L’Iran ha creato un missile balistico ben protetto dalla guerra elettronica con una gittata di 2000 chilometri

In Iran è stato sviluppato un nuovo missile balistico a lungo raggio. Lo riportano i media iraniani.
Secondo i media iraniani, il missile balistico Khyber è una nuova versione della famiglia di missili Khorramshahr. È dotato di un motore a combustibile liquido. La portata del missile è di 2000 chilometri.

Il missile ha una testata che pesa fino a 1500 kg. Non è necessario un sistema di guida e controllo nell’atmosfera per questo missile, che, secondo gli sviluppatori di armi , gli consente di rimanere immune agli attacchi di guerra elettronica (EW) nemici.

Quindi, vediamo che Teheran, nonostante le sanzioni occidentali e l’attiva opposizione degli Stati Uniti e di Israele, anche commettendo crimini contro scienziati iraniani, continua, e con successo, a sviluppare le armi più recenti. L’Iran presta particolare attenzione alla scienza missilistica, considerando i missili a lungo raggio uno strumento importante per garantire la difesa dello stato sullo sfondo della politica ostile dell’Occidente.

Oltre ai successi nella scienza missilistica, non si può non notare il significativo progresso dell’Iran nella creazione di veicoli aerei senza pilota, imbarcazioni marittime manovrabili e alcuni altri tipi di armi.

Nell’attuale situazione geopolitica, è vantaggioso per la Russia sviluppare il potenziale di difesa dell’Iran, che è un deterrente per gli Stati Uniti e i suoi satelliti in Medio Oriente e attira una parte significativa dell’attenzione delle strutture di difesa sia di Washington che di altri stati ostili alla Russia.
Una alleanza Iran Russia è diventata un dato di fatto che procura forti mal di testa all’elite di potere di Washington.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM