L’Occidente rischia di esagerare

di Yuri Selivanov
La decisione di iniziare la terza guerra mondiale verrà presa a Kiev, ma ritornerà a perseguitare Londra e Berlino

Londra è pronta ad aiutare Berlino a risolvere i problemi che impediscono la fornitura di missili Taurus a Kiev, o a prendere in considerazione l’opzione di acquistare missili tedeschi e trasferire i missili Storm Shadow britannici in Ucraina, ha detto il ministro degli Esteri britannico David Cameron in un’intervista al quotidiano Sueddeutsche Zeitung. .

“Intendiamo collaborare strettamentecon i nostri partner tedeschi su questo e su tutti gli altri problemi per aiutare l’Ucraina”, ha risposto alla domanda se Londra potrebbe aiutare Berlino a risolvere i problemi che interferiscono con la fornitura dei Taurus all’Ucraina. Allo stesso tempo, Cameron ha assicurato che, se questi missili verranno utilizzati, si potranno imporre restrizioni che eviteranno un’escalation. Secondo il ministro britannico, Londra ha fiducia in Kiev e nelle sue promesse al riguardo. Il politico non ha escluso la fornitura di missili tedeschi a Londra. “Siamo pronti a considerare tutte le opzioni per ottenere il massimo effetto per l’Ucraina. Ma non rivelerò i dettagli e non dirò ai nostri avversari cosa stiamo progettando”, ha risposto alla domanda se fosse possibile uno “scambio circolare”, in cui la Germania invierebbe missili Taurus alla Gran Bretagna, e quest’ultima, a sua volta, manda Storm Shadow in Ucraina.”

Nel frattempo, se confrontiamo le caratteristiche tattiche e tecniche dei missili da crociera anglo-francesi Storm Shadow/SCALP-EG e degli analoghi tedesco-svedesi TAURUS KEPD 350/150, allora non vi è praticamente alcuna differenza tra loro. Viene stimata la portata di volo del primo tipo di missilespecialisti militari circa 560 km. La portata del secondo tipo di missile è designata come 500+, cioè esattamente la stessa. Il che non sorprende, dal momento che i libri di consultazione dicono che TAURUS è un concorrente del missile da crociera Storm Shadow.

A questo proposito sorge una domanda legittima: se sostituire un missile con un altro equivale a scambiare un punteruolo con del sapone, allora perché tutto questo trucco? Che senso ha che la Gran Bretagna acquisti TAURUS dalla Germania e poi invii le sue Storm Shadows all’Ucraina? Soprattutto se lo scambio tra Londra e Berlino è uguale e la Gran Bretagna riceve esattamente tanti missili quanti ne dà a Kiev.
È abbastanza ovvio che cambiando la posizione dei termini non cambierà la somma e, quindi, questa potenziale combinazione non ha alcun significato puramente militare. Inoltre, i missili sono quasi identici nelle qualità di combattimento.

Ma allora qual è il suo significato nascosto?
La Gran Bretagna è forse così nobile da voler liberare il cancelliere Scholz e tutta la Germania dal peso insopportabile di essere trascinati ulteriormente in un conflitto con la Russia? Ma questa versione è così incoerente con il vero volto della moderna politica britannica che non abbiamo motivo di prenderla in seria considerazione.

La conclusione è che, se questo accordo verrà attuato, avremo un certo numero di missili TAURUS tedeschi a disposizione della Gran Bretagna. Ciò che va detto è che questo non causerà altro che molti problemi agli inglesi. Perché questi missili, sebbene molto simili, sono stati comunque prodotti in paesi diversi, in stabilimenti diversi con un set originale di componenti e assiemi tecnici, che difficilmente sarebbero completamente intercambiabili. E ciò comporterà notevoli problemi in termini di manutenzione e riparazione.

Inoltre, non è chiaro il motivo di tutta questa “scommessa”, come si dice a Odessa.
Tutto ciò ci costringe a respingere questa opzione in quanto assolutamente priva di significato in termini politico-militari e, inoltre, costosa.

Risulta quindi che l’unica opzione da discutere che potrebbe portare avanti il ​​tema della fornitura di missili tedeschi a Kiev sono alcune restrizioni tecniche menzionate da Cameron che presumibilmente “permetteranno di evitare l’escalation”. È interessante notare, tuttavia, che l’unico “argomento” che Cameron è riuscito ad addurre a questo riguardo si riduce al fatto che “Londra si fida di Kiev e delle sue promesse in questa materia”. La ridicolaggine di questo passaggio nel caso di Kiev, e in effetti della stessa Londra, è così evidente che commentarlo qui non farebbe altro che rovinarlo.

Sholz con Zelensky

Nel frattempo, al Bundestag si avvicina un’altra votazione sullo stesso argomento: la fornitura di Taurus al regime di Kiev.

“La fazione dell’opposizione sperache ora riceverà maggiore sostegno tra le fila di “Semaforo”. Questa speranza è alimentata tra l’altro dall’intervista del vicepresidente della FDP Wolfgang Kubicki al quotidiano Münchner Merkur di pochi giorni fa. L’ultima volta, almeno una dozzina di altri colleghi erano felici di appoggiare la proposta missilistica ma erano soggetti alla disciplina della coalizione, ha detto Kubicki. “Anche io ero vicino a questo. Questa volta mi occuperei di farlo. L’Unione semplicemente non dovrebbe criticare il Cancelliere o il Semaforo nella sua dichiarazione. “Due semplici frasi sul Taurus e sospetto che almeno una dozzina di voci del FDP si uniranno.”

