L’India del premier Modi decide di Ignorare Gli Stati Uniti E Scegliere Il Petrolio Iraniano


TEHERAN / NEW DELHI – Un affiliato ideologico del partito indiano Bharatiya Janata (BJP) è ora uscito allo scoperto ed ha consigliato al Primo Ministro Narendra Modi di riconsiderare la decisione di Nuova Delhi, di ignorare le richieste degli Stati Uniti di non acquistare petrolio dall’Iran in quanto questo rappresenterebbe una battuta d’arresto strategica per l’India.
Con la sua decisione (di non acquistare petrolio dall’Iran) l’India è in procinto di perdere il porto di Chabahar in Cina, che ha continuato ad acquistare petrolio iraniano, ignorando gli Stati Uniti. La perdita di Chabahar sarebbe una grave battuta d’arresto strategica “, ha affermato Sputnik.

Le relazioni strategiche dell’India con l’Iran vanno oltre il commercio di petrolio. Nuova Delhi sta sviluppando il porto strategico di Chabahar, considerato una porta d’oro per il suo commercio con l’Iran, l’Afghanistan e i paesi dell’Asia centrale. Il porto, situato sull’Oceano Indiano nella provincia iraniana di Sistan e Baluchistan, è facilmente accessibile dalla costa occidentale dell’India. È vista come una risposta al porto pakistano di Gwadar, che è stato sviluppato con l’assistenza cinese.

La rotta Chabahar comporterebbe una riduzione del 60 percento dei costi di spedizione e una riduzione del 50 percento dei tempi di spedizione dall’India all’Asia centrale. Anche se le sanzioni americane non colpiranno lo sviluppo del porto di Chabahar (Washington aveva chiarito che si tratta di un’eccezione), Mahajan teme che Pechino entrerebbe come alleata strategica di Teheran in tempi di crisi per sostituire Nuova Delhi.

Nel caso dell’acquisizione dell’S-400 dalla Russia, l’India aveva eluso le sanzioni statunitensi, considerandola “nell’interesse nazionale”. Teheran ha da molto tempo relazioni culturali e strategiche con Nuova Delhi. L’IRAN Ha collaborato con l’India per costruire un corridoio di transito e trasporto in Afghanistan. L’Iran è anche partner dell’ambizioso piano dell’India per raggiungere l’Eurasia.

Sushma Swaraj (India) con ministro iraniano Zarif

New Delhi aveva firmato un memorandum d’intesa con Mosca all’inizio di quest’anno per seguire rapidamente il corridoio di trasporto internazionale nord-sud. Il corridoio multimodale proposto è progettato per collegare l’India alla Russia, all’Europa occidentale, ai Paesi baltici e alla Scandinavia attraverso il Golfo Persico. Questo ridurrebbe della metà il tempo di trasporto.
Durante il recente vertice India-Russia, sia Nuova Delhi che Mosca hanno promesso in una dichiarazione congiunta di continuare la loro cooperazione commerciale ed economica con l’Iran, che hanno qualificato come “reciprocamente vantaggiosa e legittima”.

Fonte: New Asian

Traduzione: Luciano Lago

Inserisci un Commento

*

code