L’Intelligence anglo/USA in allarme: la Russia si prepara a neutralizzare i satelliti sull’Ucraina

Da notizie filtrate negli ultimi giorni, è stato lanciato un allarme dall’M16 britannico circa le manovre delle forze aerospaziali russe che si stanno preparando a puntare contro i satelliti USA, quelli che segnalano alle forze ucraine/NATO i movimenti dell’esercito russo e gli obiettivi da colpire.
L’lntelligence britannica ha rilevato trasferimenti di forze aero spaziali russe che sarebbero destinate alla individuazione e neutralizzazione dei satelliti considerati un’arma strategica della NATO puntata contro le forze russe.
Queste affermazioni, ovviamente, possono essere analizzate e messe in discussione ma resta il fatto: nelle circostanze attuali, sarebbe strano se qualsiasi tipo e formazione di truppe russe non fosse in uno stato di particolare prontezza. E in particolare le Forze Spaziali, che hanno celebrato la loro festa professionale il 4 ottobre, cioè letteralmente il giorno prima, non fanno naturalmente eccezione.

forze aerospaziali russe

Quanto realistica possa essere l’affermazione sulla possibile neutralizzazione dei satelliti nemici sui territori liberati e sui territori ancora controllati da Kiev è, ovviamente, una questione aperta. Ma resta il fatto: l’attività di questi satelliti, seguita dal trasferimento dei dati dell’intelligence dai loro operatori alle truppe di Kiev, provoca danni evidenti all’ esercito russo. Di conseguenza, in un modo o nell’altro, la neutralizzazione di tale attività nemica non dovrebbe chiaramente essere accantonata per definizione ma diventa una questione urgente.

In precedenza, negli Stati Uniti, erano state espresse preoccupazioni sul fatto che l’anno scorso la Russia avesse condotto consapevolmente test per distruggere il proprio vecchio satellite in orbita. Gli esperti negli Stati Uniti hanno considerato quei test come una dimostrazione delle capacità anti-satellite delle forze armate RF.
Tutto indica che il conflitto fra la Russia e la NATO si andrà ad estendere allo spazio.

Fonti varie

Luciano Lago

16 Commenti
  • Manente
    Inserito alle 22:19h, 05 Ottobre Rispondi

    Bene ! Era ora che lo facessero ed in caso di allargamento del conflitto, la prima cosa da fare sarebbe propria quella neutralizzare tutti i satelliti usa accecando in tal modo anche i sistemi di difesa e di offesa missilistica anglo-americana. In una dichiarazione di qualche tempo fa fonti russe hanno dichiarato la loro capacità di distruggere in un solo colpo tutti i satelliti americani in orbita, con la conseguenza che l’impero della menzogna diventerebbe ancora più cieco, sordo e muto di quanto non sia già adesso !

    • Emanuele
      Inserito alle 20:01h, 06 Ottobre Rispondi

      Veramente lo hanno fatto all’inizio dell’operazione speciale, quando hanno eliminato i sistemi di difesa aerea e di intercettazione dell’Ucraina. Il problema e` che i satelliti di cui si parla ora, sono entrati operativi e di supporto solo di recente. Di fatto stiamo assistendo al macello dello stato russo da perte di un numero non ben definito di paesi europei a guida yankee. Ora, per il momento la Russia ha retto botta su divensi fronti, incluso quello delle sanzioni, ma non so per quanto ancora vi riuscira`. Se non si cambia tattica e non si reaggisce in maniera piu` pesante, non la vedo bene per i sovietici. Si parla di continuo di queste armi che potrebbero fare la differenza e, in un certo senso, mettere fine alla guerra, ma cio` che vedo fino ad ora sono solo promesse e chiacchiere e pochi fatti. La tattica che vuole ridurre il numero di morti civili e` comprensibile fino ad un certo punto, perche` se non riesci ad avanzare in maniera efficace e a difendere cio` che hai gia` fatto tuo, i civili non li risparmi comunque. Ora e` ovvio che il nucleare e` fuori questione inquanto creerebbe come risultato finale terra bruciata per chiunque e per un tempo lunghissimo (per il nucleare non si puo` adottare la pillola del giorno dopo), pero` di fatto bisogna che in qualche modo il Cremlino reaggisca e lo faccia subito, prima che l’aria di un golpe cominci a soffiare sulle cupole della piazza rossa..

  • luther
    Inserito alle 23:37h, 05 Ottobre Rispondi

    Questi anglosassoni…. ogni tanto si inventano una pentola piena di merda e la tirano addosso a qualcuno.

  • Francesco
    Inserito alle 01:11h, 06 Ottobre Rispondi

    Direi che dopo il sabotaggio del NordStream un sabotaggio satellitare ci potrebbe stare, naturalmente se il nordstream è stato sabotato dai russi i satelliti USA saranno sabotati dagli americani….

  • Tacabanda1964
    Inserito alle 01:47h, 06 Ottobre Rispondi

    Come dicevano i Romani la proprietà è mia sotto, sopra e in cielo !
    2500 anni fa non esistevano i satelliti militari però per l” antico diritto legislativo Romano sarebbe perfettamente lecito per uno Stato oppure per un privato cittadino abbattere un satellite militare che invade la sua proprietà privata o Stato !
    Se un satellite militare straniero di USA-UK-UE-ISRAELE E NATO o di qualsiasi altra nazione nemica che mi minaccia passa sopra la mia proprietà ed è un rischio per la mia sicurezza perciò lo posso abbattere !

  • stefano
    Inserito alle 01:50h, 06 Ottobre Rispondi

    voglia dirla proprio come mi sento di dirla sperando di non essere “obliterato” al posto dei satelliti americani : Putin non farà niente di niente nè contro i satelliti Usa nè contro gasdotti o linee elettriche sottomarine dei mafiosi e nazisti Usa e compagnia…in passato (epoca del golpe eltsiniano) è stato troppo in combutta anche con i circoli imperialistici usa per pensare di fare oggi cose del genere contro di loro …. spero vivamente di sbagliare!

