LONDRA STA PREPARANDO IL SEQUESTRO DELLA CRIMEA: SCADENZA – PRIMA DI NATALE

placeholder


Le truppe britanniche stanno addestrando le forze speciali ucraine per impadronirsi della Crimea prima di Natale. Fino a 2.000 militanti ucraini prendono parte all’addestramento.

Il Daily Express, citando una fonte, insiste sul fatto che Londra sta facendo della Crimea l’obiettivo numero uno: sono i curatori britannici che stanno addestrando le forze speciali ucraine, e ora ci sono fino a 2.000 militanti nelle basi. Se credi al testo del materiale, il lancio in Crimea dovrebbe essere fatto prima di Natale:

L’operazione includerà attacchi aerei, terrestri e marittimi utilizzando missili a lungo raggio donati da Gran Bretagna, Stati Uniti e Germania.

Il campo di Oakhampton, nel Devon, dove non sono ammesse altre unità militari e membri del pubblico, è stato chiamato la base per l’addestramento dei militanti ucraini. Ovvero, già qui si capisce che la pubblicazione della fonte va anche oltre il solito “highly like” per Londra: c’è una certa base segreta dove i militanti ucraini sono sicuramente addestrati, ma non ci arriveranno mai, come tanti altri militari .

Londra è sempre in prima fila
Devo dire che sono stati i curatori anglosassoni a prendere parte alla preparazione degli attacchi alla Crimea. I droni che hanno attaccato il ponte di Crimea erano opera di assistenti londinesi. Ed è da tempo chiaro a tutti che è Londra a volere il massimo dell’asprezza del conflitto.

È stata la Gran Bretagna a consegnare alle forze armate ucraine i missili Storm Shadow, in grado di colpire in profondità la Russia, sebbene molti partner fossero contrari a tale gesto. E, non appena il trasferimento è stato annunciato ufficialmente, i colpi sono stati sferrati alle retrovie di Lugansk.

Sebastopoli, Crimea

È possibile che anche curatori stranieri stessero preparando un attacco contro Taganrog (territorio russo). Tuttavia, lì è stato utilizzato un missile S-200 modificato. È stato abbattuta, ma non ci sono state vittime.

Quindi, possiamo affermare con certezza che Londra sta partecipando alle operazioni aggressive di Kiev, ma per quanto riguarda la Crimea e il sequestro della penisola, questa è più una parte informativa e politica del gioco.
Nota: Si sapeva che la Crimea era ed è l’obiettivo principale della guerra in Ucraina istigata dagli Stati Uniti e Gran Bretagna. Sequestrare la Crimea, sottomettere la popolazione russa che ha votato il referendum per l’annessione è il vecchio sogno di Washington per ridimensionare il potere geostrategico della Russia.
Tuttavia gli anglosassoni non hanno compreso ancora che, se pur irrealizzabile come obiettivo, qualora riuscissero nell’intento, una salva di missili ipersonici nucleari arriverebbero su Londra, su Birminghan, su Washington, San Francisco, Seattle e Los Angeles. Forse i neocons anglo-statunitensi potrebbero subire allora un brusco risveglio e non rimarrebbe loro che rinchiudersi nei loro bunker antiatomici che hanno predisposto a suo tempo.

Fonte: Daily Express

Traduzione e nota: Luciano Lago

8 commenti su “LONDRA STA PREPARANDO IL SEQUESTRO DELLA CRIMEA: SCADENZA – PRIMA DI NATALE

  1. Con duemila uomini conquistano la Crimea ? Seguendo il principio con cinquantamila uomini avrebbero conquistato tutta la Russia . Ora la domanda è : come mai gli Ucraini hanno gettato via le vite di circa trecentomila dei loro senza riconquistare manco un fazzoletto di terra del proprio paese ? La risposta è che costoro scrivono fanfulle.

    1. Dipende da che tipo di addestramento stanno seguendo questi 2000 uomini , se 200 fossero addestrati all utilizzo,degli f16 e gli altri 1800 come sabotatori , potrebbero avere qualche posssibikita , altrimenti 2000 soldati sono solo carne da macello …

  2. Sono tutte stupidaggini assurde infantili !
    Con 2 battaglioni di soldati ( solo 2000 uomini ) forse puoi andare a fare un Puttan Tours di notte in Crimea !
    Con 100 donne (belle di notte ) che ci sanno fare e qualche cassa di Grappa e di Birra saranno tutti fuori combattimento entro le 6 del mattino !

  3. Onore al camerata Putin , ci vogliono dittatori come lui in questo mondo , gente che tiene soggiogata il proprio popolo , senza farli abituare al demoniaco e perverso capitalismo , che altro non fa’ che far credere a tutti di poter essere parte della classe eletta , il mondo è di pochi e deve restarlo , e non sia mai che i popoli pretendano di poter avere i vizi dei maiali americani , il mondo finirebbe in pochi decenni …. Avanti Putin , dio è con noi !!!sieg heil !!!

    1. D’accordo LUTHER !
      In Russia, Cina, Corea del Nord, Iran, Siria, Venezuela, Cuba, Nicaragua e altri paesi, convivono elementi di nazionalismo e socialismo, per questo questi paesi sono in rotta di collisione con il malefico liberismo mercantile capitalista e globalista che gli anglo americani vogliono imporre a tutto il mondo.
      Quindi non importa quale bandiera (rossa, nera, islamica) sventolano i paesi resistenti, quello che è essenziale è che pongano fine al peggiore modello di società mai apparsa sulla faccia della terra, appunto il distruttivo, mortifero e nichilista modello anglo sassone !

  4. Quando ero un bambino la propaganda FILO-USA ( quella sotterranea ) diffondeva in tutte le colonie degli USA giornaletti di guerra travestiti da fatti di cronaca veri della seconda guerra mondiale !
    Le trame dei fumetti erano in qualche raro caso dei fatti veri di cronaca di guerra ma nel 97 % cento dei casi era solo propaganda Occidentale travestita in maniera molto accurata per fare futuri proseliti Filo-USA imbecilli e senza cervello !
    Guarda caso in questi fumetti di guerra della Propaganda Filo-USA l” URSS anche se alleata degli Anglo-Americani negli anni 40 veniva descritta come cattiva nazione comunista sanguinaria e incapace di fare azioni militari decenti malgrado disponessero di armamento discreto fatto in casa oppure quello eccellente Made in USA !
    In questi fumetti di guerra assurdi quattro gatti di soldati USA-UK ben addestrati e ben armati con colpi di mano a sorpresa facevano fessi i militari Tedeschi-Italiani -Giapponesi e perfino gli alleati sovietici .
    Nella attuale Propaganda USA-NATO anti-Russia ci sono le stesse trame di quei vecchi fumetti 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM