L’Occidente – spudoratamente – sta creando un clima di paura nucleare; attenzione, questo fa parte di un obiettivo

di Bruno Bertez .

Per capire un clima nell’opinione pubblica, bisogna scegliere una parola e misurarne la frequenza d’uso; questo è ciò che fa la Fed per valutare gli spiriti animali del pubblico nel mercato finanziario. Tiene traccia delle statistiche di menzione rialziste o ribassiste di Greenspan. Questo fa parte della bussola da cui le autorità trovano la loro direzione e manipolano di conseguenza.

Le citazioni possono essere spontanee, ma possono essere guidate o addirittura provocate per creare un determinato clima.

Questo è esattamente quello che si sta facendo in questo momento per creare un clima di paura nucleare; il “noi”, ovviamente, è l’Occidente che non ha vergogna.

Prestiamo a Putin parole che non ha mai detto e da lì rispondiamo, rispondiamo a ciò che gli facciamo dire, facciamo Ping Pong per ottenere un effetto moltiplicatore.

Creare un’atmosfera mediante l’uso ripetuto di alcune parole fa parte di una strategia che resta da discernere. Temo che questa sia la strategia peggiore.

Il fatto è che Putin non ha parlato “del potenziale uso di armi nucleari tattiche o di armi biologiche o chimiche”. Per niente.

Il 21 settembre Putin ha annunciato una parziale mobilitazione delle riserve. Nel suo discorso televisivo, ha menzionato solo le armi nucleari in relazione alle minacce “occidentali” di usarle :

“Hanno persino fatto ricorso al ricatto nucleare. Mi riferisco non solo al bombardamento patrocinato dall’Occidente della centrale nucleare di Zaporozhye, che rappresenta una minaccia di catastrofe nucleare, ma anche alle dichiarazioni di alcuni alti rappresentanti dei principali paesi della NATO sulla possibilità e sull’ammissibilità di usando armi di distruzione di massa – armi nucleari – contro la Russia. …

minacce da Blinken

Vorrei ricordare a coloro che fanno tali affermazioni sulla Russia che il nostro paese ha anche vari tipi di armi e alcune di esse sono più moderne delle armi dei paesi della NATO. In caso di minaccia all’integrità territoriale del nostro Paese e per difendere la Russia e il nostro popolo, utilizzeremo sicuramente tutti i sistemi d’arma a nostra disposizione. Non è un bluff. …

I cittadini della Russia possono stare certi che l’integrità territoriale della nostra patria, la nostra indipendenza e la nostra libertà saranno difese – lo ripeto – da tutti i sistemi a nostra disposizione. Chi usa il ricatto nucleare contro di noi deve sapere che la rosa dei venti può tornare indietro . »

Si noti che Putin non menziona le armi nucleari russe. Invece, chiarisce che la Russia ha nuove armi ” diverse” che sono ” più moderne ” di “quelle occidentali”.

Parla di missili ipersonici che possono eludere le difese aeree “occidentali” e colpire centri decisionali a Bruxelles, Londra e Washington anche senza testate nucleari.

L’amministrazione Biden sputa propaganda allarmista che è tutt’altro che ridicola, va presa sul serio visto il colpo di stato contorto che può preparare.

Biden alla raccolta fondi democratica: “Non abbiamo affrontato la prospettiva dell’Armageddon dai tempi di Kennedy e dalla crisi dei missili cubani”. Putin “non scherza quando parla del potenziale uso di armi tattiche, nucleari o biologiche perché il suo esercito sta andando male”.

Nota l’articolazione:

1) l’esercito russo ha prestazioni inferiori

2) questo è il motivo per cui Putin può/volerà usare mezzi disperati.

3) si passa poi naturalmente dall’arma tattica all’arma strategica.

Se riesci ad accreditare il 1, hai quasi vinto introducendo il 2.

Biden ha continuato con gli avvertimenti schietti: “Non credo che esista una cosa come la capacità (di usare) facilmente un’arma nucleare tattica e non finire con l’Armageddon. »

E tira il filo che permette di introdurre il 3.

Biden va oltre il Consiglio di sicurezza nazionale al Pentagono. quest’ultimo ha affermato di aver preso sul serio le minacce della Russia, ma non ha visto alcun cambiamento nella sua posizione nucleare.

Biden è spregevole nel giocare con il fuoco.

È l’Occidente che da settimane sta nuclearizzando il conflitto, sto valutando le mie parole.

Ha introdotto la nuclearizzazione e quindi il ricatto nucleare bombardando la centrale nucleare di Zaporizhia. Il bombardamento non è un vero bombardamento, è una farsa. Si tratta di un bombardamento della propaganda inteso a creare una consapevolezza favorevole all’escalation.

La dottrina nucleare russa è chiara e codificata. Ho pubblicato il testo qualche settimana fa.

Nato e Ucraina stanno cercando di far credere che le forze russe, anche dopo aver ricevuto i 300.000 soldati mobilitati, non saranno in grado di sconfiggere l’Ucraina. Per questo ritengo che Putin abbia commesso un errore di valutazione della situazione complessiva quando ha trascurato di difendere alcune linee del fronte. Ha permesso questa propaganda. Questa incapacità di raggiungere gli obiettivi desiderati, ritengono, costringerà la Russia a ricorrere all’uso di armi nucleari tattiche su obiettivi ucraini per spezzare la volontà di resistenza del governo Zelensky.

La realtà, tuttavia, è che la dottrina nucleare russa non consente uno scenario del genere. In effetti, ci sono solo due situazioni in cui la dottrina nucleare russa autorizza l’uso di armi nucleari.

  1. “[In] risposta all’uso di armi nucleari e altri tipi di armi di distruzione di massa contro di essa e/o i suoi alleati”, afferma il Russian Nuclear Position Paper del 2020, o
  2. “in caso di aggressione contro la Federazione Russa con l’uso di armi convenzionali quando l’esistenza stessa dello Stato è in pericolo. »

Per memoria :

La Russia ha firmato e ratificato la Convenzione sulle armi biologiche che vieta lo sviluppo, la produzione, l’acquisizione, il trasferimento, lo stoccaggio e l’uso di armi biologiche.

La Russia ha anche firmato e ratificato la Convenzione sulle armi chimiche. Nel novembre 2017 ha distrutto le sue ultime armi chimiche (sovietiche) come richiesto dalla convenzione. Sono gli Stati Uniti che ancora non hanno distrutto le loro armi chimiche.

Dimitri Medvedev, mette le cose in chiaro .

Ci sono solo due condizioni distinte in cui la Russia userebbe armi nucleari.

“Immaginiamo che la Russia sia costretta a usare l’arma più formidabile contro il regime ucraino che ha commesso un atto di aggressione su larga scala pericoloso per l’esistenza stessa del nostro Stato”, ha detto Medvedev in un messaggio su Telegram. Le osservazioni di Medvedev citano l’esatta terminologia di una dellL’Occidente – spudoratamente – sta creando un clima di paura nucleare; attenzione, questo fa parte di un obiettive condizioni della dottrina dell’attacco nucleare russo:

“aggressione contro la Federazione Russa con armi convenzionali quando l’esistenza stessa dello Stato è minacciata”….

Devo ricordartelo ancora, per i sordi che sentono solo se stessi. La Russia ha il diritto di usare armi nucleari se necessario”, ha affermato Medvedev, aggiungendo che lo farebbe ” in casi predeterminati ” e nel rigoroso rispetto della politica statale .

fonte: Bruno Bertez

traduzione: Luciano Lago

6 Commenti
  • Giuliano
    Inserito alle 00:13h, 09 Ottobre Rispondi

    Gli USA vogliono usare l” arma atomica pur di poter mantenere in piedi il loro impero del MALE !
    Con queste continue minacce gli USA stanno facendo capire a tutto il mondo che pur di vincere la guerra contro la Russia sarebbero pronti ad usare a parole l” arma nucleare !

  • antonio
    Inserito alle 05:03h, 09 Ottobre Rispondi

    i truffatori delle 2 Torri – secondo informaziion dei servizi russi – stanno pensando ad un attacco nucleare nella regione di Odessa per poi incolpare la Russia –
    e tutto per rfarsi una vergiinità – passare da onestii e ottenere appoggiio dal resto del mondo – la religione di Pinochet e Videla – la religione dell’ Hotel King David di Izrahell – la Russia deve essere attenta e ricordare che il nemico è senza Comandamenti e Onore

    • GEEDDA
      Inserito alle 14:40h, 09 Ottobre Rispondi

      Sono d’accordo! Gli USA stanno preparando il terreno per questo: sganciare loro la bomba e incolpare la Russia.

  • Benedetto le donne
    Inserito alle 11:26h, 09 Ottobre Rispondi

    Buongiorno ha detto kissinger, essere nemico degli americani è pericoloso, essere amico è mortale, ora siccome gli occidentali hanno la tenia nel cervello e la sindrome di benedikt stanno distruggendo l’Italia che peccato hanno fatto i bambini e i giovani Italiani così non hanno futuro.

  • Farouq
    Inserito alle 18:04h, 09 Ottobre Rispondi

    Secondo il drogato pagliaccio i russi bombardano solo bambini, fanno saltare i propri ponti e gasdotti e cercano a tutti i costi di far saltare le centrali nucleari appena annesse alla Russia per provocare un disastro nucleare alla propria popolazione, niente da dire se non che i media occidentali continuano a ripetere queste assurdità

  • antonio
    Inserito alle 10:26h, 10 Ottobre Rispondi

    la strategia dei Gangsters Goldfingers dal 1911 non cambia – provocare rapinare spacciare ed infine sterminare con finte giustificazioni stile catto- romano e anglo-giudaico
    – la politica delle cannoniere

Inserisci un Commento