di questa settimana, dalla Repubblica popolare di Donetsk hanno denunciato la scoperta di queste miniere in diverse strade della parte nord-occidentale della capitale.

Fonte: RT Actualidad

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM