L’Ucraina e l’Occidente stanno cercando di provocare la Russia a trasferire le sue forze armate nel Donbass – esperto

placeholder

L’Ucraina non ha rinunciato al suo piano di coinvolgere la Russia nel conflitto del Donbass e costringere quindi l’Occidente ad intervenire in aiuto di Kiev. Questa è l’opinione di un esperto del Club di Valdai, Vitaly Tretyakov, il quale ha espresso la sua valutazione della attuale situazione di stallo nel conflitto fra Ucraina e repubbliche del Donbass.


In Ucraina, sognano di costringere la Russia a entrare con proprie forze nella DPR e nella LPR, quindi stanno cercando, insieme all’Occidente, di fare di tutto per provocare la Federazione Russa a trasferire le sue forze armate nel Donbass. Questa opinione è stata espressa dal preside della Scuola superiore di televisione dell’Università statale di Mosca, Vitaly Tretyakov.

Vitaly Tretyakov

Tretyakov ha osservato che la presenza di un contingente militare russo sul territorio della LPNR è necessaria per l’Occidente per accusare Mosca di aggressione. La Russia, a sua volta, non è interessata allo scoppio delle ostilità, così come le Repubbliche del Donbass.
Tuttavia, l’esperto ritiene che gli scontri armati in Donbass siano possibili. Tali scontri possono iniziare sia a seguito dell’aggressione delle forze armate dell’Ucraina, sia a seguito di provocazioni dall’esterno.

Attualmente, l’Ucraina è sotto controllo esterno. Il capo di questo stato, Vladimir Zelensky, come notato da Tretyakov, prende alcune decisioni politiche sotto la pressione dei nazionalisti locali e delle direttive di Washington.

Combattenti del Donbass sulla linea di confine


Fonte: Источник: https://news-front.info/2021/08/03/ukraina-i-zapad-pytayutsya-sprovotsirovat-rossiyu-na-perebrosku-svoih-vooruzhennyh-sil-na-donbass-ekspert

Nel frattempo è morta la donna ferita dalle forze punitive ucraine nella DPR


La triste notizia è stata riportata dalla Rappresentanza DPR presso il Centro congiunto di controllo e coordinamento (JCCC) del regime di cessate il fuoco, specificando che la vittima, nata nel 1964, è deceduta alle 10:15. Si tratta dell’ultima vittima civile sulla linea del fuoco fra Ucraina e repubbliche del Donbass, dove il conflitto non si è mai fermato.

Ricordiamo che ieri “Russian Spring” ha riferito che gli occupanti ucraini da posizioni vicine al villaggio di Gnutovo, hanno effettuato il bombardamento presso il villaggio di Kominternovo a sud della DPR.
Il fuoco è stato condotto dall’AGS, sono state sparate 3 granate. A seguito del bombardamento, sono rimasti feriti due civili: una donna, nata nel 1964, – una ferita da scheggia nella regione lombare, gamba sinistra; un uomo, nato nel 1963, – ferita da scheggia all’articolazione della caviglia sinistra.
La vittima è stata operata d’urgenza, ma le lesioni erano troppo gravi.

Источник: https://rusvesna.su/news/1627984671

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM