L’incubo degli Stati Uniti e di Israele si avvera: revocato l’embargo sulle armi, l’Iran è libero di importare armi

A seguito delle decisioni del Consiglio di Sicurezza (CSU) dell’ONU, “Ad oggi, tutte le restrizioni al trasferimento di armi, attività connesse e servizi finanziari da e verso la Repubblica islamica dell’Iran, e tutti i divieti riguardanti l’ingresso o il transito attraverso i territori degli Stati membri delle Nazioni Unite, precedentemente imposti a un certo numero di cittadini e funzionari militari, vengono automaticamente revocati ”, ha affermato il ministero degli Esteri della Repubblica islamica dell’Iran.

L’opposizione degli USA in sede di CSU non è riuscita a bloccare la decisione dei membri permanenti e su rotazione del Consiglio, di conseguenza l’Iran, che rimane vincolato al trattato JCPOA, sottoscritto con Cina, Francia, Germania, Russia, Regno Unito, Stati Uniti, Germania e Unione europea, riacquista la libertà di acquistare o vendere armamenti a propria discrezione.

Non è stata necessaria alcuna azione speciale da parte dell’Iran poiché l’embargo viene revocato automaticamente se il Consiglio di sicurezza non prende proroga o misure aggiuntive, si legge nella dichiarazione.

Teheran ha affermato che questo dà alle autorità la libertà di intraprendere una nuova politica di difesa basata esclusivamente sulle proprie decisioni.

Nel 2018, gli Stati Uniti hanno abbandonato la loro posizione conciliante sull’Iran e si sono ritirati dal PACG, iniziando a perseguire una politica dura nei confronti di Teheran.

Difesa missilistica iraniana

All’inizio di quest’anno, gli Stati Uniti hanno cercato di fare campagna per il ripristino delle sanzioni internazionali contro l’Iran, in particolare per l’estensione dell’embargo sulle armi, ma alla fine tutti i loro progetti di risoluzione sono stati respinti.

La Russia ha già dichiarato che è in trattativa per fornire all’Iran i suoi sistemi di difesa antiarea moderni S-400 e si aspetta anche di vendere alcuni dei suoi modelli di caccia SU-30 e Mig-29. Altrettanto farà la Cina che ha già sottoscritto un trattato di cooperazione della durata di 25 anni con l’Iran nel quale sono inclusi anche la fornitura di armamenti e tecnologie elettroniche.

Gli USA hanno confermato di aver decretato sanzioni contro chiunque fornirà armi all’Iran ma questo non impressiona più di tanto né Mosca né Pechino già sottoposte a pesanti sanzioni da Washington.

Fonte: Al Masdar News

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

4 Commenti

  • atlas
    18 Ottobre 2020

    è un segno che il democratico Biden sta per prendere potere alla casa bianca

  • antonio
    18 Ottobre 2020

    Sauron-Satana-Sam e gli abramiti, devono rispettare le leggi degli uomini e degli Dei

  • Aureliano71
    19 Ottobre 2020

    Spero in un Iran dotato di armi nucleari

    • MADRE NATURA
      19 Ottobre 2020

      Le avrà le avrà gliele darà la CINA o la COREA DEL NORD

Inserisci un Commento

*

code