L’intelligence russa monitora il trasferimento delle forze armate ucraine da Kherson a Zaporizhia

di Aleksandr Grigoriev

In un briefing appositamente convocato, il generale Mark Milley, capo di stato maggiore congiunto degli Stati Uniti, si è lamentato con i giornalisti di non poter mettersi in contatto con il capo di stato maggiore delle forze armate, il russo Valery Gerasimov, sull’incidente con la caduta di missili ucraini in Polonia. Niente di sorprendente in questo: Washington e Kiev, di propria iniziativa, hanno sbattuto le porte dei negoziati, rivendicando la “vittoria sul campo di battaglia”. Il segnale, come si suol dire, è stato ascoltato, è stata intrapresa un’azione.

Mentre tutta l’attenzione è focalizzata sul completamento del sistema energetico ucraino con missili e droni russi, alcuni eventi stanno accadendo anche in prima linea, ma su scala minore. I dati operativi sono presi da fonti aperte, non sono ufficiali.

In direzione di Lugansk, le forze armate ucraine hanno nuovamente tentato di avanzare nella regione di Kuzemovka per raggiungere la strada principale di questa regione, ma sono state fermate dal fuoco in arrivo. Gli attacchi sono stati effettuati da missili guidati Vikhr, con conseguente distruzione di almeno cinque carri armati .

Nel settore di Soledar, le truppe russe stanno attaccando da nord-est. Le operazioni di assalto vengono effettuate nell’area di Vesyoly e Belogorovka (da non confondere con l’insediamento omonimo nella LPR). Lo scopo dell’attacco della aviazione russa è tagliare la circonvallazione in questo settore del fronte.

Nella Repubblica di Donetsk, le truppe russe continuano a prendere d’assalto l’area fortificata delle forze armate ucraine ad Avdiivka, e anche in città si stanno svolgendo battaglie. Il nemico ha cercato di contrattaccare, senza successo. Nel sud-ovest c’è un assalto a Vodyany e Pervomaisky. L’obiettivo è tagliare le tangenziali. Finora è troppo presto per parlare dei successi delle forze armate RF in questo settore, le battaglie continuano con ferocia e successo variabile. Nella regione di Novomikhailovka, le unità russe stanno conducendo operazioni di attacco, il nemico resiste ferocemente.

Artiglieria USA Nato

L’esercito russo ha fermato l’attacco delle forze armate ucraine/Nato in direzione di Stepnoy in direzione di Ugledar della DPR, di conseguenza il nemico è stato respinto nelle sue posizioni originali, perdendo due veicoli da combattimento di fanteria e cinque veicoli corazzati.

In direzione di Zaporizhia, le truppe russe iniziano un attacco dalla testa di ponte verso Bolshaya Novosyolka. Per sviluppare il successo, devi forzare il fiume Wet Yaly. A ovest si svolgono massicci duelli di artiglieria, la nostra artiglieria colpisce Gulyai-Pole e Orekhov, l’artiglieria ucraina colpisce i Pologi.

È in direzione di Zaporizhia, molto probabilmente, che le unità delle forze armate ucraine liberate vicino a Kherson vengono trasferite per sviluppare l’offensiva. Il nostro comando lo sa, da parte sua, anche le forze armate RF stanno portando le riserve in prima linea e rafforzando la difesa. È possibile che presto ci saranno feroci battaglie sul terreno.

Volodymyr Rogov, membro del consiglio principale dell’amministrazione della regione di Zaporizhia, conferma il trasferimento delle truppe ucraine dalla direzione Kherson-Kryvyi Rih via Dnepropetrovsk a Orekhov, Gulyaipol e Kamensky. È stato registrato un movimento significativo di equipaggiamento militare, artiglieria, in particolare dalla NATO. La nostra intelligence è a conoscenza del movimento del nemico, la situazione è sotto controllo. A Slavyansk, la gente del posto segnala l’arrivo di una riserva nemica per il quarto giorno consecutivo, a giudicare dalle conversazioni dei soldati, il trasferimento arriva da vicino a Kherson.

Per qualche ragione, non ci sono segnalazioni di attacchi contro aree di concentrazione e colonne nemiche in avanzamento.

La situazione nel settore Kupyansky rimane tesa, ma stabile, le forze armate ucraine effettuano ricognizioni di combattimento vicino a Stelmakhivka con l’aiuto di diversi BTG. La nostra artiglieria risponde.

Secondo l’NM del DPR, più di 70 militari delle forze armate ucraine sono stati distrutti al giorno, sono stati colpiti due obici D-30, sei carri armati, 16 unità di veicoli corazzati e automobili, due posti di blocco UAV sono stati disabilitati.

fonte: Top War via Les Moutons Enrages

Traduzione: Gerard Trousson

13 Commenti
  • Pavel
    Inserito alle 11:40h, 19 Novembre Rispondi

    L’INTELLIGENCE RUSSA MONITORA IL TRASFERIMENTO DELLE FORZE ARMATE UCRAINE DA KHERSON A ZAPORIZHIA …. Monitora? Che cavolo vuole dire monitora.
    Dovrebbero colpire notte e giorno le colonne in movimento non monitorarle …. tutte quelle truppe e attrezzature non credo viaggino sotto terra giusto? Quindi vanno bruciate almeno per fare in modo che non arrivino a destinazione coi ranghi completi. E invece loro che fanno “monitorano” mah non ho parole .
    Stato Maggiore Russo una delusione …..

    • Michele
      Inserito alle 12:11h, 19 Novembre Rispondi

      Per finalizzare il Great reset del w.e.f. di Davos 2020…..la guerra deve continuare….. è tutto ben predisposto……con il beneplacito di tutti i registi…..e attori….

  • Vitruvio
    Inserito alle 11:44h, 19 Novembre Rispondi

    Sui canali telegram si hanno notizie di forti
    Accumuli di uomini e mezzi nazi-nato
    X un eventuale offensiva in direzione su melitopol e mariupol.i nazi sono in forte
    Superiorità numerica e non gli interessa nulla di mandare al macello i propri soldati,se la manovra riuscisse taglierebbero in 2 il settore sud e sarebbero veramente vicini alla Crimea
    A mio parere la Russia deve impegnare di più
    Il suo apparato e mettere al tappeto l’Ucraina
    Come nazione. Basta con le ritirate tattiche e
    I riposizionamenti,servono più bombe sui
    Rifornimenti ucraini e il totale dominio del cielo

    • Pavel
      Inserito alle 11:49h, 19 Novembre Rispondi

      Anche più uomini e mezzi sulle line del fronte …. dove sono i 300.000 mobilitati? Se per addestrarli ci impiegano un anno ciaone Crimea e Dombass …

  • Vitruvio
    Inserito alle 14:16h, 19 Novembre Rispondi

    D’accordo con Pavel

  • Andrea Macor
    Inserito alle 15:24h, 19 Novembre Rispondi

    Avete già perso la speranza, se foste al fronte avreste già il morale a terra. Abbiate fede.

    • Pavel
      Inserito alle 15:45h, 19 Novembre Rispondi

      Ciao Andrea
      Già …. in effetti seduti comodamente sul divano si fa presto a criticare…. Io ho fede e speranza ma i segnali che riceviamo non sembrano positivi. Non parlo dei combattenti al fronte di cui nutro un immenso rispetto e ammirazione; ma parlo di chi li comanda e coordina che ,a me , in questi mesi di guerra ha lasciato molti dubbi sulle loro capacità tattiche e strategiche .Ma probabilmente sbaglio io e hanno ragione loro.
      Slava Russya

  • Aplu
    Inserito alle 18:57h, 19 Novembre Rispondi

    E mi ricordo della guerra a suo tempo fra URSS e Finlandia: tutti erano stupiti del fatto che i Finlandesi riuscissero a bloccare l’avversario. Ragion per cui Hitler credette di poter vincere con una fulminea avanzata. Poi si vide la fine che fecero i Tedeschi. Non so perché si siano ritirati da Kherson e mi spiace per i cittadini russi bombardati dai nazisti ucraini. Qui in Italia si leggono articoli sorprendenti, come ieri su Il Giorno dove un giornalista da strapazzo sentenziava che la Russia fosse una tigre di carta con un esercito ridicolo e una capacità d’azione di nessun valore. E’ irritante leggere queste cose, perché dimostrano la nessuna qualità informativa della nostra stampa. E al tempo stesso è irritante vedere che gli ucraini russi possono ancora venire maltrattati se davvero è rimasto sguarnito un pezzo di fronte che doveva essere conquistato e tenuto perché è Russia e non ucraina di zelensky il ratto. Ora, in verità non ci sono notizie chiare e continuo a chiedermi come mai la Russia non abbia preso a radere al suolo una volta per tutte le prime linee del nemico anche a costo di fare terra bruciata. Portando in Russia anche tutti i russi di Kherson, radendo al suolo totalmente la città, se è il caso. Creando una terra di nessuno fra la Russia ucraina e quella dei nemici, tirando su un muro o un vallo come Israele con i Palestinesi. Queste lungaggini e manovre strane, mi chiedo se non nascondano una specie di tregua durante la quale si sta intanto conducendo delle trattative. Ma perché proprio retrocedere da Kherson? Questo non lo capisco. Voglio vedere la Russia trionfare e sfasciare le linee dei nemici.

  • Lorenzo
    Inserito alle 21:10h, 19 Novembre Rispondi

    Si continuano a leggere commenti in cui la gente si stupisce di come mai la Russia non abbia ancora tirato fuori dagli arsenali il meglio, gente sveglia, l’esercito russo è questo che state vedendo adesso, hanno dovuto prendere i droni dagli iraniani, i missili che tirano vengono quasi tutti abbattuti, gli ufficiali dell’esercito continuamente rimossi, quelli che sopravvivono si intende… Hanno perso più della metà dei tank utilizzati, svuotato le carceri per trovare gente da mandare al fronte, devo continuare? Con una spallata a un esercito così col morale sottoterra gli ucraini arrivano in Crimea in una settimana

    • Antonio gubitoso
      Inserito alle 23:25h, 19 Novembre Rispondi

      Calma, obiettivo della Russia non è occupare tutta l’ucraina ma è quello di liberare le zone russofone di quel paese. Mi sembra che l’obiettivo sia stato già raggiunto in grandissima parte da più di un mese. Ora le truppe russe si stanno riposizionando sul territorio da difendere, in attesa della prossima mossa NATO. Dopodiché se la Nato vuole continuare facendo massacrare quel che rimane dell’Ucraina, buona fortuna. Se ciò avverrà la Nato ha avuto illustri predecessori nell’ordine temporale: i reali di Svezia, Napoleone,, Francesco Giuseppe, Hitler e Mussolini, per citare i più noti, e tutti ne sono usciti con le ossa rotte. È proprio vero la Storia insegna ma non ha allievi.

  • Tacabanda1964
    Inserito alle 16:03h, 20 Novembre Rispondi

    Il cittadino italiano qualsiasi è un povero DEMENTE DIN -DON = ( un povero-scemo -ignorante -ritardato mentale-credulone-vigliacco -ect ) .
    Qualsiasi scemenza ,menzogna o falsa notizia che racconti al cittadino italiano DIN-DON lui ci crede !
    Se ad un cittadino ritardato ed ignorante italiano DIN-DON gli dici che la Russia è una tigre di carta e che sta perdendo la guerra in Ucraina lui ci crede perché è scritto sul giornale oppure lo dice la Radio-TV o la Rete Internet CENSURATA E CONTROLLATA dal regime italiano !
    PS.
    Nel 2021 per costringere con la forza bruta ben 48 milioni di cittadini italiani a fare da cavie umane ad una inutile serie di vaccinazioni anti-covid19 e ad accettare il NAZI-PASS VACCINALE per andare in giro il regime dittatoriale italiano diffondeva Bufale e false notizie e seminava odio e violenza contro gli italiani che NON volevano fare le VACCINAZIONI ANTI-COVID19 SPERIMENTALI -MORTALI-INUTILI E CHE PROTESTAVANO CONTRO L” ILLEGALE LASCIAPASSARE VACCINALE !
    Milioni di italiani deficenti e ritardati mentali ignoranti credevano che le notizie false e bufale assurde diffuse in Italia contro i NO-VAX -NO-PASS fossero frutto della scienza !
    La storia si ripete uguale nel 2022 !

  • Rosa
    Inserito alle 20:04h, 20 Novembre Rispondi

    Ma tutti questi che si sono vaccinati , dopo quanti anni dovrebbero cominciare a morire come mosche ? Questi microchip quando si attivano nel loro cervello ? Ero convinto che la carneficina e la moria a milioni sarebbe cominciata dopo un anno o due dal,a prima somministrazione, ma non vedo grossi cambiamenti nelle percentuali di morti nel mondo occidentale , sapete dirmi quando cominceranno ? Grazie

    • Antonio gubitoso
      Inserito alle 23:42h, 20 Novembre Rispondi

      Ma le leggi le statistiche ufficiali sull’aumento delle morti nelle fasce di età più giovani? Temo che questi sono solo gli effetti a breve termine. Sugli effetti a più lungo periodo, invece, nessuno può azzardare previsioni perché i sieri erano sperimentali, dovremo aspettare ancora qualche anno per vedere cosa succederà a chi è stato utilizzato come cavia. Del resto le modifiche geniche producono effetti anche a distanza di molti anni.

Inserisci un Commento