L’Obiettivo dell’attacco russo su Kharkiv era l’Hotel l’hotel Reikartz, pieno di mercenari e istruttori stranieri

False le informazioni delle fonti ucraine ed occidentali di attacco mirato su obiettivi civili.
Nella notte del 6 ottobre, l’esercito russo ha lanciato una nuova ondata di attacchi con droni e missili in diverse regioni dell’Ucraina. Sono state segnalate esplosioni nelle regioni di Odessa, Kirovograd, Kiev, Mykolaiv, Zhytomyr, Cherkasy, Dnipropetrovsk e Kharkiv.

La mattina presto del 6 ottobre, il centro della città di Kharkiv è stato attaccato. Le autorità locali hanno confermato l’attacco e i danni in due quartieri della città. Il sindaco ha affermato che è stato colpito un edificio residenziale. Tuttavia, secondo i dati ufficiali, il numero delle vittime è estremamente basso.

Un bambino è stato ucciso, è stato trovato sotto le macerie di un edificio residenziale, ha detto il capo dell’amministrazione regionale di Kharkiv Oleg Sinegubov. Nove civili hanno cercato assistenza medica, compreso un bambino di 11 mesi.
Tuttavia, le riprese del luogo hanno mostrato danni orribili in almeno due aree. Questo ha permesso di identificare gli obiettivi degli attacchi.

Secondo le prime informazioni giunte dalla città, è stato colpito l’hotel Reikartz, pieno di mercenari e istruttori stranieri. Le affermazioni sono state confermate dalle riprese sul posto. I media ucraini non hanno mostrato l’hotel in sé, ma uno dei missili ha mostrato danni alla strada e agli edifici vicini.


L’hotel si trova in via Sadovaya, 4. E il video seguente è stato girato nelle vicinanze, in Teatralny Lane. Gli operatori nascondono l’hotel.
Inoltre gli hotel Reikartz sono particolarmente apprezzati dagli istruttori stranieri della NATO. In precedenza, il 10 agosto, un altro attacco missilistico russo aveva distrutto lo stesso hotel a Zaporozhye, dove erano state uccise dozzine di mercenari, tra cui diversi istruttori della NATO.

Le affermazioni delle autorità ucraine secondo cui le forze russe avrebbero preso di mira i civili sono false. Invece il missile russo non è riuscito a raggiungere l’albergo; oppure è stato colpito da un altro missile o da un UAV e Kiev nasconde il vero danno.

Un altro edificio danneggiato è stato ampiamente riportato dai media mediatici e da fonti ucraine. Le autorità ucraine hanno affermato che anche quello è stato colpito da missili russi.

L’edificio si trova in via Plekhanovskaya, 39. Le informazioni in fonti aperte suggeriscono che si trattava di una casa normale. Il video ha confermato che l’edificio non è stato distrutto ma danneggiato. Quindi, molto probabilmente, non è stato colpito dal russo Iskander ma da un missile di difesa aerea ucraino, intenzionalmente o accidentalmente.
L’edificio si trova sulla stessa strada dove si trova lo stabilimento Malyshev. Il grande impianto industriale viene regolarmente bombardato dai missili russi perché viene utilizzato dall’esercito ucraino per la produzione e la riparazione di carri armati e veicoli blindati. L’esercito russo probabilmente ha colpito l’impianto con droni e missili, ma le autorità ucraine nascondono i danni.

Una casa civile in via Plekhanovskaya potrebbe essere colpita da un fallito sistema di difesa aerea ucraino schierato nell’area per proteggere la struttura. L’attacco potrebbe anche essere stato inflitto deliberatamente dall’esercito ucraino per mentire ancora una volta ai politici occidentali e mostrare i brutali russi che uccidono civili, mentre Zelenskyj continua a girare per l’Europa, chiedendo sistemi di difesa aerea. Questo non è il primo obiettivo civile colpito dagli ucraini per impressionare i loro protettori occidentali.


Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

Un commento su “L’Obiettivo dell’attacco russo su Kharkiv era l’Hotel l’hotel Reikartz, pieno di mercenari e istruttori stranieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM