L’Occidente a favore di una guerra prolungata in Ucraina: il presidente della Bielorussia


Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko afferma che gli Stati Uniti e i loro alleati della NATO sono favorevoli a un conflitto prolungato in Ucraina nel tentativo di annegare la Russia e la Bielorussia nella guerra.

Parlando a una cerimonia venerdì, Lukashenko ha affermato che l’Occidente non “ha affatto bisogno di pace”.

“Tutti continuano a gridare di porre fine alla guerra in Ucraina. In pubblico”, ha detto. “Ma quello di cui hanno bisogno è la guerra, più guerra c’è, tanto meglio. Questo per affogare la Russia e anche noi in quella guerra”, ha detto il presidente.

Lukashenko ha affermato che l’Occidente non avrebbe “permesso all’Ucraina di muoversi” per porre fine alla guerra.

Il presidente bielorusso, tuttavia, ha affermato che Mink e Mosca “non soccomberanno alle loro conferenze”, che ha descritto come un “discorso vuoto”.
La Bielorussia, il vicino settentrionale dell’Ucraina, è stata un alleato strategico della Russia.

Le tensioni sono aumentate tra Occidente e Russia dopo che il presidente Vladimir Putin ha ordinato un’offensiva militare in Ucraina più di una settimana fa.

Gli Stati Uniti invieranno 350 milioni di dollari in “armi letali” in Ucraina mentre infuria il conflitto con la Russia
.
Da allora, l’Occidente ha continuato a versare armi letali in Ucraina. Circa 20 paesi – la maggior parte dei membri della NATO e dell’Unione Europea (UE) – stanno incanalando armi in Ucraina per combattere la Russia. La Russia ha denunciato la mossa come un intervento pericoloso, che rischia ulteriori conflitti nella regione.

Allo stesso tempo, la NATO sta spostando attrezzature militari e ben 22.000 soldati in più negli Stati membri al confine con Russia e Bielorussia.

Gli Stati Uniti e i loro alleati della NATO hanno anche imposto dure sanzioni alla Russia, incluso il presidente Vladimir Putin e i suoi alti ministri e assistenti.

Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha vietato l’esportazione di tecnologie chiave in Bielorussia per il suo sostegno all’azione militare russa in Ucraina.
Washington ha imposto sanzioni alla Bielorussia per “aver consentito l’invasione dell’Ucraina da parte di Putin”. La Casa Bianca mercoledì ha vietato l’esportazione di tecnologie chiave in Bielorussia e ha anche limitato l’esportazione di apparecchiature per l’estrazione di petrolio e gas in Russia.

Russia e Ucraina si accordano sui corridoi umanitari

Intanto in Bielorussia è in corso il secondo round di colloqui tra Ucraina e Russia per la creazione di corridoi umanitari in Ucraina. Durante i colloqui di venerdì, Ucraina e Russia hanno concordato di creare corridoi umanitari per evacuare i civili da luoghi non specificati.

Un terzo round di colloqui dovrebbe aver luogo la prossima settimana.
L’Ucraina teme che la Bielorussia invierà rinforzi alle truppe russe

Martedì, il presidente della Bielorussia, Alexander Lukashenko, ha ordinato il dispiegamento di forze aggiuntive nell’Ucraina meridionale, ma ha giurato che non avrebbe partecipato a questa offensiva russa. Questo è uno dei più grandi timori del ministero della Difesa ucraino nell’attuale frangente, dopo i segnali di “attività significativa” della Bielorussia al confine. Le truppe bielorusse si stanno riorganizzando al confine con l’Ucraina, con aerei che sorvolano il confine, ha affermato questa settimana il ministero della Difesa ucraino. I servizi di intelligence hanno osservato convogli di veicoli che traspor…

Fonti: noticias.uol.com.br/internacional/ultimas-noticias/2022/03/03/lukashenko-ucrania-russia-guerra.htm?cmpid=copiaecola

Press Tv https://www.presstv.ir/Detail/2022/03/04/677968/Belarusian-President-Alexander-Lukashenko-says-the-West-does-not-want-peace-in-Ukraine-

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM