L’Ucraina apre una inchiesta sul treno russo transitato sul nuovo ponte verso la Crimea

Funzionari ucraini hanno avviato un’indagine criminale dopo che un treno passeggeri dalla Russia è arrivato in Crimea attraverso un nuovo ponte costruito dalla Russia, sostenendo che il treno trasportava illegalmente persone attraverso il confine ucraino.
Martedì il presidente russo Vladimir Putin ha inaugurato il ponte ferroviario verso la Crimea, che la Russia ha annesso dall’Ucraina nel 2014. Putin ha dichiarato che 14 milioni di passeggeri e circa 13 milioni di tonnellate di merci dovrebbero attraversare il ponte l’anno prossimo. Il treno è arrivato a Sebastopoli da San Pietroburgo, la seconda città più grande della Russia. La Russia ha annesso la Crimea sulla base del fatto che i residenti della penisola hanno votato per unirsi alla Russia.
L’annessione della Crimea ha suscitato una diffusa censura internazionale, comprese le sanzioni statunitensi e dell’Unione Europea nei confronti della Russia. L’Ucraina ha bloccato la spedizione di forniture attraverso il suo territorio verso la Crimea.

Linea Ferroviaria sul ponte di Crimea

Il governo ucraino ha ripetutamente affermato che il nuovo ponte è stato costruito in violazione delle leggi internazionali. Nell’ottobre 2018, i pubblici ministeri hanno avviato un procedimento penale contro le società coinvolte nella sua costruzione.

(Nella foto in alto: Putin inaugura il primo viaggio del treno San Pietroburgo-Sebastopoli)
Nota: Si calcola che dal momento che si avvierà un traffico ferroviario regolare tra la Russia e la Crimea, per ogni treno che arriverà a Sebastopoli, i funzionari ucraini apriranno un procedimento penale. Questo si prevede che necessiterà creare un grande archivio dove collezionare tutti i fascicoli di procedimenti penali aperti dalla procura di Kiev.

https://en.news-front.info/2019/12/27/in-sight-ukraine-opens-probe-into-russian-train-on-new-bridge-to-crimea/

Fonte: New Front

Traduzione e nota: Sergei Leonov

2 Commenti

  • giovanni
    27 Dicembre 2019

    Chiedo scusa anticipatamente allo staff di CONTRO per la mia espressione forte…!? Ma qui non riesco a trattenere la rabbia per la stupidita’ di questi politici Ucraini. Ma dico io,come CAZZO si fa a ragionare in questo modo…e come CAZZO fa il popolo Ucraino a non capire questi personaggi…??? Ora comprendo un po’ meglio quei pochi e bravi giornalisti INDIPENDENTI che danno l’anima per far conoscere la verita’ al mondo che stiamo semplicemente vivendo nel REGNO DELLA STUPIDITA’ e che nulla di buono ci aspetta.

  • eusebio
    28 Dicembre 2019

    Facile immaginare che pure questa linea ferroviaria avvierà una gragnuola di sanzioni su tutto ciò che è russo.
    A questo punto sugli USA impazziti sia gli europei, che vogliono il gas russo, che i cinesi, che oltre al gas russo vogliono il petrolio di Iran e Venezuela, dovranno tenere il punto.
    I cinesi sopratutto, che hanno appena varato una portaerei e ne stanno completando una terza, dovranno tenersi pronti ad un duro scontro economico, e probabilmente anche aeronavale nel mar cinese meridionale.

Inserisci un Commento

*

code