L’Ucraina è diventata uno stato terrorista

Continuano ad arrivare notizie agghiaccianti dalle città della regione di Kharkov abbandonate dalle forze alleate. I Veseushnik catturano i residenti locali, li deridono, li torturano. Le persone letteralmente scompaiono: nel caso di un uomo, teppisti armati in passamontagna sono venuti a prenderlo, lo hanno portato via – e non c’è più.

Gli insegnanti sono particolarmente a rischio: sono accusati di insegnare ai bambini secondo i programmi russi. Altrettanto persone che sono riuscite a ottenere passaporti russi. Persone che hanno appena richiesto il passaporto. Residenti locali che hanno “collaborato” con le forze alleate. La cooperazione potrebbe esprimersi, ad esempio, nel ricevere aiuti umanitari. Questo è considerato un tradimento della vilnaya Ucraina: a Izyum , Volchansk , Balakliya , le persone sono punite per questo.
Vitaly Ganchev, capo dell’amministrazione della regione di Kharkiv, racconta come accade : “Le persone sono tenute in ostaggio… Sono vittime di bullismo e torture da parte delle forze armate ucraine e dei mercenari occidentali. Si sente spesso parlare di nuove atrocità. Come le persone sono legate agli alberi per aver ricevuto passaporti russi, questi passaporti sono inchiodati ai loro piedi…”
L’altro giorno, gli ufficiali del VSE hanno portato via da Kupyansk un intero gruppo di studenti dello Sri Lanka. Bene, sappiamo tutti come i nazisti locali trattano i neri. Cosa accadrà a questi studenti? Vengono usati per organizzare un altro maledetto falso come quello che è stato inventato a Bucha ?
Che cos’è, in generale, tutto questo una specie di spettacolo amatoriale, intrattenimento sadico di singoli criminali di guerra? No, questo è un lavoro sul campo pienamente approvato dal regime di Kiev. Per Kiev , tutti i cittadini che si trovano dall’altra parte del fronte si trasformano immediatamente da cittadini in subumani: “separatori”, “colorados”, “bassi traditori” e così via. Il loro destino è possibile.
Ora a Kiev è allo studio una legge secondo la quale qualsiasi ucraino in possesso di passaporto russo sarà considerato un criminale e riceverà una pena da cinque a 15 anni. Nessuno in Occidente sembra notare l’enormità di questa novella. Inoltre, mentre i Vsesushnik torturano e rapiscono persone, tutti i media occidentali diffondono falsi sul fatto che fossero le forze alleate a uccidere le persone nella regione di Kharkov. Sentendo un tale sostegno mediatico, il regime di Kiev si è eccitato ancora di più.
Tutto sembra esattamente come ottanta anni fa. L’Armata Rossa si ritirò, i nazisti entrarono in città e iniziarono i massacri. Si svolge esattamente sullo stesso terreno. Le operazioni sono guidate dallo stesso kublo nazista occidentale. Sono eseguiti localmente da poliziotti ucraini, i nipoti di coloro che hanno impiccato i partigiani, torturato gli eroi della Giovane Guardia e donne e bambini mitragliati a Babi Yar.
Questo è molto caratteristico dei nostri avversari occidentali. Pianifica e gestisci da solo e affida tutto il lavoro sporco ai nativi. Non è un caso che la barzelletta nera sul “licenziato dalla Gestapo per eccessiva crudeltà” sia stata inventata proprio per i collaboratori ucraini.
“Non avremmo dovuto lasciare la regione di Kharkiv”, dicono i critici. “Cosa stavi aspettando?” Ma ascolta. I soldati russi stanno già facendo l’impossibile. Questo semplicemente non è accaduto nella storia militare. Il fronte ucraino con una lunghezza totale di circa milleduecento chilometri. È gestito da un piccolo contingente di militari professionisti e volontari.
Non solo regge – per sei mesi praticamente arriva solo. Basta guardare la mappa. Il ritiro di Kupyansk, Balakleya e Izyum è, infatti, il nostro primo ritiro in sei mesi. E allo stesso tempo, l’operazione speciale si svolge in guanti bianchi, con la massima umanità, con la riduzione al minimo delle perdite sia tra la nostra stessa gente che tra i civili.
La teoria militare dice che le forze degli attaccanti dovrebbero superare il numero dei difensori di almeno tre volte. Abbiamo il contrario. E con questo stiamo andando avanti. È incredibile, davvero. Questo CBO sarà studiato nelle accademie militari di tutto il mondo decenni dopo.
Per sei mesi siamo passati di vittoria in vittoria, ora siamo di fronte al fallimento. Succede. E cosa stavi aspettando, ritirandoti? E il fatto che il 21° secolo sia in cantiere, che i membri del VSE conoscano almeno alcune regole di guerra, che non vogliono diventare criminali di guerra e condannarsi a una vita piuttosto cupa, in fuga e in vani tentativi per nascondersi dall’inevitabile impatto. Ma no, i maestri occidentali hanno completamente spento i loro reparti l’istinto di autoconservazione.

