Lo sviluppo accelerato delle relazioni tra Russia e Cina ha creato un fattore di stabilità nel mondo


Bisogna dare atto che la Russia e la Cina sono attualmente gli unici garanti del diritto internazionale e di un ordine internazionale basato sullla carta dell’ONU, che alcune potenze vorrebbero riformare a proprio vantaggio.

L’ambasciatore cinese a Mosca, Zhang Hanhui, in occasione della chiusura dell’anno, ha voluto esprimere il suo compiacimento per le relazioni sempre più strette tra la Federazione russa e la Repubblica popolare cinese. Il diplomatico ha detto che, tra più di 170 paesi con i quali la Cina ha stabilito relazioni diplomatiche, soltanto la Cina e la Russia si sono posizionate quali prime potenze pronte ad entrare in una “nuova era”, cosa che mostra pienamente la loro unicità e importanza speciale:
“[Questo] dimostra che le relazioni tra Cina e Russia si trovano nel periodo migliore della storia e ad un livello senza precedenti, e il ritmo del loro sviluppo” ha creato un miracolo “nella storia delle relazioni tra i principali paesi”.

“Le relazioni sino-russe sono ormai quanto più mature, costruttive e stabili e creano un nuovo modello di sviluppo sostenibile e stabile delle relazioni tra potenze confinanti, fornendo ai due paesi la capacità di muoversi costantemente sulla strada giusta senza interferenze da fattori esterni e rappresentano un modello di successo e esperienza nello sviluppo delle relazioni internazionali”, ha detto Zhang. Hanhui.

Ministro degli Esteri Wang Yi, rilascia intervista

Lo stesso ministro degli esteri della Cina, Wang Yi, nel corso di una intervista a Pechino, ha commentato sottolineando che sia la Cina che la Russia possono garantire l’ordine globale e resistere alle pressioni dei paesi che cercano il dominio in tutto il mondo.
“ Credo fermamente che se le nostre grandi potenze, Cina e Russia, staranno fianco a fianco e promuoveranno una stretta cooperazione fra di loro, l’ordine mondiale sarà incrollabile e i principi globali inconfutabili. L’egemonia non potrà sconfiggerci ”, ha ribadito.
In questo senso, il cancelliere ha sottolineato che Pechino e Mosca sono garanti dello sviluppo sostenibile globale, mentre cooperano in modo produttivo lungo importanti piattaforme multilaterali come la “Shanghai Cooperation Organization” (SCO) e il BRICS (acronimi per indicare congiuntamente Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa ).

Si conferma che Russia e Cina sono gli unici garanti del diritto internazionale e di un ordine internazionale basato sul diritto internazionale, con l’ONU in testa.

Di conseguenza si assiste ad uno scenario che modifica radicalmente gli equilibri internazionali mettendo fine all’Ordine unipolare dominato dagli Stati Uniti e dalle potenze occidentali. Il cambiamento è già avvenuto e gli strateghi di Washington dovranno farsene una ragione, il vecchio mondo americano-dipendente è finito e con questo il sogno di dominio mondiale a cui gli anglosassoni hanno sempre mirato fin dai tempi dell’Impero Britannico.

Fonti: Agenzie
Traduzione e commento: Luciano Lago

5 Commenti
  • atlas
    Inserito alle 20:12h, 30 Dicembre Rispondi

    il diritto sta nella forza. L’onu, l’oms, l’fmi etc. sono tutto merda democratica in mano a juden

  • patrick
    Inserito alle 07:46h, 31 Dicembre Rispondi

    Ben detto caro Atlas !!

  • Giorgio
    Inserito alle 08:30h, 31 Dicembre Rispondi

    Perfetta precisazione Atlas ……

    • atlas
      Inserito alle 09:31h, 31 Dicembre Rispondi

      AUGURI DI BUON ANNO. Che porti salute, soldi, donne e la guerra atomico nucleare. Ci vuole un gigantesco ‘reset’, non solo grande. Anche solo sentire il termine ‘democrazia’ deve evocare i più brutti demoni. Lunga vita solo a Vladimir Putin. E Bashar Al Asad. Al Sisi anche

      • Giorgio
        Inserito alle 18:18h, 31 Dicembre Rispondi

        Condivido il tuo commento e ricambio il BUON ANNO …….

Inserisci un Commento