L’ONU condanna l’uccisione dei bambini palestinesi da parte di Israele come “grave violazione del diritto internazionale”

Esperti di diritti umani delle Nazioni Unite hanno criticato come una “grave violazione del diritto internazionale” l’uccisione del sesto bambino palestinese da parte dei soldati israeliani nel 2020 nei territori occupati, chiedendo la responsabilità di Tel Aviv.

Michael Lynk, relatore speciale delle Nazioni Unite sulla situazione dei diritti umani nel territorio palestinese occupato dal 1967, e Agnès Callamard, relatore speciale delle Nazioni Unite sulle esecuzioni extragiudiziali, sommarie o arbitrarie, hanno esternato i loro commenti in una dichiarazione congiunta giovedì.

I relatori dell’ONU hanno chiesto un’indagine imparziale e indipendente sull’uccisione del ragazzo palestinese di 15 anni durante una manifestazione di protesta tenutasi nella Cisgiordania occupata all’inizio di questo mese.
“L’uccisione di Ali Ayman Abu Aliya” da parte dell’esercito israeliano “- in circostanze in cui non vi è stata minaccia di morte o lesioni gravi alle forze di sicurezza israeliane – è una grave violazione del diritto internazionale”, hanno detto gli esperti.

“La forza letale intenzionale è giustificata solo quando il personale di sicurezza deve affrontare una minaccia immediata di forza mortale o gravi danni”, ha aggiunto la coppia.

Bambini palestinesi fermati e maltrattati da soldati israeliani

Secondo il ministero della Salute palestinese il 4 dicembre, l’adolescente “è morto per le ferite dopo essere stato colpito allo stomaco da colpi d’arma da fuoco” durante gli scontri durante una manifestazione nel villaggio di Mughayir a nord di Ramallah all’inizio della giornata.
Gli esperti delle Nazioni Unite hanno affermato che Abu Aliya è stato il sesto bambino palestinese che vive in Cisgiordania ad essere ucciso nel 2020 dalle forze di sicurezza israeliane usando munizioni vere.
La dichiarazione congiunta ha aggiunto che 1.048 bambini palestinesi sono stati feriti dalle forze di sicurezza israeliane nei Territori palestinesi occupati tra il 1 ° novembre 2019 e il 31 ottobre 2020.

“I bambini godono di diritti speciali protetti dal diritto internazionale”, hanno sottolineato, aggiungendo: “Ciascuno di questi omicidi solleva profonde preoccupazioni circa l’adesione di Israele ai suoi solenni diritti umani e agli obblighi del diritto umanitario come potenza occupante”.

Il Ministero dell’Informazione palestinese dice che più di 3.000 bambini palestinesi sono stati uccisi dalla Seconda Intifada del settembre 2000 (rivolta).
Il mese scorso, il ministero dell’informazione palestinese ha dichiarato in una dichiarazione che le truppe israeliane hanno deliberatamente preso di mira i bambini palestinesi, rivelando che almeno 3.097 minori palestinesi avevano perso la vita per mano delle forze israeliane dall’inizio della Seconda Intifada (rivolta) nel settembre 2000.

Bambini palestinesi arrestati dagli Israeliani

Nonostante la condanna globale dell’uccisione di bambini da parte dei soldati israeliani, il regime di Tel Aviv continua con il crimine di togliere la vita di minori palestinesi, in particolare aprendo deliberatamente il fuoco.

Gli esperti delle Nazioni Unite hanno anche invitato il regime israeliano “a condurre un’indagine civile indipendente, imparziale, pronta e trasparente secondo gli standard internazionali su questa situazione profondamente preoccupante dei diritti umani, oppure a consentire una revisione internazionale imparziale e indipendente dei diritti umani. “
Le forze israeliane hanno annunciato che avrebbero condotto un’indagine sull’omicidio di Abu Aliya.

Gli esperti di diritti umani hanno notato, tuttavia, che le indagini delle forze israeliane sulle sparatorie mortali contro palestinesi inermi da parte dei suoi soldati raramente sfociano in un’adeguata responsabilità.

Fonte: https://www.presstv.com/Detail/2020/12/17/640959/Palestine-Israel-UN-Lynk-Callamard-children-Abu-Aliya-West-Bank

Traduzione: L.Lago

19 Commenti

  • giulio
    17 Dicembre 2020

    Noi italiani, i cosiddetti “minori” che sbarcano dai gommoni li ospitiamo gratis, li curiamo gratis, li vezzeggiamo e probabilmente gli daremo anche la cittadinanza italiana appena saranno maggiorenni e potranno “ricongiungersi” con le loro nutrite famiglie di fratelli, padri, madri, zii, nonni ecc.
    Questi, invece, le canaglie sioniste, i minori li ammazzano impunemente e senza tanti complimenti!
    3000 bambini ammazzati dagli occupanti sionisti (e sono davvero bambini e non “minori” come amiamo chiamare in italia anche i 20enni finti “minori” che sbarcano in italia)!
    Però i salvini e compagnia vanno al muro del pianto con la cuffietta ebrea in testa e piangono assieme a trump!
    Quel muro è il muro dell’infamia e dovrebbe essere abbattuto perchè gronda sangue!

