L’Occidente sta usando l’Ucraina come focolaio di nuovi armamenti

di Alexandre Lemoine

Tre mesi fa, mentre le forze ucraine tentavano di spingere le forze russe a sud, lo stato maggiore ucraino ha inviato una nuova importante arma nell’area delle operazioni, scrive il New York Times.

Non era un sistema di lancio o un cannone degli alleati occidentali. Era un “Delta Surveillance System”, una rete online che può essere utilizzata da militari, funzionari governativi e persino civili per ricevere e scambiare informazioni importanti sulle forze russe.

Prima dell’inizio del conflitto, questo software sviluppato in collaborazione con la NATO non era ancora stato completamente testato in condizioni operative.

Delta è una delle prove che l’Ucraina si è trasformata in un banco di prova per nuove armi e sistemi di informazione, nonché nuovi modi di utilizzarli, i cui risultati, secondo le previsioni di politici e leader militari occidentali, potrebbero determinare il carattere di guerre generazioni future.

E mentre il conflitto ucraino è caratterizzato da una serie di fattori tradizionali, gli esperti stanno osservando come le nuove prodezze della tecnologia e della prontezza militare in Ucraina stiano cominciando a cambiare il carattere delle ostilità. Tra le novità, oltre a Delta, ci sono i motoscafi telecomandati, l’arma antidrone SkyWiper oltre alla nuova versione del sistema antiaereo tedesco che non è ancora stato utilizzato in Germania.

” L’Ucraina è il miglior campo di addestramento perché abbiamo l’opportunità di verificare tutte le ipotesi in condizioni operative e apportare cambiamenti rivoluzionari nelle tecnologie e nel carattere della guerra moderna “, ha affermato Mikhailo Fedorov, vice primo ministro e ministro della trasformazione digitale ucraina.

Droni senza pilota

A ottobre, quest’ultimo ha tenuto un discorso a una conferenza della NATO a Norfolk, in Virginia, dove ha parlato per la prima volta in pubblico di Delta.

Ha anche sottolineato la crescente importanza degli aerei telecomandati e dei lanci che, secondo funzionari ed esperti militari, sono molto popolari oggi, e queste armi non sono mai state usate in così grande numero in nessun conflitto precedente.

Dall’estate del 2021, l’Ucraina e i suoi alleati organizzano test di droni navali pieni di esplosivo nel Mar Nero. Ciò è culminato in un attacco contro la flotta russa vicino a Sebastopoli lo scorso ottobre.

Shaurav Gairola, analista della società militare Janes, specializzata in armamenti navali, ha affermato che ” l’attacco nel Mar Nero ha mostrato un alto livello di preparazione, data l’evidente efficacia dell’utilizzo di lanci relativamente piccoli ed economici contro navi da guerra russe più potenti. Questo attacco allarga gli orizzonti del conflitto in corso ”, ha affermato Gairola.

Secondo gli esperti militari, l’uso di motoscafi telecomandati è potenzialmente di particolare importanza. Mostrerà come le tattiche di combattimento navale possono evolversi mentre gli Stati Uniti e i loro alleati si preparano a possibili attacchi da parte della Cina nel Mar Cinese Orientale e Meridionale, nonché alla sua aggressione contro Taiwan.

L’anno scorso, le forze armate ucraine hanno iniziato a utilizzare fucili anti-drone SkyWiper di nuova concezione. Quest’arma permette di deviare dalla loro rotta o neutralizzare i droni disturbando il segnale di controllo, è stata progettata in Lituania ed era sul mercato solo da due anni prima che si decidesse di inviarla a Kiev nell’ambito del programma di assistenza alla sicurezza della NATO.

A quasi nove mesi dall’inizio del conflitto, SkyWiper è l’unica arma anti-drone utilizzata dall’Ucraina.

Non è chiaro quanti di questi fucili siano stati inviati a Kiev, ma secondo quanto riferito la Lituania ne ha assegnati diverse dozzine a partire dall’ottobre 2021. In un’intervista al New York Times, il ministero della Difesa lituano ha riferito che il paese aveva inviato 50 fucili ad agosto, dopo i funzionari l’hanno definita una ” priorità fondamentale “.

Le armi letali occidentali inviate in Ucraina come parte degli aiuti militari sono in gran parte versioni modernizzate di modelli precedenti.

Rafael Loss, un esperto di armi presso il Consiglio europeo per le relazioni internazionali, afferma che i mezzi antiaerei modernizzati da soli non cambieranno gli equilibri di potere. Ma, ha detto, il loro uso in Ucraina ha dimostrato che il governo di Kiev era andato oltre la strategia militare dell’era sovietica per avvicinarsi al livello dell’Alleanza.

Alti funzionari della NATO e dell’Ucraina hanno affermato che il software Delta è un esempio.

Combina le funzioni di un sistema di allerta e di un database contenente mappe e immagini delle posizioni nemiche aggiornate in tempo reale, comprese le informazioni sul numero di soldati che partecipano a una proiezione e le armi in loro possesso.

Testare nuove tecnologie in Ucraina consente ai comandanti e agli specialisti di pianificazione negli Stati Uniti e alleati di decidere come investire il denaro tra 20 anni.

Mentre il confronto con la Russia continua, gli esperti stanno sviluppando una strategia a più lungo termine, che garantirà un collegamento stabile e il coordinamento delle azioni degli alleati, che spesso mancava durante le guerre in Iraq e in Afghanistan.

Tali riforme militari sono state discusse anche prima delle ostilità in Ucraina. Come affermato dal generale francese Philippe Lavigne, Comandante supremo alleato per la trasformazione (SACT) della NATO.

Secondo lui, l’Ucraina ha dimostrato che alla fine i conflitti militari rappresenteranno sicuramente uno scontro intenso non solo a terra o in aria, ma anche, soprattutto, nel cyberspazio.

Questo sarà il teatro delle operazioni a lungo termine ”, ha aggiunto il generale Lavigne.

fonte: observateur continental

Traduzione: Gerard Trousson

3 Commenti
  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 11:35h, 20 Novembre Rispondi

    E mentre merdacce giocano a loro risiko supertecnologico… noi siamo trascinati in una guerra che no ci appartiene e di cui no ce ne può fregar di meno da molluschi che ci governano da circa trent’anni…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Annibale
    Inserito alle 11:45h, 20 Novembre Rispondi

    Faccio un appello ai generali russi sperando che abbattano chi effettivamente dirige le fila qui in occidente.: Rotschild in primis, poi Soros (padre e figlio), Elkann, Agnelli. ecc. ecc.

  • Tacabanda1964
    Inserito alle 15:44h, 20 Novembre Rispondi

    USA-UK-UE-NATO HANNO USATO CONTRO LA RUSSIA ARMAMENTI SOFISTICATI COSTOSSIMI AD ALTA TECNOLOGIA PERO SONO STATI SCONFITTI MILITARMENTE IN MANIERA SONORA DAI RUSSI CHE HANNO USATO ARMAMENTI DOZZINALI ED ECONOMICI !
    Anche le potenti forze armate Ucraine rifornite senza economia da parte di USA-UK-UE-NATO -ISRAELE di armamenti e munizioni tradizionali oppure di armamenti nuovi sono stati sconfitti dai Russi !
    Non mi sembra che aver usato ingenti quantità di armamenti tradizionali-moderni o armi segrete sperimentali USA-UK-UE-NATO-ISRAELE contro le forze armate Russe sia servito a qualcosa !
    La Russia ha vinto militarmente mentre Ucraina-USA-UK-UE-ISRAELE escono sconfitti e buggerati .
    Le armi segrete usate contro la Russia ora vengono studiate dai Russi !

Inserisci un Commento