L’Iraq Sfida Di Nuovo Gli Stati Uniti, Riapre Il Confine Con La Siria Nei Prossimi 60 Giorni

di Drago Bosnic

Anbar, Iraq – In un’intervista esclusiva con la versione in lingua araba dell’Agenzia Sputnik, il comandante militare iracheno nel distretto di Al-Qa’im di Al-Anbar, Ahmad Jadayan, ha riferito al sito di notizie russo che l’attraversamento del confine il collegamento tra la Repubblica araba siriana e la Repubblica irachena sarà aperto nei prossimi 60 giorni.

Secondo Jadayan, l’accordo è stato messo in atto dopo che il consigliere per la sicurezza nazionale iracheno Kazhem Al-Fayadh e il suo omologo siriano hanno preso la decisione di riaprire questo valico di frontiera che collega l’Albukamal in Siria e l’Al-Qa’im in Iraq.

Jadayan ha detto che non c’è molto da fare per riaprire il valico di frontiera, poiché la maggior parte della regione è terreno desertico.

La scorsa settimana, il libanese Al-Akhbar ha riferito che l’Iraq aveva respinto la proposta delle forze democratiche siriane a guida curda (SDF) di riaprire il confine con la Siria dopo che quest’ultima si era rifiutata di issare la bandiera della Repubblica araba siriana all’incrocio.

Mentre l’Iraq è ufficialmente alleato degli Stati Uniti d’America e fa parte ufficialmente della coalizione guidata dagli Stati Uniti, Baghdad ha mantenuto stretti legami con la vicina Siria e l’Iran, con grande disappunto di Washington.

Forze Sciite irachene

Washington sta attivamente facendo pressioni contro questa alleanza ma le autorità dell’Iraq sono state irremovibili nel continuare la loro cooperazione sia con la Repubblica araba siriana che con la Repubblica islamica dell’Iran, che gli Stati Uniti considerano ostili. Tutti e tre i paesi hanno anche fatto parte della coalizione RSII antiterrorista a guida russa (coalizione Russia – Siria – Iran – Iraq), indicata anche come “4 + 1” (in cui il “più uno” si riferisce a Hezbollah del Libano) sin dal suo inizio ai primi di settembre 2015.

Per la Russia, la cooperazione con l’Iraq è molto importante, considerando il fatto che i bombardieri e gli aerei da carico russi hanno utilizzato la parte settentrionale dello spazio aereo iracheno. Per l’Iran, la riapertura del valico di frontiera tra Siria e Iraq è incredibilmente importante, poiché ciò li aiuterà a costruire il loro ponte di terra necessario per collegare Teheran a Damasco.

Fonte: FRN

Traduzione: Lisandro Alvarado

Inserisci un Commento

*

code