L’Iran risponde alle accuse della Francia sui satelliti iraniani che violerebbero gli accordi

L’Iran condanna la posizione di interferenza della Francia sul suo programma spaziale e ribadisce il suo diritto fondamentale di utilizzare la tecnologia.
Il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Seyed Abbas Musavi, ha sottolineato martedì che le attività di Teheran nel settore spaziale fanno parte dei suoi “diritti intrinseci” allo sviluppo della scienza e della tecnologia.
Il portavoce ha inoltre respinto qualsiasi tentativo di collegare il programma missilistico del paese persiano con la risoluzione 2231 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC) .
“Anche il programma iraniano di difesa antimissile non ha nulla a che fare con la risoluzione 2231 perché i missili iraniani non sono progettati per trasportare armi nucleari ” , ha ribadito Musavi.
L’Iran ha lanciato domenica il nuovo satellite di osservazione scientifica di Zafar , usando il razzo vettore Simorg (fenice, in italiano), realizzato nell’ambito del suo programma spaziale pacifico e trasparente.


L’Iran ribadisce che continuerà a mettere in orbita i suoi satelliti
Il lancio è avvenuto lo stesso giorno in cui ha presentato il nuovo missile balistico “Raad 500” (tuono, in italiano), e la nuova generazione di ugelli di propulsione e navette spaziali.
Il ministero degli Affari esteri francese, in una dichiarazione pubblicata lunedì, ha condannato i nuovi risultati dell’Iran e ha affermato che queste misure contraddicono gli impegni internazionali di Teheran.
“L’Iran, come stabilito nella risoluzione 2231 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, non può svolgere attività legate al lancio di missili balistici in grado di trasportare testate nucleari”, ha affermato, insistendo sul fatto che lo sviluppo del programma iraniano di missili balistici destabilizza l’area e colpisce la sicurezza dell’Europa.
Le autorità iraniane confermano che l’Iran continuerà con il suo programma missilistico , dato che la risoluzione 2231 (2015) ratifica che “nessuno” dei missili iraniani è stato progettato per trasportare testate nucleari e quindi “non limita” le attività del Missili convenzionali iraniani.

Satellite iraniano presto in orbita


A questo proposito, il portavoce iraniano ha osservato che gli Stati Uniti e i loro alleati europei si scagliano contro il programma di difesa antimissile convenzionale iraniana e accusano l’Iran di violare la risoluzione 2231 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ma, guarda caso, mantengono un silenzio significativo riguardo all’unico arsenale nucleare esistente nella regione dell’Asia occidentale, che appartiene al regime israeliano , come riferito dalle autorità iraniane.

Sembra che qualcuno (Israele) possa avere licenza di avere armi e tecnologia nucleare, pur senza mai aver sottoscritto alcun trattato, mentre il diritto ad utilizzare la tecnologia spaziale dovrebbe essere vietato ad altri, come all’Iran.

https://www.hispantv.com/noticias/diplomacia/448956/iran-satelite-zafar-misil-francia

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Gerard Trousson

Inserisci un Commento

*

code