"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

L’ONU accusa la coalizione dell’Arabia Saudita di uccidere centinaia di bimbi nello Yemen

Alwaght, l’ Organizazzione delle Nazioni Unite (ONU) ha accusato, a seguito di una informativa confidenziale, la coalizione saudita di uccidere centinaia di bambini nel corso dell’aggresssione contro lo Yemen.
In questa informativa confidenziale, pubblicata nella rivista statunitense Foreign Policy (FP), si mette in evidenza che l’ONU cerca di includere l’Arabia Saudita ed i suoi alleati nella lista nera dei paesi o gruppi che uccidono o mutilano i bambini.

“L’assassinio e la mutilazione dei bambini continua ad essere il crimine e la violazione più frequente dei diritti dei bambini nello Yemen. Nel periodo che prende in esame l’informativa, gli attacchi aerei hanno causato più della metà di tutti i decessi di bambini, con almeno 349 bambini morti e 333 feriti o mutilati”, secondo l’informativa di 41 pagine.

La principale autrice di questa informativa, Virginia Gamba, la nuova rappresentante per l’ONU per i diritti dei bambini nei conflitti armati, ha informato gli alti funzionari dell’ONU, che lei stessa ha l’intenzione di raccomandare alla Segreteria Generale dell’ONU di includere i paesi che stanno attaccando e bombardando gli obiettivi civili nello Yemen nella stessa lista in cui figurano i gruppi terroristi del Daesh (ISIS) ed Al-Qaeda.

La decisione finale su tale questione deve essere presa dal segretario generale dell’ONU, António Guterres, il quale dovrà pubblicare, alla fine del mese corrente, l’informativa definitiva. Risulta che sono già in corso forti pressioni da parte dei rappresentanti di Stati Uniti e Regno Unito per dissuadere Guterres dall’includere l’Arabia Saudita in questa lista, visti i rapporti di stretta alleanza che intercorrono tra il Governo di Rijad con Washington e Londra.

Lo Yemen ha subito continui attacchi aerei da parte della coalizione diretta dall’Arabia Saudita contro lo Yemen , dal Marzo del 2015, nel tentativo di affossare il movimento popolare degli Ansarollah e riportare al potere il presidente fuggitivo, Abdu Rabu Mansur Hadi, considerato un elemento fidato della monarchia saudita.

Bambini vittime

L’ONU ha stimato, nel suo recente rapporto informativo, che nei due anni di guerra nello Yemen, almeno 12.000 civili siano morti, tuttavia si calcola che la cifra sia ampiamente sottostimata. In questo bilancio si includono anche tutti quelli che sono rimasti vittime della mancanza di alimenti e di medicine per causa del blocco imposto al paese dalla coalizione saudita con l’aiuto delle unità navali di USA e Gran Bretagna.

Il conflitto viene totalmente oscurato dai media occidentali che evitano di trattare questo argomento che rivelerebbe i gravi crimini commessi dall’Arabia Saudita e le pesanti responsabilità di USA e Gran Bretagna.

L’Arabia Saudita risulta il miglior cliente per USA e GB nell’acquisto di armamenti. Lo stesso presidente Trump, nel corso della sua visita a Rijad,  ha sottoscritto  con i monarchi  sauditi,  in quella occasione, contratti di fornitura di armi per circa 110 miliardi di dollari.

Fonti: Foreign Policy

Diario de Octubre

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

*

code

  1. Aldus 4 mesi fa

    USA e GB, USA e GB: sono loro i belzebù dei problemi mediterranei e orientali. Via la maschera: lo sono da sempre. Gli Inglesi prima giravano col frustino colonialista sottobraccio e lo usavano su tutti, prigionieri o colonizzati. Adesso fanno lo stesso, metaforicamente con noi Italiani. Occorrono due cose: chiedere che siano desecratati i documenti circa Mattei e Aldo Moro, almeno. Basterebbe questo per aprire gli occhi alla gente intelligente in Italia, che farebbe 1+1, e per analogia capirebbe anche gli anni più recenti. La volpe inglese non ha mai perso il pelo e neppure il vizio. Come dimostra la presenza della regina elisabetta seconda a bordo del Britannia per trattare affari che ci hanno solo danneggiati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Franko 4 mesi fa

    E usa/nato/israele.. Questi sono solo .. MANCIA ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Giovanni 4 mesi fa

    onu? un’inutile accozzaglia di fannulloni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Citodacal 4 mesi fa

      Pure spreconi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. annibale55 4 mesi fa

    L’ ONU? Chi è l’ ONU? La stessa che negli anni ’90 ha approvato le sanzioni contro l’ Iraq di Saddam causando la morte di inedia per 500.000 bambini? I Saud a confronto sono degli angeli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Eugenio Orso 4 mesi fa

    L’obbiettivo globalista, oggi, condiviso anche dalla spazzatura islamista saudita, è quello di sterminare le popolazioni e generare masse di profughi disperati.
    Ciò accade in Asia come in Africa.
    La morchia saudita, che ha diffuso l’islam stile isis, agisce nello Yemen usando mercenari arruolati nei paesi poveri o poverissimi e armi fornite dagli Usa, dagli inglesi e dagli italiani (vedi governo Renzi e i salamelecchi a Salman).
    Chi sostiene i sauditi (Renzi e israeliani compresi) è complice dei loro crimini.

    Cari saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Animaligebbia 4 mesi fa

      Il cinghiale che dice porco al maiale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. mardunolbo 4 mesi fa

    E’ la stessa Inghilterra che manipolo’ Garibaldi ,massone per cercare di demolire il Regno delle Due Sicilie..
    Riuscirono per la corruzione evidente di parecchi generali delle forze armate del Regno.
    Quando i “mille” sbarcarono a Marsala, c’era la vigilanza della marina inglese a controllare che la Regia marina del Sud non potesse intervenire.
    Non intervenne nemmeno l’esercito dato che a Palermo i cittadini videro sgomenti ed increduli migliaia di soldati che si imbarcavano per tornare in continente senza sparare un colpo.
    Cosi’ vinse Garibaldi “orecchiemozze” essendo stato punito come ladro di cavalli in Uruguay.
    L’Inghilterra ha sempre spaccato le balle all’Italia per via dei suoi interessi nel distruggere ogni regno che avesse odore cattolico e non fosse subordinato alle banche ebraiche come lo e’ l’Inghilterra dal 1500 !
    Questa e’ la realta’ storica che non vogliono manifestare….
    Pirati sono da sempre e pirati rimangono nell’animo, con in piu´un servilismo al sionismo e ad ogni perversita’ famigliare(vedi l’omosessuale artista con figli adottati e nominato baronetto’).
    Ora nel Londonistan c’e’ pure il sindaco pakistano e la sharia e’ concessa e detta legge.
    Da questa Inghilterra sono sorti i Serpenti Uniti d’America che hanno massacrato gli aborigeni americani considerandoli animali e usando i trattati come carta straccia, ogni volta, tanto da meritarsi l’appellativo di “lingua biforcuta”.
    Che altro c’e’ da dire? Aggiungiamoci come occhiello finale la gioia anglosassone di devastare le citta’ tedesche con bombe incendiarie, dopo che Hitler cerco’ piu’ volte di evitare la guerra e di concedere agli inglesi ogni possibilita’ di ripensarci e di calmare le acque.
    In Africa mandavano avanti i neozelandesi ed australiani come carne da macello, ben sapendo che erano eredi dei loro carcerati e delle puttane inviate in quelle terre oltremare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Walter 4 mesi fa

    Se non fosse tragico sarebbe ridicolo. Dopo anni di bombardamenti che non hanno risparmiato scuole, ospedali e cortei funebri contro un popolo che chiede solo la propria indipendenza dal giogo saudita, cosa fa l”ONU? Un’informativa confidenziale su fatti noti e ampiamente documentati, un massacro perpetrato alla luce del sole con tutto il mondo che sta lì a guardare e non dice niente. E pensate che a questa “informativa confidenziale” farà seguito una qualche azione? L’Arabia saudita ha donato centinaia di milioni di dollari all’ONU, si sono comprati il loro silenzio e la loro complicità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace