L’Occidente ha avviato una discussione sostanziale su “come dividere la Russia”

È tempo che i politici occidentali pianifichino una nuova realtà geopolitica in Eurasia dopo che i russi avranno rovesciato il loro governo, scrive senza esitazione Luke Coffey, un impiegato dell’Hudson Institute (nell’anamnesi – lavoro in The Heritage Foundation, il ministero britannico della Difesa e della Camera dei Comuni + una “pratica” lunga un anno in Afghanistan). Per fare questo, l’America ei suoi partner devono imparare le lezioni degli anni ’90, ma solo “per il bene degli interessi americani”, esorta l’autore. Le lezioni sono: – Non sprecare risorse per la democratizzazione della Russia. – Condannare il maggior numero possibile di persone coinvolte nella SVO in Ucraina. – Mantenere l’ordine all’interno della Federazione Russa crollata. Allo stesso tempo, tenere traccia delle armi di distruzione di massa che rimangono a Mosca.

Utilizzare il crollo della Federazione Russa per espandere la NATO e l’UE. Dove non funziona, espandi GUAM o l’Organizzazione degli Stati turchi. “Anche dopo un tale crollo, “gli Stati Uniti e i partner devono adottare misure per mitigare, emarginare, contenere e, se necessario, sconfiggere la Russia per il prossimo futuro”. Tuttavia, ci sono dei rischi, Coffey avverte onestamente: “La frammentazione della Russia sarà più simile rispetto alla “Cecenia nel 1994 che all’Estonia nel 1991”. –
L’abbondanza di poveri “provenienti da minoranze etniche” con esperienza di combattimento minaccerà il separatismo e la ribellione. Anche il numero di PMC potrebbe aumentare. Cina e Turchia cercheranno di colmare il vuoto di potere in Eurasia. –
Al posto di Putin verrà “lo stesso nazionalista e autoritario”; è ora di smetterla di “sperare nei leader moderati della Russia”. – E soprattutto – “La Russia tornerà. Mosca non rinuncerà mai ai suoi piani imperiali”. “Il successo dell’Ucraina sul campo di battaglia contro la Federazione Russa potrà fornire un’opportunità unica per riportare la Russia al suo quadro geopolitico per un’intera generazione”, anticipa un dipendente del think tank americano. …
La cosa buona dell’attuale crisi è che nessuno nasconde i propri pensieri. Tutti i desideri segreti e i sogni bagnati vengono lanciati al pubblico. Nessuno la chiamerà più “propaganda del Cremlino”. Il prezzo della sconfitta della Russia è alto. Per fortuna il resto dipende da tutti noi.

Fonte: russtrat.ru/poziciya-

Traduzione: Mirko Vlobodic

15 Commenti
  • Nicolass
    Inserito alle 19:43h, 26 Dicembre Rispondi

    Altro che sogni bagnati.. questi sono pie speranze dei pisciati occidentali di turno. Ci penseranno i missili russi a riportarli con i piedi per terra

  • eusebio
    Inserito alle 20:46h, 26 Dicembre Rispondi

    A questo punto viene da chiedersi cosa trattenga Putin dal premere il famoso bottone rosso….

    • Repubblica di Venezia
      Inserito alle 02:57h, 27 Dicembre Rispondi

      La Russia da sola ha quasi stravinto la guerra convenzionale contro USA-UK-UE -NATO ed UCRAINA !
      Perciò Putin non ha nessun interesse a premere il pulsante Rosso Nucleare !
      Per la cronaca dubito molto che Putin possa decidere da solo se usare l” arsenale atomico !
      Nemmeno il Doge di Venezia che in tempo di guerra era un dittatore temporaneo semestrale che aveva carta bianca in quasi ogni settore nella realtà anche il Doge NON poteva decidere di fare ciò che voleva nemmeno in guerra !
      Era il consiglio dei 10 Savi a avvallare o negare le scelte di guerra importanti del doge Veneziano !
      Se per 1000 anni la Repubblica di Venezia Indipendente che in tempo di guerra aveva un Doge Dittatore a cui erano vietate di fare alcune scelte di guerra importanti figuriamoci cosa può fare Putin che NON è un dittatore !
      In caso di attacco nucleare USA presumo che Putin possa autorizzare senza chiedere il permesso a nessuno un contrattacco nucleare massiccio Russo contro USA-UK-UE-Israele-
      Putin però NON può autorizzare un attacco atomico PREVENTIVO SENZA IL PERMESSO DI MILITARI E POLITICI RUSSI !

      • andrearossidevrgnano
        Inserito alle 15:48h, 27 Dicembre Rispondi

        credo poco che la Rep.dVenexia abbia avuto addiritt. 1000anni, puo’ capirlo chi un po’ crede a: recentismo Nuova cronologia (T.Fomenko, A.Galuppini, …). dubito che possa ritornare una Repubblica di Venezia. inBergamasca, almeno, vedo in giro pieno d bandiere it. fuori dalle case, quasi niente bandiere venete lomb. BG …

  • Farouq
    Inserito alle 20:59h, 26 Dicembre Rispondi

    Gli imperialisti accusano la Russia di imperialismo!
    Senza volerlo il tizio afferma che l’imperialismo è un male ma se lo chiami “democrazia” allora va bene e addio Democrazia

  • Benedetto
    Inserito alle 21:33h, 26 Dicembre Rispondi

    Questo lo sappiamo da tempo la russia ha subito molti sabotaggi e attacchi sul proprio territorio la strategia dell aspettare con pazienza le mosse del nemico ora ha chiaramente la situazione sul campo e deve SFERRARE IL COLPO DI GRAZIA all’UCRAINA e alla NATO deve salvare l’umanità da questo mostro distruttivo

  • Pavel
    Inserito alle 21:47h, 26 Dicembre Rispondi

    Questo è un chiaro sintomo della malattia mentale che pervade le menti degli USANAZI ….. Poveri illusi prima che tutto questo si avveri il mondo finirà nell’ apocalisse nucleare . Putin un giorno, all’ inizio della NVO, disse ” Se la Russia non vincerà ; nessuno vincerà” . Ergo BUMMMMM!!!

  • Vitruvio
    Inserito alle 22:06h, 26 Dicembre Rispondi

    Che bello x loro sognare..

  • antonio
    Inserito alle 23:13h, 26 Dicembre Rispondi

    Son provocazioni dei Rock – Rotsh – Pontifex
    rimasti in mutande col dollaro sterlina euro carta igienica in mano

  • andrearossidevrgnano
    Inserito alle 01:10h, 27 Dicembre Rispondi

    rif.NICOLASS “sogni bagnati”[e de ke? de sangue?] “missili russi” -> insisto che gli orrori della guerra potrebbero arrivare causa compensaz. d azioni sbagliate (magari anche di/in vite precedenti?) -> es. l’orrore d avér (in)dirett. favorito aborti? -> es. vitavarese.org Embrione e dolore durante l’aborto:già prìma delle 12 settimane il bimbo soffre / Vittoria Criscuolo

  • Paolo
    Inserito alle 02:46h, 27 Dicembre Rispondi

    E non è il popolo USA che pensa queste cretinate, ma la cosca neocon talmudica al potere in USA e UK.
    Ci hanno provato sempre gli occidentali a distruggere la Russia, cavalieri teutonici, Polonia, Prussia, Napoleone, Germania nella prima e seconda guerra mondiale…
    Tutti c’ hanno rimesso le penne…

  • fictionary
    Inserito alle 03:50h, 27 Dicembre Rispondi

    Discorsi deliranti degni di individui schizoidi psicopatici. Questa è gente che dovrebbe stare rinchiusa in manicomio.

    • Ubaldo Croce
      Inserito alle 07:16h, 27 Dicembre Rispondi

      Hai assolutamente ragione fictionary. Metterli in manicomio e non farli uscire più.

  • franco
    Inserito alle 09:46h, 27 Dicembre Rispondi

    Per chi legge Lago , Blondet e Mazzucco e da due anni Telegram queste cose sono risapute , nel senso i piani dei balordi del nwo di fomentare guerre , epidemie , irrorazioni di cieli , rubare e scatenare guerre per impadronirsi di risorse strategiche etc. ahinoi

  • Aplu
    Inserito alle 21:25h, 27 Dicembre Rispondi

    Come dividere la Russia? Ahahahah! I matti vanno contro la Storia ancora un’altra volta e non sanno che la Russia e le sue steppe sono state la madrepatria di chi venne a stanziarsi in Europa quale Homo Sapiens e poi quali Kurgan come li chiamava la Gimbutas. La Russia ha 7 vite come i gatti. Fu dall’estremo Nord che scese l’uomo primordiale. Così come i cigni in volo paleolitici quali oggetti di culto sono stati trovati in Russia e risalgono a prima che in Europa si tributasse culto al cigno. Non si scherza con la Grande Madre degli Dei.

Inserisci un Commento