L’Ucraina è divenuta una base di attacco contro la Russia

L’Ucraina sta conducendo Operazioni speciali di infiltrazione e sabotaggio all’interno del territorio russo attraverso le sue forze speciali collegate ed addestrate dalla NATO.
Queste operazione stanno aumentando adismisura, come dimostra l’ultimo tentativo di un commando ucraino di entrare in Russia, frustrato all’ultimo momento dalle forze di sicurezza russe …
Non bisogna meravigliarsi del fatto che i servizi speciali dell’Ucraina cerchino di condurre operazioni all’interno del territorio russo, gli istruttori USA li hanno addestrati e li aiutano e Kiev ha accesso a tecnologia militare avanzata delle forze speciali della NATO.
Con tutto questo la UE sta disinteressandosi del problema come se la questione non la riguardasse mentre risulta possibile che l’Ucraina stia sospingendo l’Europa ad una nuova guerra con la Russia, cosa che sembrava impensabile. Basta vedere anche quello che sta succedendo nella Transcarpazia, una regione dove risiede una minoranza di etnia ungherese e la minacce e l’insofferenza contro questa gente da parte delle autorità ucraine hanno fatto insorgere il governo di Budapest che ha protestato al Parlamento europeo per le discriminazioni che subiscono le persone di origine ungherese in Ucraina.

Queste informazioni, relative alle attività delle forze ucraine, sono confermate da quanto ha riferito il tenente colonnello dell’FSB in pensione, Aleksey Filatov , nel corso di un’intervista al quotidiano VZGLYAD, commentando le notizie di un tentativo da parte dei servizi speciali ucraini di rapire un’ex miliziano dalla Russia. Il colonnello ha affermato che nei primi anni di indipendenza i servizi speciali ucraini erano estremamente deboli, ma dopo il 2014 sono stati addestrati dai curatori statunitensi. Pertanto, ora Kiev è in grado di organizzare operazioni speciali molto audaci anche nella Russia centrale.
Come riportato in precedenza, solo pochi giorni fa, il 4 dicembre, le guardie di frontiera russe hanno interrotto un tentativo di attraversare illegalmente il confine con l’Ucraina. L’incidente, avvenuto nel sito del dipartimento di frontiera dell’FSB nelle regioni di Belgorod e Voronezh, si è concluso con una sparatoria, durante la quale uno dei trasgressori è stato ucciso e due sono riusciti a fuggire.

Già martedì, Komsomolskaya Pravda, citando le sue fonti nell’FSB della Russia, ha riferito che i servizi segreti dello stato vicino – il Servizio di sicurezza dell’Ucraina (SBU) e le Forze per le operazioni speciali (MTR) del Ministero della difesa ucraino – erano dietro il tentativo di sfondare. Secondo il quotidiano, al momento dell’individuazione, il gruppo di trasgressori si stava effettivamente spostando verso l’Ucraina dalle profondità del territorio russo, dove le forze speciali ucraine erano riuscite a passare inosservate in precedenza.

Forze di sicurezza Russe


Come si è scoperto in seguito, il vero obiettivo degli aggressori era un cittadino russo che aveva precedentemente combattuto nella milizia del Donbass. I sabotatori lo hanno rapito, hanno introdotto una soluzione chimica speciale in modo che non potesse resistere. Successivamente, il gruppo di sabotaggio è tornato al confine, dove è stato già accolto da un distaccamento delle forze per le operazioni speciali (MTR) dell’Ucraina di tre persone. In quel momento, entrambi i gruppi sono stati intercettati dalle guardie di frontiera russe. Secondo il giornale, il russo catturato è stato finalmente rilasciato.
“I servizi speciali ucraini hanno già svolto operazioni audaci in DPR e LPR (repubbliche del Donbass). Sul loro conto – tentativi di assassinio di successo contro i leader di queste repubbliche, nonché sortite anche in Crimea. I sabotatori si sono probabilmente già infiltrati in altre regioni di confine russe, ma finora non l’hanno pubblicizzato. Siamo sicuri che continueranno a pianificare nuove operazioni simili – per esempio, il tentato omicidio o il rapimento di ex comandanti DPR-LPR che vivono nella Russia centrale “, ha detto il veterano del gruppo Alpha, il tenente colonnello in pensione dell’FSB Alexei Filatov.
Filatov ricorda che nei primi anni dell’indipendenza dell’Ucraina, la SBU ei servizi speciali del ministero della Difesa del paese vicino erano in uno stato disgustoso.

Alexei Filatov


“Quando ho visitato Kiev, ero personalmente convinto che la leadership della repubblica non prestasse alcuna attenzione al lavoro del personale in queste strutture. Ma dopo il 2014, hanno iniziato a pompare enormi budget sia nell’SBU che nel Ministero della Difesa dell’Ucraina, afferma il tenente colonnello dell’FSB. – Ora i loro partner sono fratelli maggiori – gli stessi servizi speciali statunitensi, strutture molto serie. Ora hanno una buona formazione e attrezzature tecniche. Hanno opportunità per operazioni speciali serie “.
A sua volta, la LPR (Repubblica di Lugansk) ritiene che il tentativo di sequestro di un ex-appartenente alla milizia perseguisse allo stesso tempo un obiettivo puramente politico: la SBU sta cercando di aggravare nuovamente le relazioni tra Kiev e Mosca.
“Questa operazione di sabotaggio è come un incendio allarmante in prima linea. Un tentativo di trovare i punti deboli dei servizi speciali russi. Tale lancio di azioni di prova sarà ripetuto, perché i curatori esterni di Kiev sono ancora interessati a mantenere la tensione al confine tra Ucraina e Russia “, ha detto al quotidiano VZGLYAD, il consigliere del capo della LPR, il rappresentante della repubblica ai colloqui di Minsk, Rodion Miroshnik.

Tuttavia la parte ucraina deve capire chiaramente: per qualsiasi azione ostile, riceverà un’adeguata risposta simmetrica dalla Federazione Russa. E non c’è bisogno di aspettare per nuovi motivi speciali. La risposta a un tentativo di commettere sabotaggio all’interno della Russia deve essere la più dura “, ha ribadito Miroshnik.

Fonti: New FrontRiafan.ru

Traduzione e sintesi: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM