Lo scandalo internazionale del riciclaggio di denaro sporco potrebbe creare la più grande crisi economica della storia

di Franck Pengam.

Deutsche Bank, il riciclatore riciclato
Deutsche Bank, insieme a molte delle più grandi banche commerciali del mondo, è coinvolta in uno scandalo di riciclaggio di denaro globale che dura da più di due decenni. Documenti rilasciati per rivelare BuzzFeed 2000 miliardi di flussi di cassa illegali di banche occidentali .

Secondo l’International Consortium of Investigative Journalists (ICIJ), questi rapporti di attività sospette, che dettagliano anni di presunte transazioni finanziarie illecite, sono stati condivisi con 108 testate giornalistiche in 88 paesi. Questi documenti trapelati sono obbligatori per qualsiasi istituto finanziario che effettua transazioni in dollari in qualsiasi parte del mondo. Sono archiviati presso l’unità di intelligence del Dipartimento del Tesoro, il “Financial Crimes and Compliance Network” (FinCEN). La Deutsche Bank, “legata a Trump” , è molto indietro. più colpiti da queste segnalazioni di attività sospette che ammontano a ben oltre la metà dei 2 trilioni di dollari casi FinCEN. Circa 1,3 trilioni di dollari illeciti sarebbero effettivamente passati attraverso Deutsche Bank.

La prima banca tedesca dovrà già pagare una multa di 13,5 milioni di euro e questo per non aver segnalato in tempo alle autorità 627 casi sospetti di riciclaggio da parte della sua assistente danese Danske Bank. I dipendenti della Deustche sono da parte loro scagionati per “l’assenza di prove sufficienti”.

La posizione centrale di Deutsche Bank tradisce un problema molto più importante e meno evocato: un possibile fallimento di questa istituzione sistemica che potrebbe portare alla deriva il mondo finanziario e portare alla più grande crisi economica della storia .

Lo scandalo 1MDB: JP Morgan e Goldman Sachs, di nuovo loro!
Mentre le azioni delle banche europee precipitavano nella divulgazione completa, FinCEN ha denunciato alla stampa la fuga illegale dei famosi documenti. L’unità ha avvertito che potrebbe “influire sulla sicurezza nazionale degli Stati Uniti”.

Va notato che la maggior parte delle fughe di notizie FinCEN non mostra come queste banche e istituzioni finanziarie non solo riciclino miliardi , ma lo fanno insieme e in coordinamento tra loro . Il caso di frode da 1MDB, ad esempio, illustra chiaramente questo fenomeno.

Abbastanza sicuro, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti è nel mezzo del più grande sforzo di recupero dei beni nella storia degli Stati Uniti. Ha archiviato la sua ultima denuncia per i 300 milioni di dollari che il ministero sta cercando di recuperare per un fondo sovrano malese di 11,7 miliardi di dollari chiamato 1MDB . Questo è uno dei casi principali evidenziati dall’ICIJ nella sua relazione sui documenti divulgati di recente. Caso 1 Malaysia Development Berhad (1MDB) è una cospirazione internazionale per riciclare i fondi rubati da 1MDB. Sarebbe niente di meno che “uno dei più grandi scandali finanziari di tutti i tempi”.

La maggior parte delle pubblicazioni FinCEN puntano alla banca americana JP Morgan Chase ( cfr. Le sue truffe nel mercato dell’oro e dei metalli preziosi ) che avrebbe trasferito più di un miliardo di dollari a mr. Jho Low, l’uomo di attività principale dello scandalo. In fuga da mesi, quest’ultimo è accusato di aver dirottato denaro da 1MDB a conti personali camuffati per sembrare un’attività legittima.

Ma i documenti trascurano la posizione di un’altra banca statunitense, Goldman Sachs, che avrebbe orchestrato gran parte del piano per frodare e danneggiare la Malesia. Anche 17 dirigenti attuali ed ex di Goldman Sachs hanno affrontato accuse penali in Malesia, tra cui l’ex vice presidente di Goldman Sachs Michael Evans, che ora è presidente della piattaforma di e-commerce cinese Alibaba. Tornerò sull’argomento del ponte tra la finanza internazionale fissata a New York e la Cina in un prossimo articolo della prossima settimana.

In ogni caso, il governo malese ha recentemente deciso di far cadere le accuse contro Goldman Sachs a seguito di un accordo da 2,5 miliardi di dollari con la banca di investimento. Il denaro cancella tutte le liste, anche quelle legali … Anche Deutsche Bank ha partecipato a questa gigantesca truffa contro la Malesia. Ha offerto centinaia di milioni di prestiti azionari attraverso il fondo 1MDB all’ex primo ministro del paese, Najib Razak, che da allora è stato condannato per corruzione , lo scorso luglio.

Una cospirazione bancaria internazionale multimiliardaria
L’obiettivo del fondo 1MDB era finanziare progetti infrastrutturali come progetti di oleodotti e gasdotti. Tuttavia, secondo l’articolo di Business Insider , il denaro è stato utilizzato per spese stravaganti come l’acquisto di opere d’arte, il casinò, lo champagne e, più comicamente, la produzione del film “The Wolf of Wall” Street “. Questa produzione cinematografica tratta proprio della corruzione senza limiti di Wall Street, che le stesse persone e organizzazioni coinvolte in questo scandalo finanziario praticano ogni giorno! I molteplici significati nascosti del cinema hollywoodiano non sono mai stati così ironici.
È inoltre confermato che l’ex CEO di Goldman Sachs, Lloyd Blankfein (” il banchiere che fa l’opera di Dio ‘), Ha incontrato l’ex primo ministro malese spodestato e uomo d’affari fuggitivo Jho Low prima del lancio del fondo 1MDB nel 2009. Dopo aver distrutto la Grecia ( vedi il mio articolo su questo ), il santo l’uomo sembra essere decisamente in tutti i posti giusti.

Lloyd Blankfein, ex CEO di Goldman Sachs il quale aveva detto: “Io faccio il lavoro di Dio, io creo il denaro dal nulla”…

A questo proposito, un’altra causa contro Goldman Sachs descrive il “ruolo chiave della banca d’investimento nel tentativo a lungo termine di corrompere ex dirigenti” del fondo di Abu Dhabi, noto come International Petroleum Investment. Società. La sua controllata, Aabar Investments, ha collaborato in particolare con 1MDB. Chiaramente, quindi, ci troviamo di fronte a quella che oggettivamente può essere definita una vasta cospirazione bancaria internazionale di miliardi di dollari .

I file FinCEN trapelati stanno sorprendentemente attirando maggiore attenzione sulla Deutsche Bank non statunitense. Questo può avere le caratteristiche di un colpo premeditato su uno dei pilastri del sistema finanziario internazionale (e la prima banca europea per gli appassionati dell’euro). Proprio come Lehman Brothers e Bear Sterns sono stati sacrificati sull’altare della crisi dei mutui subprime, Deutsche Bank dovrà cadere o essere salvata dalle tasse dei cittadini dell’Unione Europea.

Le conseguenze di questa fuga di notizie dal file FinCEN possono scuotere i mercati globali e innescare una crisi finanziaria di proporzioni epiche.

“Troppo grande per fallire”, sei sicuro?

fonte://www.geopolitique-profonde.com

Traduzione: Gerard Trousson

1 commento

Inserisci un Commento