    • atlas
      18 Dicembre 2020

      chi ti ha detto che sono tutti e solo ‘sionisti’ i colpevoli

      te lo leggi che scrivi tante cretinate ? Se abbatti quel muro abbatti anche la Moschea di Al Quds, ci sei stato mai ?

      Ma MEGLIO che si popoli di Arabi la penisola al posto di tutti questi bastardi sinistri, in sostituzione di tutti questi giuli, Quando vado in giro in via Padova a Milano mi sento veramente a casa, come Al Cairo. Odori, cibo, puttane, atteggiamenti, umanità, sempre meglio dei milanesi. Arabi Musulmani Fascisti e Nazional Socialisti, loro ce l’hanno nel sangue la retta politica

      per la soddisfazione della tua signora

      • giulio
        18 Dicembre 2020

        maiale, la mia signora sputa in faccia a te e tutti i tuoi mussulmani fascisti e nazisti!
        Ti sputano in faccia anche i giuli che sono mille volte più intelligenti e uomini dei vigliacchi come te.
        Che anche Allah ti stramaledica!

        • atlas
          18 Dicembre 2020

          sei tu il suinocrate. Scrivi di Salvini e che la lega quindi ce l’ha duro ? Bene, gli Arabi ancora di più

          dovresti essere contento per la tua signora anzichè insultare me (che paraltro il maiale nemmeno lo mangio, almeno da 27 anni)

          • atlas
            18 Dicembre 2020

            il sinistro Giulio, il marxista che riconduce a sintesi le contraddizioni … della struttura e della sovrastruttura. Sì, del cazzo

            https://propagandascomoda.wordpress.com/2012/08/04/tolleranza-islamica/

          • giulio
            18 Dicembre 2020

            tu sei un pazzo diffamatore! quando mai ho parlato di salvini o della lega che ce l’ha duro? quando mai ? bastardo calunniatore che non sei altro!
            Quanto a essere maiale, lo sei anche se non mangi il maiale! lo sei nell’animo, nel modo di di scrivere e in tutto il resto!

          • atlas
            18 Dicembre 2020

            non hai nominato Salvini ? Meno male che fino a che il tuo amico dei giuli non cancella rimane tutto scritto

    • Teoclimeno
      18 Dicembre 2020

      Egregio Signor GIULIO, Qui tacet, consentire videtur: significa che anche quelli che non portano la presina da forno sulla testa, sono comunque complici dell’orribile crimine contro il popolo palestinese. Israhell delenda est! Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

      • giulio
        18 Dicembre 2020

        Neppure i palestinesi parlano di distruzione e uccisione di tutti gli ebrei!
        Ne parlano solo gli schifosi nazisti (che sono tali soprattutto di indole e non solo di ideologia) e ne parla chi come lei si fa trascinare in questa follia di stampo razzista!
        Certo, anche chi non porta la “presina da forno” in testa è complice come molti italiani sono complici dei questo governo! Ma questo che significa? che dobbiamo ammazzare anche tutti quegli italiani complici?
        Ho forse mai detto che palestinesi e iraniani non abbiano diritto di sparare razzi e missili contro lo stato sionista ebraico?
        Ho forse mai detto che non abbiano diritto di difendersi e di uccidere gli ebrei che sparano addosso a loro e ai loro figli o che debbano farlo solo dopo aver chiesto se i criminali che gli sparano addosso sono “sionisti” o meno?
        Non l’ho mai detto! reagisco solo contro chi per una ben radicata ideologia razzista e nazista pretende di additare tutti gli ebrei in quanto tali come nemici supremi del mondo intero…e sia chiaro che io non sono ebreo nè ho familiari o amici ebrei!
        Lei invece e molti altri qui sopra, fate da cassa di risonanza a chi prospetta puramente e semplicemente l’uccisione degli ebrei! Israele “delenda est”! si certo, questa israele dev’essere distrutta, anche rasa al suolo perchè non è possibile agire altrimenti ma questo non significa che se incontro un ebreo debba sputargli addosso o ammazzarlo per il solo fatto che è ebreo!
        Se invece questo le sembra cosa da fare e degna di approvazione, faccia pure! per quanto mi riguarda non mi associo a questa caccia all’ebreo!
        Si comincia con l’ebreo e poi si continua con chiunque altro non rientra nei propri schemi ideologici ma, soprattutto, comportamentali. Questa non è lotta politica e neppure rivoluzione ma è semplice depravazione!
        C’è un farabutto qua sopra, uno psicopatico che pretende di additare come “nemico” da battere, da bastonare e anche da uccidere i “giulii” che non rientrano nei loro depravati, animaleschi schemi mentali e comportamentali! Questo è il risultato a cui arriva chi è impregnato di razzismo!
        Che i “giulii” siano decisamente e apertamente antimperialisti, solidali con le lotte dei palestinesi e di chiunque altro (persona o paese) lotti contro questo sistema globalizzante capitalistico e imperialistico, questo non ha nessuna importanza…a quelle bestie interessa solo che si facciano fuori (anche fisicamente) tutti gli ebrei e i giulii indicati al pubblico disprezzo con la diffamazione, la calunnia, la mistificazione e le menzogne…e se questo non basta allora passano anche alle minacce nonché al turpiloquio contro familiari e amici!
        Ecco, questi sono i risultati ai quali intendono portarvi quelle bestie razziste subumane che infiochettano il loro merdume con alibi anti questo e anti quell’altro. Quella gentaglia non ha niente di antiimperialistico nè di “rivoluzionario” e neppure di semplice “progressivismo”.
        Per loro l’antiimperialismo è solo un comodo momentaneo e falso paravento per il raggiungimento dei loro obbiettivi razzisti oggi diretti contro gli ebrei in genere, domani contro i “giulii” dopodomani contro gli sciiti iraniani e via di questo passo! Per loro esiste un solo vero credo: la propria dittatura su tutti quello che li circonda! Anche marx e i bolscevichi parlavano di “dittatura” ma in tutt’altro senso che non ha niente, proprio niente da spartire con questi maiali malati di mente!

        • giulio
          18 Dicembre 2020

          diffamatore seriale, qui l’unico che ha sputato odio su chi non ti piace sei sempre stato proprio te, infame!
          Ma che vuoi smontare, testa bacata! sai solo parlare e sparlare ma quanto ad argomenti zero assoluto! solo propaganda nazista (ti rode vero, che parlo di nazismo! non sono il solo e non tutti sono “sinistri” come ami dire), pseudo islamica e duosiciliano del piffero! povero esaltato!

        • Teoclimeno
          18 Dicembre 2020

          Egregio Signor GIULIO, la prossima volta non scriverò Israhell delenda est, ma Carthago delenda est. Così potrò dare la colpa a Marco Porcio Catone (Catone il Censore). Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

          • giulio
            18 Dicembre 2020

            sig. Teoclimeno, ma io non sono affatto contrario quando lei scrive “israhell delenda est”…lo anche già detto! però sono contrario al fatto di doverla distruggere perchè abitata da ebrei! Dev’essere distrutta perchè appartiene in gran parte a dei criminali assassini sionisti! Ma se il futuro ci riservasse un’Israhell al posto dell’attuale “USrahell” allora sia benvenuta Israell!

  • Aureliano71
    18 Dicembre 2020

    Chiacchiere che servono solo a far fare a qualcuno la figura di “anima bella”.
    In realtà l’ONU non emetterà mai una risoluzione contro Israele, come noto questa deve venire dal consiglio di sicurezza e i 3 paesi sionisti metteranno sempre il veto.

    • giulio
      18 Dicembre 2020

      purtroppo è così come dici

    • atlas
      18 Dicembre 2020

      le risoluzioni di condanna sono state emesse negli anni, e tante anche. Non c’è un meccanismo che obbliga a farle rispettare però, solo la forza. Ho fiducia in Lavrov e Putin. Non ho fiducia nei giuli.

  • Teoclimeno
    18 Dicembre 2020

    I romani sapevano come trattare questi casi ostinati: Masada docet!

  • giorgio
    18 Dicembre 2020

    Sono nemico dei sionisti, non degli ebrei in quanto etnia, ma se la società ebraica sostiene e non contrasta le esecuzioni mirate e tutti gli altri crimini di cui si macchia il regime sionista, allora è complice ed è meglio che ci risparmi la farsa di piangere al muro dell’ipocrisia …..
    Quanto ai nostrani politicanti che indossano la cuffietta in visita a Tel Aviv, dimostrano solo il loro ripugnante servilismo e opportunismo …. davanti ai crimini sionisti dovrebbero solo nascondersi ….. sparire …… vergognarsi di non aver mai proferito nemmeno una sia pur timida critica ….. vergogna.
    All’Italia e ai suoi politicanti va il titolo di campioni del mondo di servilismo …..

    • atlas
      18 Dicembre 2020

      forse non sai che sono giudeizzati i c.d. ‘sionisti’ l’82% (ashkenaziti non semiti) di loro. E il resto (sefarditi semiti) non contesta mica. Quindi la soluzione finale è sempre quella

    • Teoclimeno
      18 Dicembre 2020

      Egregio Signor GIORGIO, Sono completamente d’accordo con lei. Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

Inserisci un Commento