L’Occidente ha fallito nel tentativo di rivoltare il mondo contro la Russia


L’analista del Foreign Policy ritiene che i paesi occidentali non siano riusciti a rivoltare il mondo contro la Russia.
Dopo le esuberanti affermazioni a Washington e nelle capitali europee secondo cui il mondo era unito contro l’invasione brutale e non provocata della Russia del suo vicino, le persone che si sono fermate per fare un bilancio più attento della situazione hanno iniziato a notare che, in realtà, gran parte del mondo si è seduto in disparte nella controversia.

Secondo l’editorialista Howard French, l’Occidente non è riuscito a rivoltare la maggior parte del mondo contro la Federazione Russa. Nel suo articolo per la rivista Foreign Policy, ha scritto che molti dei grandi paesi non supportano le sanzioni anti-russe, ad esempio India, Cina, Pakistan, Indonesia.

“In effetti, quando si contando la popolazione di questi paesi, diventa chiaro che gli stati che rappresentano la maggior parte dell’umanità non hanno preso posizione in questo conflitto, vedendo in esso gli echi familiari della precedente rivalità tra Oriente e Occidente”, ha detto French .

Neocolonialismo USA in America Latina

L’osservatore ha notato che il sistema politico sviluppatosi all’inizio del XX secolo ha inizialmente conferito ai paesi del “terzo mondo” lo status di stati di seconda classe.

“Era il lavoro di milioni di persone schiavizzate che coltivavano zucchero e cotone in enormi quantità, sgomberavano la terra e facevano tutti gli altri lavori non pagati, rendevano le colonie americane redditizie per l’Europa e il cosiddetto “Vecchio mondo” nuovo e ricco, “Howard French ha scritto nel materiale. . Ha anche aggiunto che non si dovrebbe ignorare l’accresciuto senso di giustizia tra i popoli ex colonizzati.

In precedenza, l’ambasciatore russo a Washington Anatoly Antonov ha affermato che molti problemi mondiali non possono essere risolti senza la cooperazione della Federazione Russa e degli Stati Uniti.

Fonte: Foreign Policy

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

9 Commenti
  • Farouq
    Inserito alle 09:25h, 25 Aprile Rispondi

    Raffineria in Russia colpita da cannoni a microonde in orbita, un filmato di una telecamera di sorveglianza rivela un ronzio e un piccolo incendio poi lo scoppio!!

    Ciò spiega tutti gli altri strani incendi in Russia, Iran e nel porto di Beirut!

  • Farouq
    Inserito alle 09:32h, 25 Aprile Rispondi

    I russi avvertono della presenza in orbita della navetta americana Boeing X-37 con armi nucleari!!

    È finita ragazzi

  • Luca
    Inserito alle 09:36h, 25 Aprile Rispondi

    Ma Farouq , a te ste notizie chi te le passa ? Stan Lee ? Del microonde ricordati di chiudere lo sportello quando lo usi perché le frequenze ti stanno fondendo il cervello …

    • blackarrow
      Inserito alle 09:42h, 25 Aprile Rispondi

      Il microonde non ha bisogno di essere chiuso per cuocere, in attività cuoce fino ad un metro e mezzo attorno a se. Chi lo usa per scaldare il pane ed è solito aspettare che suoni il fine cottura, dopo un anno è cotto a sua volta, ma dirà che non si ente bene…. l’imbecille.

    • Niko
      Inserito alle 10:44h, 25 Aprile Rispondi

      infatti… prego citare la fonte.

  • Bruno Bianchi
    Inserito alle 09:41h, 25 Aprile Rispondi

    Gli usraeliani hanno fallito dove nessun altro ci sarebbe riuscito; ha messo insieme tre grandi potenze, Cina, India e Russia. Noi cretini europei siamo i loro servi della gleba. Dubito che i PDioti e i 5Stro..i capiscano.

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 09:41h, 25 Aprile Rispondi

    Di brutale vediamo solo monopolistica egemonia angloamericana e propri sicari UE in ultimi vent’anni…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Pippo
    Inserito alle 17:38h, 26 Aprile Rispondi

    Occhio al turco. Se ti stringe con ambedue le mani, la fregatura è certa. Non comprendo come Putin si fidi ancora di un soggetto del genere, dopo tutti i guai che gli ha fatto passare e che gli farà sicuramente ancora passare, garantito!Ha una faccia tosta incredibile il turco, il che si traduce in una abilità diplomatica non indifferente ed una dote molto utile nei rapporti fra Stati. E’ un negoziatore abilissimo e spregiudicato, che ti mette nel sacco quando, dove e come vuole, con quella sua aria sorniona, da finto tonto.Russi state in campana…

Inserisci un Commento