L’incidente avvenuto nel Mar Nero davanti alle coste della Crimea si presta a varie interpretazioni


di Luciano Lago

Potrebbe essere stato un errore di manovra della nave militare britannica che è entrata inavvertitamente per alcune miglia nelle acque territoriali della Crimea? Da escludere visti gli apparati di controllo elettronico GPS di cui dispongono le navi britanniche, che permettono di rilevare con precisione la propria posizione . Tanto meno che sia stato non intenzionale da parte del comandante della nave entrare in una zona interdetta alle navi militari straniere.
L’ipotesi più credibile adottata da esperti militari è quella per cui la nave britannica sia stata inviata per testare le capacità di reazione rapida delle forze russe in caso di intrusione.

Navi della NATO nel Mar Nero


Sembra che Washington abbia delegato a Londra il ruolo di principale istigatore di Kiev alle provocazioni con la Russia, in questo caso per saggiare i tempi di reazione delle forze russe, anche in vista delle prossime massicce esercitazioni aeronavali della NATO nel Mar Nero che inevitabilmente cercheranno di violare le coste della Crimea, non riconoscendo alla penisola lo status di territorio russo.
Siamo al solito copione, a parte i britannici, saranno le forze ucraine che, istigate dalla NATO, tenteranno di violare l’area territoriale della Crimea per creare il fatto compiuto.
Questo ha messo in allarme le forze russe e le strutture della difesa aeronavale e missilistica che saranno pronte a reagire dovutamente. I russi hanno ampliato la zona di interdizione alle navi della NATO ed hanno inviato gli avvisi di prammatica.

Navi Russe Mar Nero


Il lampo dell’incendio di un conflitto è dietro l’angolo e ci sono coloro che ne approfitteranno e sono gli stessi indisponibili a trovare un accordo con le controparti dell’Ucraina.
Il Mar Nero potrebbe diventare lo scenario di un prossimo conflitto e la preparazione è in corso da entrambe le parti.

14 Commenti
  • atlas
    Inserito alle 21:43h, 23 Giugno Rispondi

    mi dispiace. Mi dispiace davvero per quelle 4 bombe andate perdute, sprecate. Se avessero colpito il bersaglio senza dare nessuna spiegazione le cose si metterebbero diversamente. Tanto è tutto solo rimandato

  • Farouq
    Inserito alle 21:44h, 23 Giugno Rispondi

    Il virus dell’apocalisse è pronto da tempo, il Covid è servito solo per studiare la capacità di diffusione

    Serve solo il caos mondiale per poterlo diffondere

    L’impero sionista sta morendo come tutti gli imperi della storia e questa è la sua ultima strage, la pace lo ucciderebbe perché si nutre di stragi

    Sono pessimista? Si

  • ARMIN
    Inserito alle 23:01h, 23 Giugno Rispondi

    Detto da un amico storiografo Americano, gli yankees, i Puritani, sono tenaci, ma vigliacchi.
    Coi Pellerossa difficilmente c’era lo scontro diretto frontale coi Guerrieri, lo evitavano! Colpivano gli accampamenti, donne, bambìini, vecchi. Avvelenavano i pozzi, il cibo, diffondevano malattie tra i Nativi.
    Quando si trovano di fronte a un Paese o una Popolazione determinata e coraggiosa, sono molto prudenti, hanno paura,
    i gringos.
    Allora, dal 1865 che sognano di conquistare il Mondo ………………………….. ma le cose non gli sono andate bene. Grazie a Dio!
    Non si sono accorti che alla fine della 2GM erano stati fottuti proprio nell’obiettivo più importante!
    Adesso si mettono gli inglesi, dei poveracci, con navi progettate e realizzate male, vogliono far paura all’EST. Fessacchiotti!
    Tu chiamale, se vuoi, illusioni.
    Auguri..

  • Hannibal7
    Inserito alle 00:12h, 24 Giugno Rispondi

    L’orso russo sembra dormiente ma sta sempre in allerta…per ora si è limitato a mostrare le sue zanne…ma prima o poi arriverà la zampata mortale
    Gli anglosionisti sono stati avvertiti…
    Saluti né

  • Farouq
    Inserito alle 07:23h, 24 Giugno Rispondi

    Incredibile la stupidità dei vitelli inglesi sulla barca Defender che ha sconfinato, verrebbero sacrificati dai loro padroni senza pietà e loro eseguono gli ordini ciecamente, sono veramente degli animali parlanti

    • Massimo Augusto
      Inserito alle 14:14h, 24 Giugno Rispondi

      “I vitelli inglesi”… bellissima! Quante botte si meriterebbero, una volta per tutte.

  • Farouq
    Inserito alle 07:35h, 24 Giugno Rispondi

    Ai sensori dei missili ipersonici russi, l’insieme di lamiere saldate chiamato Defender, appare come un semplice barcone, non c’è difesa e un grande banchetto (grigliata mista) per i pesci della Crimea,

  • Capitano AQUILANTE
    Inserito alle 15:58h, 24 Giugno Rispondi

    Non si può scherzare con l’arroganza inglese e con la proterviA americazza tanto i primi D essere SPAZZATI VIA dalla reazione della SANTA MADRE RUSSIA saremo noi ITALIOTI HE abbiamo 167 basi “conosciute ” americazze in casa come fanno i nostri cattivi politici a non capirlo,speriamo che spazzino via anche la più grande associazione CRIMINALE della storia LA CHIESA che con il suo CAPO’ si permette di interferire,fortuna che c’è ancora chi sa rispondere a questa fogna a cielo aperto.

  • eusebio
    Inserito alle 20:35h, 24 Giugno Rispondi

    L’obbiettivo della NATO è sempre lo stesso, rovesciare Putin per riportare le enormi risorse russe nelle mani degli speculatori sionisti, infatti in queste ore la UE sta approvando una nuova raffica di sanzioni contro l’intero apparato industriale bielorusso, mentre l’Ucraina ha approvato sanzioni contro le banche russe.
    Russia e Bielorussia possono attutire l’impatto delle sanzioni accelerando la procedura della loro riunificazione, e quindi dirigendo le loro esportazioni verso la Cina, già adesso la Russia non riesce a soddisfare il fabbisogno di gas della possente industria cinese.
    Se l’occidente non riuscirà a piegare Russia e Bielorussia con le sanzioni le disconnetteranno dallo SWIFT, che però a quel punto si condannerebbe da solo perchè il 30% delle sue transazioni finanziarie telematiche riguarda la Russia.
    Difficile che si possa pensare ad una opzione militare contro la Russia, anche perchè la Cina si coordina con i russi e per alleggerire il peso della pressione sulla Russia potrebbe aggredire Taiwan.
    L’Occidente non è riuscito a rovesciare Lukashenko, il regime comunista cubano, quello militare buddista birmano, figuriamoci se può rovesciare Putin.

    • Giorgio
      Inserito alle 08:47h, 25 Giugno Rispondi

      Verissimo EUSEBIO …… non sono riusciti a rovesciare neanche la repubblica islamica iraniana e il regime bolivariano di Chavez-Maduro …..
      a parte le guerre per procura, i golpe e le rivoluzioni colorate …… il loro ultimo “successo” risale ai primi anni 80 l’invasione dell’isoletta di Grenada ……
      che nei loro deliri di onnipotenza doveva riscattare la batosta del Vietnam …… ma per favore …….

  • ARMIN
    Inserito alle 10:56h, 25 Giugno Rispondi

    Vero, Giorgio. Nell’isola c’erano 116 militari Cubani ………. gli americani hanno sbarcato 25.000 marines!
    E hanno dovuto combattere strenuamente contro il contingente Cubano!
    HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Inserisci un Commento