L’Offensiva procede su TUTTI I FRONTI : L’ESERCITO RUSSO PRENDE IL CONTROLLO DI BELOGOROVKA IN DIREZIONE DI SEVERSK

Il 20 maggio il Ministero della Difesa russo ha confermato ufficialmente il pieno controllo russo dell’insediamento di Belogorovka nella Repubblica popolare di Lugansk.

L’insediamento è stato catturato dai combattenti del gruppo sud dell’esercito russo a seguito di pesanti battaglie prolungate. In quella zona i combattimenti sono in corso da mesi. Fonti militari non ufficiali sia russe che ucraine hanno confermato l’avanzata russa a Belogorovka negli ultimi giorni.

L’assalto russo a Belogorovka era stato complicato dal paesaggio locale e dalle fortificazioni ucraine. La grande vittoria è stata ottenuta dopo che le forze russe hanno preso il controllo del grande impianto industriale, la fabbrica locale di gesso situata nella periferia sud-orientale del villaggio.

Le forze ucraine in ritirata avevano posizionato la difesa sul territorio della grande discarica di gesso situata vicino allo stabilimento, nella periferia sud-occidentale di Belogorovka. Allo stesso tempo, le truppe russe hanno preso d’assalto le postazioni militari ucraine schierate nelle strade dell’insediamento. L’esercito russo è avanzato dalla direzione orientale.

Approfittando del terreno, molti anni fa le forze armate ucraine hanno attrezzato passaggi sotterranei e bunker pesantemente fortificati a Belogorovka e intorno al villaggio durante la cosiddetta operazione antiterroristica contro la popolazione del Donbass. Le posizioni militari delle forze ucraine furono fortificate utilizzando attrezzature minerarie turche.

Alla fine, la lunga e sanguinosa battaglia per Belogorovka si è conclusa con la vittoria russa. I militari russi hanno macinato la difesa ucraina con il supporto dell’aviazione russa, anche con massicci attacchi di bombe pesanti.

Gli operatori degli UAV da ricognizione russi e dei piccoli droni FPV hanno scoperto la vasta rete di passaggi ucraini, strutture sotterranee e trincee nell’area dell’altitudine dominante. Ciò ha contribuito a coordinare le operazioni delle unità d’assalto e a puntare gli aerei delle forze aerospaziali russe sugli obiettivi identificati.

La vittoria a Belogorovka è un’importante vittoria tattica dell’esercito russo nella regione. Il controllo dell’insediamento apre la strada ad un ulteriore assalto russo a Seversk e poi alle ultime fortezze ucraine nel Donbass, le città di Slavyansk e Kramatorsk.

Nel mezzo dell’offensiva in corso nella regione di Kharkiv, l’esercito russo non ferma le operazioni di assalto al fronte in altre direzioni, respingendo con successo le AFU da una roccaforte dopo l’altra. Le forze russe lanciano attacchi improvvisi anche nelle aree precedentemente infiammate da prolungate battaglie di posizione, come Belogorovka nella regione di Slavyansk.

Secondo il Ministero della Difesa russo, altri guadagni russi nell’ultimo giorno includevano:
Quattro depositi di munizioni delle forze armate ucraine sono stati distrutti.
Il gruppo di truppe del Dnepr ha distrutto un gruppo di sabotaggio e ricognizione delle forze armate ucraine sull’isola di Pereyaslavsky.
L’aviazione, gli UAV, le forze missilistiche e l’artiglieria delle Forze Armate della Federazione Russa hanno distrutto il radar del sistema di difesa aerea IRIS-T di fabbricazione tedesca, nonché il lanciamissili di difesa aerea S-125.

Gli attacchi russi hanno colpito il luogo della riunione dei comandanti della 92a e 95a brigata d’assalto delle AFU, l’area in cui si accumulano manodopera ed equipaggiamento militare delle AFU in 138 distretti.
Durante la giornata l’esercito ucraino ha perso complessivamente 1.260 soldati in tutte le direzioni.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

4 commenti su “L’Offensiva procede su TUTTI I FRONTI : L’ESERCITO RUSSO PRENDE IL CONTROLLO DI BELOGOROVKA IN DIREZIONE DI SEVERSK

  1. Si spera che il crollo ukronazi su tutto il fronte si velocizzi, perché altrimenti l’avanzata russa – pur in accelerazione negli ultimi mesi – sarà troppo lenta ai ritmi attuali e la fine del conflitto, con la vittoria russa a meno di sorprese impreviste o guerra contro la nato, potrebbe non avvenire quest’anno.

    Cari saluti

  2. La liberazione della disgraziata ed infelice Ucraina procede spedita. Caduti completamente Donbass e Kharkov siamo a metà circa dell’ operazione. Ma finché Odessa funge da enclave nemica, difficilmente gl’ Ucro s’ arrenderanno. Sono convinto che la maggior parte degl’ aiuti e dei mercenari giunga da lì. I terroristi, ed i loro alleati nazisionisti, vanno isolati da Mar Nero per una vittoria totale!

  3. Gli stolti ucraini hanno cercato di copiare una rete sotterranea dalla dottrina dell’EST, ma il risultato è stato deludente. Ci vogliono tecnica, arte, e mezzi…….. E poi i Russi con le bombe pesanti e con quelle termobariche spaccano e disintegrano tutto. Viva la morte dei blasfemi !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM