Lo stato maggiore della Russia ha parlato delle “linee rosse” per altri paesi

MOSCA, 7 agosto – RIA Novosti. La Russia nei Fondamenti della politica statale nel campo della deterrenza nucleare ha delineato le sue “linee rosse”, per violazione delle quali un potenziale nemico riceverà una schiacciante rappresaglia, ha affermato il maggiore generale Andrei Sterlin , capo della principale direzione operativa dello Stato maggiore delle forze armate .
Il 2 giugno, il presidente russo Vladimir Putin ha approvato i fondamenti della politica statale nel campo della deterrenza nucleare. Il documento regola a quali condizioni Mosca si riserva il diritto di un attacco nucleare e descrive anche le principali minacce alla Russia nel campo della deterrenza nucleare.
“Nei Fondamenti, la Russia ha designato” linee rosse “, che non consigliamo a nessuno di attraversare. Se un potenziale avversario decide di farlo, allora la risposta sarà senza dubbio schiacciante. – cita le parole di Sterlin del quotidiano ” Krasnaya Zvezda “.

Navi russe a Sebastopoli Crimea

Come spiega la pubblicazione, due gruppi di paesi sono identificati come soggetti di dissuasione nucleare. Il primo è “i singoli stati che possiedono armi nucleari e (o) altri tipi di armi di distruzione di massa o un significativo potenziale di combattimento di forze generali, che considerano la Federazione Russa come un potenziale avversario, così come le coalizioni militari (blocchi, alleanze) con la partecipazione di questi stati”.
Il secondo – “stati che forniscono il loro territorio nazionale per il dispiegamento di armi offensive strategiche (missili da crociera e balistici, velivoli ipersonici, veicoli aerei senza pilota d’attacco), sistemi di difesa antimissile strategica, stazioni radar per il sistema di allarme di attacco missilistico nucleare, armi nucleari e (o ) altri tipi di armi di distruzione di massa di altri Stati che possono essere usate contro la Federazione Russa e (o) i suoi alleati “.

Missili russi ICBM


La nuova dottrina russa implica che Mosca possa usare armi nucleari in risposta a un attacco contro di essa o sui suoi alleati con l’uso di armi nucleari o altre armi di distruzione di massa, o in caso di aggressione con armi convenzionali se l’esistenza stessa dello Stato è minacciata.
Come ha affermato in precedenza il segretario stampa del presidente Dmitry Peskov , il documento “afferma chiaramente che può costringere la Federazione russa a usare armi nucleari, sottolineando che la Russia non potrà mai essere e non avvierà l’uso di armi nucleari”.

Fonte: Ria Novosti

Traduzine: Sergei Leonov

17 Commenti

  • Hannibal7
    7 Agosto 2020

    Più chiari di così…si muore

    • atlas
      7 Agosto 2020

      sicuramente l’uso di armi nucleari riguarda anche quei giudei che occupano la Palestina

  • antonio
    7 Agosto 2020

    nel 1945 han buttato 2 atomiche su 2 città inermi, a Norimberga avrebbero dovuto essere processati i verti degli Stati Uniti assieme ai nazisti

    • Monk
      7 Agosto 2020

      I nazisti erano degli agnellini se li paragoni con i bastardi vigliacchi di oggi, almeno i nazisti fecero la guerra, non si nascosero a differenza dei gates giudei di turno che diffondono schifezze per decimare la popolazione mondiale e si nascondono dietro le leggi fatte per loro e i miliardi che hanno accumulato: i nazisti erano decisamente migliori e se avessero vinto non è detto che la storia l’avrebbero scritta con brutte pagine.

    • Victoria
      7 Agosto 2020

      ATLAS FRATELLO INDISSOLUBILE VI VOGLIO BENE.

      • Hannibal7
        7 Agosto 2020

        Sono pienamente d’accordo con voi sig. Monk

    • Hannibal7
      7 Agosto 2020

      Amico Atlas sono quasi sicuro che almeno un centinaio di missili russi sono già puntati su Israele….aspetto solo che premano i pulsanti…dopodiché, arrivati a quel punto,potrò dissolvermi nell’atmosfera con un sorriso

      • atlas
        9 Agosto 2020

        e io pure. Dopo esserci mangiati un buon gelato, magari con l’amico monk però

  • Lapalisso
    7 Agosto 2020

    Vi segnalo, per evitare brutte figure, che quelle nella foto sono Cacciatorpediniere della US-NAVY classe Alreight Burke, non sono “navi russe”.
    Inoltre la foto in questione è piuttosto popolare, infatti è stata usata come foto di copertina per un libro sulla Classe Burke, appunto.
    Cercate “Arleigh Burke-Class Destroyers In Action” e troverete la foto qui sopra.
    Circa l’articolo: è ovvio che siamo nel mirino nucleare della Russia, ma probabilmente, la distruzione dell’Europa (Amalek) è proprio ciò che vogliono coloro che guidano il golem-USA.
    La Russia come dissuasione dovrebbe puntare le proprie armi verso quello staterello mediorientale che destabilizza il Mondo.

      • seoxseo
        7 Agosto 2020

        Foto non trovata

      • seoxseo
        7 Agosto 2020

        Perché c’è scritto “MOCKBA” sulla scaletta in primo piano?

          • string:MI
            8 Agosto 2020

            datevi almeno un’infarinatura di alfabeto Cirillico

    • Alexfaro
      8 Agosto 2020

      Guarda che le navi della foto sono della VMF(vojenno morski flot)cioè la marina militare russa ,anzi la nave in primo piano è l’incrociatore lancia-missili Moskva,della classe cd”Slava”che da quel che mi risulta sia distanza attualmente nel mar Nero,a Sebastopoli(Crimea)quindi non sono ASSOLUTAMRNTE Statunitensi,pregasi il sig. Lapalissiano di contattare urgentemente un oftalmologo x una accurata visita agli occhi oppure di informarsi molto meglio su marine da guerra e navi militari in genere!
      un saluto,senza offesa
      Alexfaro

  • Michele
    8 Agosto 2020

    Mah….mi sembra sempre di più tutto un teatro…….

  • eusebio
    8 Agosto 2020

    Le provocazioni militari alla Russia sono continue, qualche giorno fa aerei USA hanno fatto una gita sul Mar Nero, nelle ultime ore caccia Sukhoi russi hanno intercettato un bombardiere USA B1 sul Mare di Okhotsk, praticamente un mare interno russo tra costa siberiana, Sakhalin, Kamchatka e Kurili, insomma i russi vengono provocati in continuazione, l’Ucraina è stata associata alla NATO, in caso di guerra con la Russia potrebbe convolgerci, pochi giorni fa la ministra dell’interno Lamorgese ha ricevuto il ministro omologo ucraino Avakov, l’uomo forte del regime di Maydan, il quale nel 2012 era stato arrestato in Italia su mandato di cattura internazionale emesso dalla magistratura ucraina, poi ha partecipato come agente NATO-Mossad al golpe di Maydan ed è diventato l’uomo forte del paese, ancora più del presidente ebreo, questo vuol dire che PDe M5S sono due forze politiche asservite al mossad ben contente di tirare fuori altri soldi per ulteriori 5000 militari USA che la Germania non vuol mantenere, perchè lei può fare affari con Russia e Cina e noi no, in quanto ponte strategico tra USA e Israhell, e quindi essendo presenti sul nostro territorio almeno 40 testate nucleari USA i russi ci incenerirebbero in pochi minuti.
    Dovremmo cercare di far sloggiare gli americani ma non siamo potenti come i tedeschi, e allora speriamo che l’asse sciita riesca a distruggere Israhell, così gli americani non avrebbero ragione per stare qui.

Inserisci un Commento

*

code