  • Simone
    Inserito alle 07:28h, 06 Ottobre Rispondi

    Dato che hanno fatto saltare il gasdotto gli anglomericani, non ci vedo nulla di strano se i Russi agissero in quel modo. Anzi sarebbe opportuno.

  • Lorenzo
    Inserito alle 09:27h, 06 Ottobre Rispondi

    Non penso possano e vogliano abbattere satelliti nato, sarebbe un attacco diretto contro le nazioni proprietarie dei satelliti e di conseguenza un inevitabile coinvolgimento diretto di queste nella guerra

    • Tacabanda1964
      Inserito alle 01:36h, 07 Ottobre Rispondi

      Chi te lo dice che la Russia non abbia già iniziato a far cacao dei numerosi satelliti SPIA USA-UK-UE -NATO ?
      Se bruci l” elettronica dei satelliti spia di USA-UK-UE -NATO è impossibile dimostrare che siano stati i Russi !
      Il satellite spia continuerebbe a girare attorno alla terra apparentemente indenne però completamente fuori uso e fuori controllo !
      P.S.
      USA-UK-UE -NATO NON gli conviene di attaccare direttamente la Russia perché verrebbero attaccati con armi nucleari !
      Se la Russia ha perso due gasdotti fatti saltare in aria dagli USA con la collaborazione dei paesi UK-UE e ha lasciato perdere anche agli USA-UK-UE gli conviene lasciar perdere l” Orso Russo !

  • Benedetto d'hamonville
    Inserito alle 11:08h, 06 Ottobre Rispondi

    Acceca i satelliti è semplice non vedono più

  • Gasparino
    Inserito alle 11:13h, 06 Ottobre Rispondi

    ” Accecamento Satelli Spia ” Operazione questa che strategicamente doveva essere già attivata in primis evitando i dati trasmessi agli Awacs che comunicano poi all’esercito del comico . Sarà l’occasione per fargli passare la voglia di ridere al pupazzo Zellensky, stigmatizzando nell’occasione che non si può continuare a far finta di niente con tutta la merda ( assassini in genere, sanzioni e sabotaggi ) che gli Yankee & Nato stanno portando al territoro nazista del Baiden/Ucraino che vuole la pace a costo di uccidere tutti i Russi. Da non sottovalutare il blocco di tutte le frontiere in cui arrivano i corrieri che trasportano armi . e armamenti !
    Purtroppo il coinvolgimento diretto della Nato e UK ci sono sin dall’inizio dell’Operazione Speciale . . e . . neanche poco . . fra miliziani travestiti , armamenti d’ultima generazionee , intercettazioni satellitari delle ubicazioni dei movimenti militari russi . . per non parlare di tutti i sabotaggi eseguti della Navy Seal e SAS . La Nato è sempre stata in prima linea in questo conflitto di considerando che questo appoggio- Militare è un complice alieno che non corrisponde per niente al trattato Atlantico in quanto l’Ucraina è parte assente sia della Nato che da tutti i trattati compreso il PESC.

    • Stefano
      Inserito alle 14:06h, 06 Ottobre Rispondi

      Scusa ma non mi risulta nessun blocco delle frontiere per impdire l’afflusso di armi in ucronaziland

  • antonio
    Inserito alle 16:24h, 06 Ottobre Rispondi

    via le porcherie Muschiaite dalle Terre Russe

  • Andrea
    Inserito alle 18:55h, 06 Ottobre Rispondi

    Su questo tema mi sono già espresso molte volte: noto purtroppo una sorta di timore reverenziale della Russia nei confronti degli ameriporci. Pensate che a parti invertite i cani d’america non lo avrebbero fatto già all’inizio del conflitto?

  • natalino
    Inserito alle 20:49h, 06 Ottobre Rispondi

    Secondo un post riportato su “il simplicissimus” i russi in questi giorni hanno attaccato e neutralizzato i satelliti spia anglo-usa che orbitavano sopra l’Ucraina. Pare che abbiano usato un’arma laser di ultima generazione e che il pentagono sia rimasto abbastanza sorpreso>

  • Giuliano
    Inserito alle 01:23h, 07 Ottobre Rispondi

    Al” inizio degli anni 80 l” URSS ha accecato e mandato al deposito rottami un satellite SPIA USA nuovo di zecca che era stato messo in orbita dal progetto di Guerre Stellari UTOPISTICO degli USA che doveva mettere fuori gioco i missili Sovietici nucleari abbattendoli con raggi laser terrestri e spaziali !
    Il sogno degli USA di poter fare le guerre a distanza senza rischi e di colpire con armi anche nucleari chiunque si stava realizzando sotto la presidenza Regan .
    L” Urss accecando un satellite spia USA nuovo di zecca che era negli anni 80 il massimo della tecnologia militare USA e anche mondiale al” epoca mettendolo fuori uso per sempre con un misterioso raggio sparato da una base militare in URSS faceva capire agli USA di disporre della tecnologia LASER molto più avanzata rispetto agli USA !
    Colpire un satellite spia USA che dista circa 400 km dalla terra con un raggio laser così potente da bruciare i suoi circuiti elettronici ottici e le sue schede elettroniche militari molto robuste e schermate devi disporre di un potente cannone laser e di sofisticati sistemi di calcolo e puntamento ad altissima precisione !
    Se nei primi anni 80 la tecnologia Sovietica Comunista Russa disponeva di una tale tecnologia avanzatissima oggi la Russia Capitalista dovrebbe disporre di sistemi molto più avanzati !

Inserisci un Commento