L’Iran pone una condizione per rinunciare al diritto di ritorsioni contro Israele


L’Iran non risponderà all’attacco israeliano al consolato se questo verrà condannato dal Consiglio di sicurezza dell’ONU
Se il Consiglio di Sicurezza dell’ONU avesse condannato le azioni delle autorità israeliane, in particolare l’attacco al consolato iraniano, l’Iran avrebbe potuto rifiutarsi di reagire, ha affermato la missione permanente della Repubblica islamica presso l’organizzazione mondiale.
Un messaggio pubblicato dalla missione sul social network X afferma che, per evitare un attacco da parte dell’Iran, il Consiglio di sicurezza dell’ONU deve condannare il “condannabile atto aggressivo del regime sionista contro le strutture diplomatiche iraniane in Damasco.” , e poi consegnare i colpevoli alla giustizia, riferisce la TASS .

In precedenza, la stampa americana aveva affermato che “grandi attacchi” da parte dell’Iran o dei “per procura” di Teheran contro Israele sono inevitabili .

Ricordiamo che l’ambasciatore iraniano a Mosca, Kazem Jalali, ha affermato che il Paese è pronto a delineare la sua risposta all’attacco al consolato iraniano in Siria, ma non vuole che il conflitto in Medio Oriente si inasprisca. Il ministro degli Esteri ebreo Israel Katz ha affermato che in caso di attacco iraniano sul territorio israeliano, Israele ” risponderà in Iran”.

Missili iraniani pronti a colpire Israele

Nota: Impossibile pensare che i patrocinatori di Israele (Stati Uniti e Regno Unito) possano condannare Israele, visto che questo stato gode della totale impunità per le sue azioni, dal massacro indiscriminato della popolazione civile palestinese all’attacco alla sede diplomatica iraniana a Damasco.
Israele è di fatto uno “stato canaglia” che viola qualsiasi legge internazionale, qualunque risoluzione dell’ONU, il che dimostra platealmente che “le regole” valgono per gli altri ma non per loro. Quando ancora una volta il gruppo di potere di Washington parlerà di “ordine basato sulle regole”, susciterà sonore risate da tutti i rappresentanti diplomatici dei paesi del sud del mondo.

Fonte: Agenzie

Traduzione nota: Luciano Lago

19 commenti su “L’Iran pone una condizione per rinunciare al diritto di ritorsioni contro Israele

  1. Bisogna sferrare un attacco da più fronti per mandarli in TILT. Dal Libano, dall’Iraq, dalla Siria, dallo Yemen e dall’Iran. Vedi poi come reagiscono questi pazzoidi malefici che sono il cancro del mondo!!!!

  2. Finirà che,per evitare una escalation,l’ONU condannerà Israele,a parole (bla bla bla) l’Iran alla fine rimarrà la parte lesa e lo stato sionista impunito come sempre….

  3. Bene fanno gl’ Iraniani a cercare, almeno di facciata, una condanna e conseguenti azioni legali Onu. Che ovviamente non ci saranno dato che si tratta di un teatrino di burattini filati dagl’ anglosionisti. Come non credo che la ritorsione iraniana sarà in Israele. Più probabile ad una nave da guerra, od ad una base in Siria. Israeliana, ma fors’ anche americana. La notevole distanza gioca un ruolo chiave.

  4. L’ Islam ed i Cristiani Ortodoxy stanno insegnando il Diritto e la Civiltàa al mondo Judayko – Kristyhano Occidentale .- ciò rimarra scritto nella storia degli umani

  5. L’Iran dimostra di avere classe, civiltà, umanità e rispetto delle istituzioni internazionali da opporre alle barbarie, al terrorismo e all’illegalità occidentali. Mentre l’Occidente sta facendo di tutto per provocare un’escalation in Medio oriente, l’Iran e’ disposto a rinunciare al suo diritto di difesa (che l’Occidente meschinamente definisce “attacco”, quando in realtà e’ stato Israele ad attaccare la sede diplomatica iraniana) per non allargare il conflitto. L’augurio e’ che questa condizione posta dall’Iran di rinunciare al diritto di ritorsione se l’attacco subito verra’ condannato dall’ONU crei un precedente per ogni possibile provocazione e tentativo di escalation da parte dell’Occidente. Se USA e GB si opporranno in sede ONU a questa condizione, avranno legittimato loro stessi la ritorsione dell’Iran su Israele.

  6. Mossa giusta. Fa chiarezza su chi sta con la violazione continua del diritto internazionale, fatta dal sionismo nelle Terre Sante, e chi invece vuole mantenere la legalità su cui si basa la condanna di israele nelle assisi internazionali. Notiamo che in base alla famosa pronuncia del ’67 242 allo stato sionista è stato imposto l’exit dai territori occupati. S questa pronuncia si basa tutta l’ impalcatura di condanna delle azioni sioniste e proprio per questa ragione è importante utilizzare l’arma del diritto internazionale: lasciarla nelle mani dei criminali significa scendere sul piano puramente della forza rispetto a quello della giustizia, molto più importante perchè fissa dei valori opponibili a chiunque.
    Bene !

  7. Conferma della saggezza iraniana ! Chiedere che il consiglio di sicurezza condanni l’attacco di Damasco, non è un atteggiamento arrendevole, rinunciatario o timoroso di controreazioni sioniste ! Se l’ONU non condanna l’aggressione, sarà ancor più evidente, per la stragrande maggioranza del mondo, chi è l’aggressore e chi l’aggredito, e sarà ancor più evidente che l’aggressore sionista gode di totale impunità e di licenza di uccidere ! Dopodichè voglio proprio vedere chi si potrà lamentare della sacrosanta ritorsione iraniana, se non i soli sionisti e i loro lacchè !

  8. Israele va messa sotto controllo ridurla a uno stato che non deve più fare guerra o omicidi mirati deve ubbidire punto.

    1. Ciao Enrique, non ti nascondo che una parte di me lo vorrebbe. Grandemente. Ma ciò non renderebbe gl’ arabi migliori di loro. No, la cosa migliore sarebbe sconfiggerli militarmente e ridurli all’ impotenza, dopodiché processati da un entità giuridica internazionale dei vincenti. Così che vivano nell’ eterna gogna pubblica mondiale! Isolato e schifati da tutti come meritano da sempre! Saluti!

  9. Sono ormai oltre 50 anni che Israele beato è candido protetto dagli USA dai paesi satelliti della NATO compie crimini di guerra ,genocidi oppure atti Terroristici che non vengono MAI condannati né dal ONU né dai paesi USA & NATO !
    Non ci sarà nessuna condanna ONU di Israele !
    L” Iran chiedendo una condanna internazionale di israele ( che NON ci sarà MAI ) può giustificare un attacco militare limitato di autodifesa su Israele !
    L” Iran esce vincintore in ogni caso : 1) Israele non può più far finta di essere una “vittima ” 2) I paesi di merda USA & NATO avendo impedito che Israele sia condannato dal ONU NON possono giustificare un intervento militare contro l” Iran !
    3) L” ONU non avendo fatto nulla contro Israele nemmeno a livello di semplice protesta diplomatica Giustifica l” Intervento militare Iraniano su Israele !
    P.S.
    Personalmente credo che l” Iran si limiterà a colpire con un solo missile balistico non troppo potente qualche struttura militare Israeliana senza fare vittime solo danni materiali ! Il missile verrà lanciato a scopo simbolico per far capire a Israele che la pacchia è finita e per l” opinione pubblica del popolo iraniano che sarà soddisfatta !

  10. L’ accordo generale….the great reset…..continua come programmato….tutti gli attori si attengono al copione generosamente retribuiti….chi ha le chiavi di questo….mondo….ha il vero e solo incontrastato potere, la conoscenza vera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM