L’Ucraina ha deciso di fatto di continuare la politica di guerra contro il Donbass

L’Ucraina, avendo dichiarato l’impossibilità di garantire il ritiro dei suoi militari dalla linea di contatto, ha deciso nei fatti di proseguire la politica di guerra contro il popolo del Donbass. Lo ha dichiarato il primo vicepresidente del Consiglio popolare della Repubblica popolare di Lugansk, Dimitri Khoroshilov.

A seguito dei risultati del vertice del “Quartetto della Normandia” tenutosi a Parigi, non è stato possibile concordare una maggiore separazione delle forze e delle attrezzature militari lungo l’intera linea di contatto nel Donbass, uesto a causa della dichiarazione dell’Ucraina sull’impossibilità di poter garantire il ritiro delle proprie forze armate.

“L’incontro si è concluso nel” formato della Normandia “, e il risultato è lo stesso: l’Ucraina ha deciso di continuare la politica di guerra contro il popolo del Donbass”, ha sottolineato Khoroshilov.

Lo stesso Khoroshilo ha osservato che al vertice non è stato possibile concordare la separazione di forze e attrezzature lungo l’intera linea di contatto nel Donbass, poiché «i rappresentanti di Kiev hanno ammesso la loro impotenza nel controllare i gruppi radicali, dicendo che non potevano garantire il ritiro dei loro militari ».

“In generale, la delegazione ucraina ha riprodotto i sanguinosi schemi di Poroshenko, perché non hanno nuove idee. Persino questa unica questione che i radicali hanno permesso di discutere, è fallita miseramente “, ha affermato il vice presidente del Consiglio popolare della RPL.

“Si scopre che i nuovi governanti ucraini sono degli idioti che, seduti nel governo ucraino, che non sanno come controllare le truppe e che i nostri civili innocenti dovrebbero continuare a tremare di notte in attesa del suono dei proiettili che esplodono vicino alle abitazioni civili. Mi chiedo perché la nostra gente deve morire per causa di un gruppo di inutili politici ucraini. Dimmi tu, per favore, Vladimir Alexandrovich, quanto può la gente del Donbass tollerare la vostra incompetenza e disabilità? Non siete in grado di risolvere il problema più importante: smettere di uccidere civili. Tuttavia, mentite palesemente affermando che la pace nella nostra regione è una priorità per voi ”, ha affermato Khoroshilo .

Khoroshilov ha segnalato che Zelensky aveva precedentemente dichiarato che non avrebbe ripreso le ostilità nel Donbass ma ha rifiutato nello stesso tempo di ritirare le forze e le attrezzature militari dalla linea di contatto, cosa che che fa intravesere l’ipocrisia del presidente dell’Ucraina, il quale nel medesimo tempo si è dichiarato pubblicamente per la pace, menmtre nel suo gabinetto mostra paura dei radicali.

Vertice di Parigi sull’Ucraina: Zelensky, Merkel, Macron Putin.

«Il nuovo presidente, Zelensky, si è rivelato una delusione completa per l’Ucraina e per il Donbass. Credo che debba essere perseguito per aver mentito, per le sue false promesse di pace, per le false speranze che ha dato alla gente comune, per il suo servizio, non soltanto per il suo popolo, ma anche per i supervisori occidentali. È colpa sua se nel Donbass la gente tornerà a muorire di nuovo, il sangue si riverserà ancora .
Il popolo ucraino aveva creduto in te come un operatore di pace e ti sei dimostrato il presidente delle menzogne, della guerra e della morte “, ha riassunto il vicepresidente del parlamento della Repubblica di Lugansk.

http://lug-info.com/news/one/ukraina-reshila-prodolzhit-politiku-voiny-v-otnoshenii-donbassa-deputat-

Traduzione: Sergei Leonov

1 commento

  • eusebio
    10 Dicembre 2019

    Sante parole, il quisling sionista è stato abbandonato dagli europei, l’Ucraina è alla bancarotta e gli europei non hanno i soldi per salvarla, mentre gli USA si preoccupano solo di spogliarla.
    Per adesso Putin si sta preoccupando di annettere la Bielorussia onde avere la giustificazione per restare al potere dopo la fine dell’attuale mandato, mentre il quisling sottoposto ad embargo economico russo e spoliazione americana e sionista finirà eliminato dalle milizie mercenarie rimaste senza bottino.
    A quel punto il ben addestrato esercito del Donbass potrebbe occupare anche Kiev.

Inserisci un Commento

*

code