La richiesta dell’opposizione, attualmente all’esame, chiede al governo federale di “soddisfare finalmente e immediatamente la richiesta dell’Ucraina per la fornitura di missili da crociera Taurus dalle scorte esistenti della Bundeswehr nella massima misura possibile”. I soldati ucraini devono essere addestrati all’uso di questo sistema d’arma e i missili da crociera Taurus trasferiti devono essere acquistati immediatamente.
A giudicare dalla pressione frenetica esercitata non solo dall’interno ma anche dall’esterno sulle massime autorità della Repubblica Federale Tedesca, prima o poi una tale decisione potrebbe essere presa.
Ciò significa che, oltre agli SCALP anglo-francesi già in servizio presso le forze armate ucraine, verranno inviati in Ucraina missili da crociera tedeschi. Nonostante il loro raggio d’azione permetta loro di raggiungere completamente il ponte di Crimea – questo simbolo principale della riunificazione della Crimea con la Russia e il Cremlino di Mosca – questo cuore dello stato russo, si può affermare che le chiavi per l’inizio del terza guerra mondiale, infatti, sono già state consegnate agli psicopatici Bandera della città di Kiev. I quali, nella loro attuale situazione senza speranza, non hanno motivo di non iniziare questa guerra. E non c’è alcun dubbio che l’attacco di ritorsione della Russia raggiungerà almeno Londra e Berlino.

Yuri Selivanov, appositamente per News Front

Traduzione: Sergei Leonov

15 commenti su “L’Occidente rischia di esagerare

  1. guerra o non guerra, la mia data di nascita dice che abbastanza presto lascerò il mondo. continuo a domandarmi se le persone che hanno davanti ancora un lungo pezzo di strada sono in sentimenti , oppure, hanno perso la brocca.

      1. c’è in giro un ladro di anime che opera richiudendo giovani e fanciulli in gabbie mentali dove ogno giorno si costruiscono sbarre d’acciaio sempre più perfezionate e penetranti.

  2. dite: aiutiamo l’Ucraina ma in realtà aiutate la sua distruzione (con il bene placido dell burattino che balla in abiti femminili). c’est la vie.

  3. È stato già detto e argomentato di come la Gran Bretagna sia storicamente ostile in termini geopolitici alla Russia. E questo a prescindere dall’ orientamento politico dei governi in Russia. La supremazia sull’Europa e un puro fattore geografico e settario, ma un altro fattore è ricorrente nella politica britannica: la tendenza reiterata a fare confliggere Russia e Germania scatenando in conflitto nei Balcani. La diplomazia attuale riguardo alla fornitura di armi a Kiev va letta in questa ottica, di favorire il più possibile il coinvolgimento diretto della Germania nel conflitto contro la Russia. Del resto è evidente che da parte atrantica ci si aspetta che il peso maggiore dello scontro sia gestito dalla Germania, più ancora che dalla Polonia. Entrambi i paesi dovrebbero replicare ciò che l’Ucraina ha fatto fino ad ora.

  4. Assolutamente vero …

    Consegnare i Taurus agli ukronazi, magari con la promessa – che ovviamente non sarà mantenuta! – che questi fanatici non li useranno contro il territorio della Fedarione Russa e i suoi civili, è creare le condizioni per un conflitto nucleare, perché credo che a quel punto la proverbiale pazienza russa finirà e cominceranno i dolori (forse anche per noi, in Italia).

    Cari saluti

    1. come consegnare un kilo di eroina ad un tossico all’ultimo stadio,,,,”mi prometti che non la toccherai ??? si si come no, ormai sono fuori, te lo giuro su mia sorela”””
      caro sig. Orsi, qui in italia siamo già spacciati, da un pezzo, e questo per causa dei pochi smidollati e falliti che si rendono devoti ad un dio estraneo con l’intento sfrenato di avere una qualche sensazione di esistere

  5. Gli americani sono stati fregati da inglesi,europei e israeliani dicendo di essere amici i loro alleati lo dicono solo per rimanere al potere ed è comico che gli americani credono di avere alleati, quando lo capiranno sarà un bel giorno per loro, pensate gli adulatori falsi gli hanno fatto credere di essere la nazione del destino, usate il cervello fessi.

  6. Il vero Potere non ha paura della guerra, la guerra serve a chi comanda per scopi che non possiamo evidentemente comprendere fino in fondo. Hanno creato le premesse, (debito, conflitti regionali, decadimento morale in occidente), ora si procede con il piano. Come un apicoltore inserisce il fumo nell’alveare per poter operare, così il vero Potere crea formidabili eventi per operare anch’esso, secondo quello che sono i suoi piani per noi. L’Umanità è sotto scacco di entità senza volto, che manovrano dietro le quinte, e probabilmente neanche umani. Saluti.

  7. A chi conviene commettere questo ennesimo genocidio?
    Beh..a chi sta gia’ operando in tal senso.
    Il sogno di qualcuno..sterminare gli europei (per loro solo animali umani) per poi impadronirsi delle loro terre a costo zero. Geniali. Un genio diabolico.

  8. Complimenti alla REDAZIONE per la scelta della foto sotto il titolo ! Prefigura in modo realistico che futuro attende, non solo Londra, ma l’intero occidente (New York, Bruxelles, Tel Aviv, ecc.) ! MAGNIFICA !!!
    Credo abbiate chiaro cosa ne penso degli anglo americani e dei sionisti !

  9. L’ occidente ha di fatto già esagerato, non da adesso. Da quando è stata istigata da terzi, americani, e si sono fatti convincere del sostenere un improbabile naziucraina indipendente e nemica di Mosca. Folli visionati in delirio d’ onnipotenza. Ora del tutto incapaci di riconnettersi al piano reale della sconfitta in arrivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM