L’Ucraina ha cercato di attaccare le navi della flotta del Mar Nero

placeholder


Il ministero della Difesa russo ha annunciato un tentativo da parte dell’Ucraina di attaccare le navi della flotta del Mar Nero con imbarcazioni senza equipaggio
L’Ucraina ha tentato di attaccare le navi della flotta del Mar Nero “Sergei Kotov” e “Vasily Bykov” con tre barche senza equipaggio, ma non ha avuto successo, ha detto il ministero della Difesa russo.
L’attacco è avvenuto a 340 km a sud-ovest di Sebastopoli. Tutte le barche ucraine sono state distrutte dal fuoco dell’armamento regolare delle navi russe. Dopo aver respinto l’attacco, le navi pattuglia hanno continuato a svolgere compiti di controllo delle navi, ha riferito il ministero della Difesa su Telegram .

Ricordiamo che l’altro giorno la compagnia televisiva americana CNN ha mostrato un drone navale ucraino, che, come riportato, Kiev utilizzerà per attaccare le navi da guerra russe nel Mar Nero.
Attacco di UAV sulla città di Mosca: fatti e versioni
Kiev ha nuovamente tentato di attaccare Mosca con i droni. Quello che è attualmente noto.

Nella notte del 1° agosto, Kiev ha ripetuto il suo attacco con i droni su Mosca. Questa volta l’attacco ha avuto ancora meno successo. Solo un drone randagio è volato sulla capitale.

Letteralmente pochi minuti prima dell’esplosione nella città di Mosca, i canali di telegrammi, citando testimoni oculari, hanno riferito di esplosioni nella regione di Mosca. I residenti locali hanno parlato del volo di droni ucraini a Odintsovo, Kubinka e Naro-Fominsk. E hanno sentito delle esplosioni. Queste si sono rivelate essere opera del sistema di difesa aerea russo.

“La notte del 1° agosto è stato sventato un tentativo di attacco terroristico da parte del regime di Kiev con veicoli aerei senza equipaggio contro strutture nella città di Mosca e nella regione di Mosca.

Due UAV ucraini sono stati distrutti in aria dai sistemi di difesa aerea sul territorio dei distretti di Odintsovo e Narofominsk nella regione di Mosca.

Un altro drone è stato soppresso dalla guerra elettronica e, avendo perso il controllo, si è schiantato sul territorio del complesso edilizio non residenziale della città di Mosca, riferisce il ministero della Difesa russo
Lo stesso tipo di drone fuori controllo si è schiantato sabato contro la stessa torre cittadina del precedente.

“Diversi droni, mentre cercavano di volare su Mosca, sono stati abbattuti dai sistemi di difesa aerea. Uno è volato sulla stessa torre della città come l’ultima volta. La facciata al livello del 17° piano è stata danneggiata. I servizi di emergenza stanno lavorando al scena”, ha detto il sindaco di Mosca Sergey Sobyanin nel suo canale Telegram.

Secondo il Ministero delle situazioni di emergenza, un drone è atterrato al 21° piano.

A seguito di un drone ucraino che ha colpito il grattacielo della città di Mosca, la facciata dell’edificio è stata parzialmente distrutta. Si tratta principalmente di danni alle vetrate.

“Secondo i risultati preliminari dell’ispezione del Ministero delle Emergenze, al 21° piano della torre IQ della città di Mosca, i vetri sono stati rotti su un’area di 150 metri quadrati”, ha detto il servizio stampa della sede del Ministero delle Emergenze di Mosca l’ agenzia di stampa della città di Mosca .

In relazione a questo stato di emergenza all’aeroporto di Vnukovo, è stato annunciato il piano “Tappeto”: gli aerei non sono decollati né atterrati. Tuttavia, questa restrizione non è durata a lungo ed è già stata revocata. È rimasto un solo volo per Domodedovo.

Secondo i dati preliminari, non ci sono state vittime dell’attacco.

Fonti: VZGLYAD Tsargradtv

Traduzione: Mirko Vlobodic

5 commenti su “L’Ucraina ha cercato di attaccare le navi della flotta del Mar Nero

  1. Diversi droni, mentre cercavano di volare su Mosca, sono stati abbattuti dai sistemi di difesa aerea. Uno è volato sulla stessa torre della città come l’ultima volta. La facciata al livello del 17° piano è stata danneggiata. I servizi di emergenza stanno lavorando al scena”, … quindi questi qui alzano il livello dello scontro sempre di più con linee rosse ampiamente superate…ne ho letto notizia sulle news “strillone” dei media italiani : yahoo , msn , libero.it news “attacco massiccio su mosca” …una narrazione che collide con quanto dettagliato nell’articolo…fact checking semplice. Grazie e Saluti

  2. Una intera flotta di Droni USA-NATO forniti agli Ucraini Nazisti per un valore di circa 15 milioni di Dollari ha tentato di colpire Mosca fallendo !
    Un Drone solo Drone ” Ucraino” è riuscito ad arrivare a Mosca danneggiato l” intonaco di un palazzo già colpito in precedenza qualche !
    Qualcosa non mi quadra ?
    Perché gli USA e i paesi Filo-USA della NATO spendono e buttano via centinaia o migliaia di milioni di dollari-euro per poter compiere questi ridicoli attacchi TERRORISTICI su obbiettivi civili a Mosca ?
    Se i paesi USA & NATO vogliono dichiarare guerra alla Russia perché non lo fanno apertamente invece di fare vili attacchi a tradimento sulla Russia ?

    1. attaccalabandea che cosi balliamo con gioia…..
      noi occidentali siamo FINITI DENTRO LA STUPIDITA’ e non c’è via di uscita…..forse solo la fatica nei campi sotto il sole di luglio può fare qualcosa

  3. La domanda è come fanno 4 droni di merda ad arrivare a Mosca dal Ucraina senza essere abbattuti appena dopo il confina , ma stiamo scherzando . La Russia non ha una difesa aerea in grado di proteggere la propria capitale ? Non stiamo parlando di un paesino di merda della Siberia , mi chiedo se dovessero provare a centrare degli snodi energetici importanti o una centrale nucleare, ok la reazione ma la difesa mi sembra abbastanza povera

  4. non c’è dubbio che si tratta di vigliacchi, mi domando a cosa aspirano, vogliono che il mondo si occupi di loro? vogliono, perso per perso un conflitto generale? giusto il comportamento russo che colpisce non indiscriminatamente ma dove necessario, certo un confetto preciso, nella tana dove si nascondono i capi, sarebbe auspicabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus