L’ONU avverte Israele che l’invasione di Rafah è “intollerabile”

Un funzionario del movimento Hamas assicura che Israele sta prolungando i colloqui su una possibile tregua a Gaza, per invadere Rafah, nel sud di Gaza.

Un membro dell’ufficio politico del Movimento di resistenza islamica palestinese (HAMAS), Ezat al-Rashaq, ha sottolineato mercoledì che Israele non è seriamente intenzionato a raggiungere un accordo e sta usando i colloqui solo come copertura per invadere la città di Rafah, al confine con l’Egitto. e impossessarsi del passaggio in questa zona.
“[Il primo ministro israeliano Benjamin] Netanyahu cerca di trovare scuse per evitare i negoziati e incolpa Hamas e i mediatori”, ha detto Al-Rashaq.

Hamas ha accettato lunedì una proposta di cessate il fuoco, mediata da Qatar ed Egitto, articolata in tre fasi, ciascuna delle quali durerà 42 giorni e consentirebbe lo scambio di prigionieri, il ritiro delle truppe israeliane da Gaza, il ritorno degli sfollati palestinesi, un accordo permanente cessate il fuoco e ricostruzione di Gaza.

“Hamas aderisce alla posizione comunicata ai mediatori approvando la loro proposta”, ha sottolineato Al-Rashaq.

L’ONU avverte Israele che l’invasione di Rafah è “intollerabile”

Valico di Rafah

Tuttavia, dopo l’annuncio dell’iniziativa di tregua da parte di Hamas, le forze israeliane hanno occupato martedì la parte palestinese del valico di frontiera di Rafah con l’Egitto, paralizzando l’ingresso degli aiuti umanitari.

La città di Rafah ospita circa 1,5 milioni di palestinesi, che vi si rifugiano dopo essere fuggiti dalle devastazioni della guerra devastante in altre zone di Gaza.

Almeno 34.844 persone, la maggior parte delle quali donne e bambini, sono morte finora a causa della guerra lanciata dal regime il 7 ottobre in seguito ad un’operazione di ritorsione da parte dei gruppi della Resistenza di Gaza.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

5 commenti su “L’ONU avverte Israele che l’invasione di Rafah è “intollerabile”

  1. Il governo israeliano è nazista ; sentendosi forte del sostegno degli anglosassoni si è isolato, ed un giorno sarà attaccato da tutte le parti : quindi sta perdendo.

  2. Peccato che l’ avvertimento posticcio ed inutile dell’ Onu, non ha nessun potere su Tel Aviv. L’ Onu è l’ America, vi risiede anche. E come i boia americani, ormai ha perso ogni credibilità. Il pianeta ha bisogno di una nuova istituzione globale che vigila sul diritto internazionale.

  3. Le solite bestie assassine ebree, che in fatto di crimini e terrorismo costituiscono una ferale certezza.

    Che mi si accusi pure di “antisemitismo”, non m’importa, perché prima o poi la realtà prevarrà sulla vile e subdola propaganda e molti comprenderanno con chi e con cosa hanno a che fare, ma comprenderanno anche, persino in Italia, chi ha sostenuto gli ebrei, li ha serviti e ha cercato di coprire o addirittura favorire il genocidio dei palestinesi.

    Cari saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM