l’Iran minaccia l’attacco missilistico ai laboratori statunitensi di armi biologiche, Intel Drop

Sputnik / Mosca: con oltre 17.300 casi e 1.135 morti finora, l’Iran è stato uno dei paesi più colpiti da COVID-19, con il virus che ha colpito non solo la popolazione in generale, ma anche una grande parte dell’élite politica. La scorsa settimana, il leader supremo Ali Khamenei ha affermato che ci sono prove che la pandemia potrebbe essere stata un “attacco biologico”.
Un gruppo di 101 medici iraniani ha scritto una lettera indirizzata ai leader di Afghanistan, Georgia, Iraq, Kazakistan, Kirghizistan e Pakistan per prendere “azioni immediate” per distruggere “tutti i laboratori biologici statunitensi” nei loro paesi in mezzo ai timori che il La pandemia di coronavirus potrebbe essere stata deliberatamente diffusa come una forma di guerra biologica, ha riferito Press TV , citando la lettera.

“Noi, in quanto gruppo di medici iraniani specializzati in malattie infettive e polmonari, asma e allergie stiamo assistendo al fatto che molti dei nostri compatrioti sono infettati dal virus e, come tutti i medici di tutto il mondo, stiamo provando giorno e notte a curare e salvare loro “, afferma la lettera.

“Ma ci sono state molte prove sia nei principali articoli scientifici del mondo che nei media, citando genetisti e biologi e documenti di WikiLeaks, che rafforzano le speculazioni sulla manipolazione di COVID-19 nei laboratori biologici e un attacco biologico da parte degli Stati Uniti attraverso il virus contro i paesi rivali “, continua la lettera.

Come prova, i medici citano le recenti domande poste dal portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian sulle origini del virus, e ipotizzano che “potrebbe essere stato l’esercito americano a portare l’epidemia a Wuhan”. Il presidente Trump ha respinto queste affermazioni martedì, definendole “false” e dicendo che l’esercito americano “non ha fornito [COVID-19] a nessuno”.

Nella loro lettera, i medici iraniani accusano gli Stati Uniti di avere una storia di utilizzo di armi biologiche e suggeriscono che, data la loro abitudine di ritirarsi da accordi e trattati internazionali, gli Stati Uniti potrebbero “sfidare” gli accordi internazionali volti a controllare lo sviluppo di armi biologiche, come il protocollo di Ginevra e la Convenzione sul divieto di sviluppo, produzione e stoccaggio di armi batteriologiche e tossiche.

Mappa dei laboratori biologici USA

Mercoledì scorso il capo del Consiglio di sicurezza nazionale supremo iraniano Ali Shamkhani ha twittato che gli Stati Uniti dovrebbero “rispondere alle domande internazionali sul ruolo dell’America nella creazione e diffusione del coronavirus” invece di “accusare falsamente l’Iran e la Cina”. Secondo Shamkhani, i “giochi di colpa” sono il “tipico modo americano di sfuggire alle proprie responsabilità”.

Fonti: Veterans Today – Hispan Tv https://www.veteranstoday.com/2020/03/19/slam-dunk-proof-iran-threatens-missile-attack-on-us-bio-weapon-labs/

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

5 Commenti

  • Mardunolbo
    20 Marzo 2020

    Supporre che sia stato uno degli stati più criminali del mondo a produrre e spargere questa pandemia, non è idea anormale. Esserne certi sarà difficilissimo. Ma una bella risposta di razzi su laboratori Usa sparsi nel mondo (con incenerimento totale ed accurato, quindi disinfezione certa) sarebbe comunque una ottima cosa !

  • Thor
    20 Marzo 2020

    MARDUNOLBO, quoto in toto il tuo commento: l’unico stato che non si pone problemi a sacrificare vite umane (altrui o proprie) per i fini economici imposti e voluti dai sionisti che lo guidano!

    Lo stato canaglia per eccellenza: gli usa!
    La sua guida morale e finanziaria: entità sionista!

  • eusebio
    20 Marzo 2020

    Grande Iran, più yankee ammazzano e meglio è.

  • cimabue
    20 Marzo 2020
  • ouralphe
    20 Marzo 2020

    A che serve minacciare? O attacchi o stai zitto.

Inserisci un Commento

*

code