L’Iran e la Cina metteranno fine presto all’egemonia israelo-americana, secondo l’ex ambasciatore iracheno in Qatar.

Il dottor Yawad al Hindawi, ex ambasciatore iracheno in Qatar, ha pubblicato un articolo mercoledì 13 maggio sul quotidiano online “Rai al Youm”, in cui ha confrontato l’alleanza USA-Israele con un’altra composta dalla Cina e dalla Repubblica islamica dell’Iran. .

“L’espansionismo e l’egemonia sono le tendenze che collocano da sempre Israele e gli Stati Uniti in una stretta alleanza. Peggio ancora, i leader americani e israeliani non sono interessati a stabilire la loro egemonia attraverso la diplomazia o l’influenza, ma attraverso sanzioni e prove di forza. Per proteggere la sua egemonia e gli interessi coloniali, Washington non esita a usare la forza e lanciare attacchi e guerre illegalmente. Questo è esattamente quello che “Israele” sta facendo in Asia occidentale: viola l’integrità territoriale di Palestina, Giordania, Siria e Libano espandendosi geograficamente a spese di questi paesi “, ha affermato l’ex diplomatico iracheno.

Yawad al Hindawi ha successivamente aggiunto che Washington e Tel Aviv si sono completate a vicenda per quanto riguarda l’elaborazione e l’attuazione di piani dannosi per la sicurezza e la stabilità della regione, e con effetti sul mondo intero: le aggressioni contro la Siria e l’Iraq, la tensione con L’Iran, la guerra nello Yemen, il sostegno al terrorismo jihadista, la colonizzazione nelle terre palestinesi, l’emarginazione della causa palestinese, le cospirazioni contro il Venezuela e i tentativi di circondare militarmente Russia e Cina, sono tutti parte della strategia di dominio imperiale degli USA.

Ministri della Difesa di Cina e Iran

“L’eccessiva dipendenza dagli Stati Uniti e da” Israele “nei gandi media, così come la guerra, la pressione e le sanzioni hanno portato molte nazioni del mondo a rivolgersi a un’alleanza asiatica che ha dimostrato un record efficace sulla scena mondiale. Questa alleanza, i cui valori differiscono da quelli occidentali, è composta da Iran e Cina “.

Il diplomatico iracheno ribadisce che l’Iran e la Cina devono il loro potere al loro patrimonio culturale e alla loro civiltà millenaria, e non a un passato segnato dal colonialismo e dall’occupazione. “Le politiche adottate da Iran e Cina si basano su saggezza, pazienza strategica e cooperazione con altre nazioni e non su forza e sanzioni”, ha affermato.

L’articolo continua: “La Cina è riuscita a superare economicamente gli americani e ha registrato uno sviluppo tecnologico ed una crescita economica annuale molto più notevole rispetto agli Stati Uniti”.

Secondo l’ex diplomatico iracheno, “l’Iran sta anche seguendo le orme della Cina optando per la pazienza strategica e la resistenza alle sanzioni, minacce, alle interferenze e al terrorismo regionale”.

Yawad al Hindawi ha accennato al megaprogetto cinese chiamato “Nuova via della seta”: “Nell’ambito di questo progetto, l’Iran ospiterà l’arteria principale di questa rotta, riservata in particolare al trasferimento di idrocarburi, che rafforzerà l’influenza dell’Iran nella regione e l’alleanza asiatica. Un tale progetto sarà sicuramente dannoso per gli Stati Uniti e i suoi alleati regionali, come “Israele” e i paesi del Consiglio di cooperazione del Golfo Persico “.

“La nuova via della seta, la notevole crescita economica annuale della Cina, lo sviluppo tecnico e militare dell’Iran, la posizione militare e politica della Russia nella regione, nonché i risultati positivi ottenuti dall’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai sono fattori che presto metteranno fine all’egemonia americana e israeliana “, ha concluso Yawad al Hindawi.

Xi Jimping partecipa alle manofre della flotta cinese


Nota: Non è per caso che Washington sta aumentando l’aggressività e le minacce contro questi due paesi che minacciano la sua leaderschip in Asia e in altre regioni del mondo. Tuttavia gli USA, malgrado la loro politica aggressiva, non sono in grado di affrontare un conflitto con questi due paesi e non potrebbero affrontare i costi di una campagna bellica contro degli avversari di questo livello. Per tale motivo viene intensificata la campagna di propaganda al fine di demonizzare i nemici, come è consuetudine della tradizione anglo USA degli ultimi 70 anni. Non basta però a mascherare il declino inevitabile del potere imperiale degli Stati Uniti d’America.

Fonte: Rai al Youm

Traduzione e nota: Luciano Lago

3 Commenti

  • Teoclimeno
    17 Maggio 2020

    “L’Iran e la Cina metteranno fine presto all’egemonia israelo-americana”. Non sarà mai abbastanza presto. Vorrei fosse domani.

  • eusebio
    17 Maggio 2020

    In queste ore navi mercantili russe stanno portando carri armati, veicoli militari ed altro materiale in Siria, mentre petroliere iraniane portano carburante in Venezuela.
    La solidarietà del blocco eurasiatico è totale e pronta alla inevitabile prova bellica imminente contro USA ed Israele.

  • Blackcrow
    17 Maggio 2020

    Chissà che stavolta riesca a godermi mentre sono in vita la disfatta finale di quello stato abusivo, illegale illegittimo e malefico che è Israele.

    Ma gli è chiaro o ancora no che l’intero pianeta ne ha abbastanza di loro e delle loro menzogne storiche?

Inserisci un Commento

*

code