"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

L’ISIS ed Israele in alleanza contro l’Iran

Una nuova informativa del “Meir Amit Intelligence and Terrorism Information Center” afferma che l’ISIS ed Israele sono temporaneamente  alleati  contro l’Iran.

La nuova informativa suggerisce che, nel tentativo di contrastare la presenza dell’Iran in Siria, gli interessi dell’ISIS e di Israele possono convergere, cosa che in qualche modo li rende alleati. Nonostante non sia stata suggerita alcuna alleanza formale tra l’ISIS ed Israele, un centro di informazione affiliato alla FID, Meir Amit, informa che gli interessi dell’ISIS e di Israele si allineano, trasformandoli in concrete strategie.

L’intervento dell’Iran in Siria “arroventa le fiamme del conflitto con l’ISIS, che mantiene importanti capacità operative incluso dopo il collasso dello Stato Islamico”. Inoltre l’informativa recita: “valutiamo che l’Iran e le milizie sotto il suo patrocinio combatteranno per fornire una risposta adeguata a questa sfida terrorista”.

Continua: “la presenza iraniana in Siria aumenta la probabilità di scontri con Israele e può condurre ad una escalation tra i due paesi in un momento non adeguato per l’Iran. Questo riferisce alla luce dei numerosi attacchi aerei fatti da Israele in Siria per colpire i trasferimenti di armi per Hezbollah.

Miliziani dell’ISIS

L’informativa descrive gli obiettivi dell’Iran come : “rinforzare i meccanismi di pressione e l’escalation di minacce che manifestano contro Israele, creando uno stato di dissuasione. Questo avviene principalente aumentndo le capacità militari di Hezbollah, sviluppando la possibilità di realizzare armi e istituendo reti di terore sulle alture del  Golan con l’obiettivo di creare un nuovo fronte”.

Adesso che l’ISIS non è una minaccia di invasione per Israele, Israele può utilizzare inequivocamente  l’ISIS contro l’Iran, visto che  i poteri dell’Iran hanno tratto beneficio dalla nuova situazione , che non è cosa senza precedenti.

I più alti funzionari militari israeliani in precedenza avevano parlato su questa linea, come il ministro della Difesa Moshè Ya’alon quando aveva detto nel 2016 che l’Iran era peggio dell’ISIS e che preferivano trattare con un califfato a Damasco che non con Teheran.

Fonte: South Front

Traduzione: Alejandro Sanchez

 

*

code

  1. Animaligebbia 3 settimane fa

    Ma che bella coppia di fatto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace