Londra: l’Occidente non sarà in grado di rilevare un possibile attacco nucleare russo

Il capo dell’intelligence britannica lancia campanelli d’allarme, dicendo che l’Occidente non sarebbe in grado di rilevare un possibile attacco nucleare russo.

Mi piacerebbe pensare che con i nostri alleati avremmo buone possibilità di rilevarlo, ma ovviamente non ci sono mai garanzie in questo spazio”, ha detto Jeremy Fleming martedì durante una conferenza sulla sicurezza, secondo il quotidiano locale The Telegraph .

Il funzionario britannico ha accusato la Russia di essere “l’unica nazione” che parla dell’uso di armi nucleari e ha avvertito che questo è “estremamente pericoloso”.

Tuttavia, nel tentativo di calmare i timori in Occidente di un possibile conflitto nucleare, Fleming ha citato il segretario generale dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO), Jens Stoltenberg, il quale ha assicurato che il blocco militare “sta monitorando da vicino” le forze nucleari russe.
Il funzionario britannico ha concluso chiarendo che una guerra nucleare “non può essere vinta”, e ha affermato che Mosca ne è consapevole.

La Nato accusa, senza alcuna prova, Mosca della possibilità di utilizzare armi nucleari durante la sua operazione militare in Ucraina, cosa che il Cremlino respinge e denuncia i tentativi dell’Occidente di demonizzare la Russia.

Il viceministro degli Esteri russo Sergey Riabkov ha assicurato in un’intervista all’agenzia ufficiale russa RIA Nóvosti che Mosca “non minaccia nessuno con l’uso di armi nucleari” e ha accusato gli Stati Uniti e i loro alleati di utilizzare attivamente la retorica nucleare.

Dalla Russia all’Europa: la vera minaccia sono le armi nucleari statunitensi
Riabkov ha detto che, in effetti, sono “gli Stati Uniti e i paesi da essi dipendenti che usano attivamente la retorica nucleare” e cercano di presentare la situazione come se la Russia fosse pronta a usare armi di distruzione di massa.

missile ipersonico Sarmat

La Federazione Russa ha affermato più volte che le sue armi nucleari sono “esclusivamente come mezzo di deterrenza” e ha assicurato che le utilizzerà non meno quando si verificherà una guerra nucleare o vi sarà la possibilità di un’aggressione che metta in pericolo la sua esistenza come Stato .

fonte: Hispantv

traduzione: Luciano Lago

3 Commenti
  • Cesare . C
    Inserito alle 18:07h, 12 Ottobre Rispondi

    Stronzate assurde è folli Occidentali !
    Anche se rilevi un attacco nucleare con 15 .30 minuti di anticipo che fai ?
    Non puoi fare assolutamente nulla !!!!
    La guerra atomica bella pulita è linda modello cinematografico USA ve la potete scordare !
    Sotto ad ogni casa o palazzo ci dovrebbe essere un bunker attrezzato con vestiti coperte acqua , cibo ,medicinali per almeno 20-30 giorni !
    Ci dovrebbe essere pure presente in ogni bunker almeno un rilevatore FUNZIONANTE FISSO di radiazioni e uno mobile (portatile ) .
    Per la cronaca qui in Italia è vietato possedere ed acquistare rilevatori di radiazioni ai privati cittadini italiani perciò presumo che in tutti i paesi Occidentali sia vietato acquistare e possedere contatori di radiazioni nucleari ! P.S.
    Era il 1978 quando volevo auto costruirmi un contatore

    • Pippo
      Inserito alle 04:02h, 13 Ottobre Rispondi

      Ma che dice?Sono un collezionista e ne ho una dozzina di contatori Geiger di vari modelli e , perfettamente funzionanti, soprattutto tedeschi e uno russo di costruzione anni ’80, , quindi datati, ma perfettamente efficienti.

      • Cesare . C
        Inserito alle 23:53h, 13 Ottobre Rispondi

        Pippo cosa scrivi ?
        Lo so bene che di contrabbando puoi acquistare di tutto in Italia anche un AK47 e che di nascosto puoi fare quello che vuoi !
        Acquistare in maniera illegale qualcosa in Italia NON significa che sia lecito detenere od usare tali oggetti !
        1978 mi reco alla GBC ( negozio di elettronica ) per acquistare una sonda Geiger che era perfetta da installare sul mio contatore che progettavo di costruire !
        Sorpresa !!!
        Il commesso oggi vecchio al” epoca molto giovane mi dice che è vietata la vendita di sonde Geiger di ricambio e di strumenti !
        Non ci credo ! Credo sia una balla detta perché non avevano in casa il pezzo !
        Faccio chiamare il direttore che conoscevo di vista molto bene perché amico di mio padre !
        Il direttore della GBC era un ” amico datato di mio padre mi invita a non acquistare né ad auto costruire nessun contatore Geiger fisso o mobile se non voglio beccarmi una denuncia per detenzione illegale di strumenti di misura VIETATI i .
        Mi parla di una legge Italiana fatta qualche anno prima diventata operativa che praticamente VIETA sia la vendita di alcuni strumenti elettronici sia vendita di pezzi di ricambio elettronici di questi apparati particolari : cercametalli- strumenti di misura delle radiazioni -ricetrasmettitori-ricevitori radio su frequenze militari o di polizia- eccetera .
        In parole povere in Italia è perfino vietato acquistare un pezzo di ricambio valvolare di una vecchia radio ricetrasmittente dismessa militare che ormai non la vogliono nemmeno REGALATA gli AFRICANI del KATANGA !!!
        P.S.
        Qui in Italia ti arrestano perfino se detieni in casa o ti porti dietro un coltellaccio militare chiamato baionetta vecchio di 250 anni fa !
        Un mio amico COLLEZIONISTA ha in casa Baionette Veneziane e Napoleoniche che ha trovato con il suo cercametalli detiene in casa pure proiettili e caricatori del Fucile Breda e bombe a mano e bombette di artiglieria della prima guerra mondiale che dubito molto siano state disinnescate tutte da quello che ho visto !
        Sono oggetti che ha trovato sui luoghi di battaglia della prima guerra mondiale !
        Il fatto che li DETENGA IN CASA NON SIGNIFICA CHE SIA LECITO DETENERLI CARO PIPPO !

Inserisci un Commento