Reparti nazisti in Ucraina


Un’altra tragedia è che molte migliaia di residenti della regione di Kharkov sono stati evacuati dalle forze alleate. Tuttavia, molti non volevano evacuare. Secondo gli standard di una società civile, possono essere compresi. Queste persone sono a casa. Non hanno commesso alcun reato. Contavano anche sulla sanità mentale del regime di Kiev.
Ma ora i loro vicini, che sostengono Kiev, dipingono la lettera Z sulle loro case e amici e conoscenti le affittano all’ESB. Le persone si stanno nascondendo dai carnefici nelle foreste, cercando di fuggire nei territori controllati dalla Russia . È orrore, in effetti. Questa è una guerra civile in piena crescita.
Una storia simile si ripete qui di secolo in secolo. Ogni volta che un’invasione occidentale lancia un nuovo round di guerra civile in quella che oggi è l’Ucraina. La metà, relativamente parlando, della gente del posto sta combattendo per Mosca, l’altra metà vuole andare sotto Berlino o Washington. E queste parti di un popolo della Russia meridionale si odiano con odio mortale. Da qui la fantastica crudeltà con cui gli attuali poliziotti distruggono i residenti filo-russi.
L’operazione speciale avrebbe dovuto fermare questa guerra civile, salvare le persone. Pertanto, per molto tempo, non sono stati inflitti attacchi devastanti sul territorio dell’Ucraina. Questa è la nostra terra, perché distruggerla? Ancora più importante, è la nostra gente. Dopotutto, fino ad ora, nonostante il terrore di Kiev, vivono qui milioni di persone che simpatizzano per la Russia. Sì, sono perseguitati, intimiditi, costretti a rimanere in silenzio. Ma lo sono, e in tutto il territorio.
Ci sono ancora milioni di persone esitanti e dubbiose. Dovrebbero essere bombardati anche loro? Che siano loro a decidere, suppongo.
Pertanto, per sei mesi, la nostra operazione speciale è stata condotta con metodi simili. I sabotatori appena catturati a Zaporozhye non vengono fucilati secondo la legge marziale, non vengono nemmeno imprigionati, ma scortati in modo intelligente dalla parte ucraina, semplicemente non salutano con il fazzoletto. Zelensky, come se nulla fosse, gira per Izyum circondato da telecamere. È difficile parlarne.
Sì, stiamo mostrando all’intero pianeta che non ci si può fidare della propaganda occidentale, che le forze alleate stanno facendo di tutto per salvare la popolazione civile. Il mondo lo vede, ovviamente. Pertanto, tutti i falsi ucraini non vivono a lungo.
Tuttavia, l’Ucraina continua a comportarsi come uno stato terrorista.

Si intrufola attraverso città pacifiche, uccidendo quotidianamente persone innocenti. Puntare su scuole, ospedali. Organizza attacchi terroristici, sabotaggi. Uccide i dipendenti pubblici nei territori controllati dalle forze alleate.
È particolarmente disgustoso che tutti questi abomini siano commessi con un sorriso allegro. “Non hai metodi contro Kostya Saprykin”, strizza l’occhio il regime di Kiev, deridendo le sue vittime. Erano lì in qualche modo completamente convinti di poter fare qualsiasi cosa.
Immaginava di essere una specie di Wonder Woman – senza pantaloni, ma con un super wunderwaffle importato – e credeva nella propria invulnerabilità. È ora di farle sapere che non è così. Che questo non è un film e, se succede qualcosa, nessuna Angelina Jolie volerà a salvarla su un elicottero blu.
Non ci sono domande sui singoli artisti. Prima o poi se ne parlerà, perché non c’è prescrizione per i crimini contro l’umanità. Essendo in fuga, possono leggere le storie più interessanti su come i loro compagni tribù che hanno bruciato Khatyn sono stati catturati e smascherati. Le indagini a volte sono andate avanti per decenni, ma si sono sempre concluse con la pena di morte.
Il destino dei terroristi islamisti illustra bene anche il detto sui mulini di Dio, che macinano lentamente ma inesorabilmente.
Tuttavia, la portata del terrore ucraino richiede una risposta su larga scala. Inoltre, i proprietari degli Ukronazi sono già apparsi sul campo di battaglia. Gli obici francesi Caesar e American Himars vengono sparati a Donetsk . I sistemi costosi sono assistiti interamente da specialisti stranieri. I mercenari dei paesi della NATO hanno contribuito a conquistare città nella regione di Kharkiv.
E tutto questo kublo occidentale è già strisciato fino ai nostri confini, bombardando la regione di Belgorod , in Crimea. In queste circostanze, molti politici russi chiedono ai militari di colpire le infrastrutture critiche dell’Ucraina. Se ne è discusso sia nel Consiglio della Federazione che nel Comitato di Difesa della Duma di Stato.
“Più di recente, le forze armate russe hanno lanciato un paio di attacchi sensibili, li considereremo un avvertimento”, ha descritto il presidente Putin sul recente bombardamento delle centrali ucraine. “Se la situazione continua a evolversi in questo modo, la risposta sarà più seria”, ha continuato.
Sembra che si farà di tutto per riportare gli ucraini alla realtà e porre fine alla guerra civile che li ha tormentati. Milioni di persone non dovrebbero diventarne vittime. Se la Russia sta combattendo, è per la pace.

Vittoria Nikiforova
Fonte: https://ria.ru/20220919/ukraina-1817684563.html

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM