L’Impero anglo-USA alla ricerca di un sistema per eliminare Putin

di Luciano Lago

Verso una nuova elezione di Putin in Russia.  l’Impero anglo sionista si agita nervosamente  per non essere riuscito ad eliminare il  principale ostacolo al Nuovo Ordine Mondiale: Vladimir Putin.
Si doveva prevedere che la disperazione degli anglo sionisti avrebbe spinto questi a mosse estreme per scongiurare la rielezione di Vladimir Putin  alla presidenza della Federazione Russa.

Questo spiega l’ultima penosa messa in scena degli anglo sionisti: l’avvelenamento dell’ex spia russa, Sergei Skripal e sua figlia, a Salisbury, un episodio chiaramente  architettato dai servizi di intelligence anglo-USA per addossarne a Putin la responsabilità e di conseguenza mettere Il presidente russo nella lista dei “cattivi tiranni”.  Una brutta lista in cui Putin si trova in compagnia del premier siriano Bashar al-Assad, del premier nord coreano Kim Jong, del presidente iraniano Rouhani, del venezolano Maduro, e di pochi altri. La lista del “male assoluto”.

Le avevano provate tutte per eliminarlo, incluso un tentativo di avvelenamento radioattivo che doveva avvenire durante un vertice tra Putin e il presidente Trump nello scorso Novembre in Vietnam. I servizi di intelligence russi avevano però “mangiato la foglia” ed avevano annullato il vertice all’ultimo momento evitando che Putin fosse attirato nella trappola tesagli dalla CIA per irradiare contro la sua persona le sostanze radioattive altamente cancerogene che avrebbero determinato l’insorgenza tumorale maligna, un sistema simile a quello utilizzato contro il venezolano Hugo Chavez ed altri leaders latino americani di cui gli USA volevano sbarazzarsi.

Putin si muove come un abile giocatore di scacchi ed ogni volta spiazza l’avversario con una sua mossa che potrebbe definirsi (nella prosa di Camilleri ) la “mossa del cavallo”.
La più abile mossa di Putin fu senza dubbio quella effettuata nel 2014, in occasione del colpo si Stato a Kiev, progettato ed eseguito dall’Amministrazione Obama per indebolire la Russia e sottrarre al suo controllo la strategica penisola della Crimea. Una azione pianificata e finanziata da anni come attestato dalle dichiarazione della Victoria Nuland. Vedi: Distruggere l’Ucraina, un piano da 5 miliardi di dollari.
In quell’occasione Putin spiazzò la cricca anglo sionista con il referendum in Crimea che (con la schiacciante maggioranza ottenuta dei filo russi) permise alla Russia di riannettersi la Crimea e sostenere la caparbia resistenza delle repubbliche del Donbass che frustrarono il tentativo del governo fantoccio di Washington di annettersi la parte est dell’Ucraina, abitata da popolazione russa, senza colpo ferire.

Forze del Donbass

Come un giocatore di Judo, Putin aspetta l’avversario al varco e sfrutta la sua stessa forza per fargli la mossa che lo mette a terra impedendogli di colpire. Così è avvenuto in Ucraina e così è avvenuto anche in Siria, quando l’Impero anglo sionista pregustava già di essere quasi sul punto di distruggere la Siria, rovesciare il governo di Bashar al-Assad, alleato dei russi, ed eseguire il suo piano di frammentazione del paese grazie all’esercito di mercenari jihadisti, armati ed addestrati da USA e Gran Bretagna, con l’appoggio di Turchia ed Arabia Saudita.
Anche in quel caso la Russia è intervenuta per tempo, quando nessuno se l’aspettava e si è interposta impedendo l’attuazione del piano ed in più ha scompaginato i piani di Washington tanto che, anche la Turchia, l’Iraq e l’Egitto e gli altri paesi della regione, oggi guardano a Mosca come potenza stabilizzatrice dell’intero Medio Oriente.

Gli anglo sionisti sono rimasti a dfendere la loro ultima ridotta ai confini della Giordania in attesa di ordire l’ennesimo tranello, false flag, con armi chimiche per avere il pretesto per intervenire ed attaccare la Siria. L’ultima chance dopo che il loro doppio gioco di sostenitori del terrorisrmo islamista è ormai scoperto.

L’ultimissima mossa in ordine di tempo, Putin l’ha fatta nel corso della recente  conferenza tenuta a Mosca, quando il premier russo ha presentato le nuove micidiali armi nucleari, che Mosca ha mostrato di disporre e che , in un colpo solo, mettono fuori uso lo scudo antimissile creato dagli USA ai confini europei della Federazione russa e buona parte della flotta delle portaerei USA, divenute vulnerabili al cospetto dei nuovi missili sottomarini creati dalla difesa russa.

Missili Kalibr sparati da navi russe

Si è trattato di un avvertimento fornito per tempo da Putin quando è apparso chiaro all’intelligence russa che gli anglo sionisti stavano preparando un possibile attacco a sorpresa contro la Russia e, in questo modo, Putin ha gelato in un colpo il delirio di onnipotenza degli statunitensi: “non ci avete ascoltato fino ad oggi, ascoltateci adesso”, ha detto Putin.

Geniale, semplicemente geniale, una mossa degna di uno stratega, al cospetto del quale i personaggi politici di Washington, di Israele, di Londra e di Parigi appaiono dei dilettanti allo sbaraglio.

Dilettanti è vero ma per tale motivo anche molto  pericolosi, come Trump (il pazzo delle Casa Bianca), perchè spinti dall’improvvisazione e dalla disperazione, sebbene contino con strateghi di alto livello che li incitano ad agire comunque. Da questi dilettanti non ci si può aspettare altro che errori e mosse sbagliate che si ritorcono come un boomerang contro chi le compie ma che lasciano molti danni e molte vittime, visto il potere di cui dispongono. Vedi quanto accaduto in Iraq, in Afghanistan in Libia ed in Siria.

L’intelligenza di Putin è stata quella di frapporsi ai piani di sobillazione degli agenti anglo-sionisti impedendo l’intromissione delle ONG e delle altre loro quinte colonne in Russia.
Ci si potrebbe chiedere perché gli agenti del Nuovo Ordine Mondiale e della sovrastruttura neocon odiano così tanto la Russia e i suoi leader, in particolare Vladimir Putin.
Il motivo è da ricercare nel fatto che questi non sopportano che la Russia stia sfidando apertamente molti dei principi nefasti che costituiscono l’ideologia del Nuovo Ordine Mondiale.
Comunque la si pensi, Putin ha svolto un lavoro fondamentale nel riportare la Russia al suo posto morale, economico e politico dopo il triste periodo di crisi e declino che il grande paese slavo aveva attraversato nell’epoca di Eltsin, il pupazzo del grande capitale anglo-USA.
Ovviamente agli agenti della NWO non hanno gradito la crescita esponenziale del grande paese slavo, questo perché  nella loro paranoia ritengono che una “grande Russia” vada a minacciare la loro stessa esistenza.

Supporters di Putin

Il Segretario alla Difesa del Regno Unito, Gavin Williamson, ha indirettamente dimostrato questo paranoia quando, sostenendo un’idea davvero incoerente o stupida sulla Russia, di recente ha detto:

“Quello a cui [Russia] sta puntando è quello che stanno progettando” Come
possiamo causare così tanta perdita alla Gran Bretagna? ” Danneggiare la sua
economia, distruggere le sue infrastrutture, in realtà causare migliaia e
migliaia e migliaia di morti, ma in realtà hanno un piano per creare il caos
totale all’interno del paese. ”
Quanto può essere stupida questa idea ? E dove sono le prove per questa assurda affermazione?

Inoltre, se gli agenti del Nuovo Ordine Mondiale fossero davvero interessati alla democrazia seria,
allora avrebbero capito che Putin ha un tasso di consenso tra la grande maggioranza dei russi
che i leaders occidentali possono solo sognare.  In realtà è proprio questo che li preoccupa.
Ma quello che non viene perdonato a Putin è il fatto che il presidente russo rappresenti una contrapposizione forte e decisa all’ideologia del Nuovo Ordine Mondiale, con la sua difesa serrata della famiglia, della tradizione russa, dell’ordine morale tradizionale, della religione Cristiano-ortodossa, in contrasto alla visione relativista, materialista ed edonista propria dell’occidente americanizzato.

E’ tramontato anche il sogno che Trump potesse aprire una fase di distensione storica con Mosca. La russofobia è al massimo livello a Washington, forse anche più che ai tempi di Obama, questo anche dovuta a un timor panico di aver perso il primato militare. La Superpotenza non può permetterlo. Putin e Lavrov hanno raccolto la sfida: per “un mondo post-Occidentale”.

Arrivano già da stasera i risultati trionfali della rielezione di Putin ed il nervosismo fra i neocons è in forte crescita: sarà compromesso da quest’uomo il progetto del nuovo Ordine Mondiale?

25 Commenti

  • Nicola
    18 Mar 2018

    Errata corrige: sotto la foto “Missili Kalibir sparati da navi russe” c’è scritto in neretto “i personaggi politici di Washington, di Israele, di Mosca e di Parigi appaiono dei dilettanti allo sbaraglio”… invece della parola “Mosca”, credo che la redazione avrebbe voluto scrivere la parola “Londra”!

    • Nicola
      18 Mar 2018

      P.S. Per il resto l’articolo, come sempre, è ottimo!

  • Eugenio Orso
    18 Mar 2018

    Io, che sono addirittura ideologicamente contrario al “voto democratico”, avrei osato votare soltanto in tre elezioni nel mondo.
    1) Quelle siriane, durante la guerra, in momenti tragici dell’attacco mercenario-jihadista, che ad alta partecipazione hanno confermato Assad.
    2) Quelle presidenziali francesi, in cui una Le Pen isolata, addirittura circondata dai nani europidi-finanziari, ha purtroppo perduto contro l’odioso burattino Macron.
    3) Quelle presidenziali russe di oggi, ma non per il pur rispettabile Pavel Grudinin (partito comunista) di “Azienda Lenin”, che vuole l’uscita delle Russia da WTO (giusto!), bensì per Vladimir Putin, l’unico nel mondo che può affrontare l’asse del Male neocapitalista con speranza di vittoria.

    Cari saluti

  • max tuanton
    18 Mar 2018

    Vorrei far notare che Putin e’dal 1999 al potere, 20 anni per accoparlo mi sembra un po rincoglionito il Killer ,so che siete filorussi non avete colpa voi commentatori e’ LA propaganda avvelenata pure di quel lambrenedetto 16 un altro decelebrato che guardava I tombini per l’europa No Comment ! pero non si sa mai magari LA trave che avete PRIma o poi cadra

  • Manente
    18 Mar 2018

    Che Dio salvi Putin e guidi la sua mente ad utilizzare la forza della Russia, prima che contro i popoli europei ed americano, direttamente contro i padroni di Wall-street, della City e delle banche offshore in cui si trovano le enormi ricchezze che la setta maledetta dei Rothschild-Soros-Rockfeller ha accumulato in due secoli sul sangue dei popoli europei e non solo. Di fronte alle armi di cui dispone la Russia, non c’è bunker al mondo in cui cui questa genia maledetta deve poter sperare di salvare la propria miserabile vita dalla catastrofe nucleare che intende infliggere al mondo.

  • HERZOG
    19 Mar 2018

    Commentatori siete farlocchi e fatui vi credete critici e non sapete niente xche’ i vostri blog sono fatti apposta per tenervi assuefatti inebetititi come il vostro Putin un bambolotto sembra il Berlusca pieno di plastica una maschera ,e poi su come scrivo e’ LA tastiera khmer avete un bel da scrivere voi inveterati del nulla ,e poi Jack mi delude ma come fa a leggere il corriere di sion se e’ per altri usi posso Capire altrimenti meglio xhamster,meglio Atlas troll indecifrabile e disinformatore che non si sa mai dove va a parare un dilemma in attivita 24 su 24

    • Jack
      19 Mar 2018

      Se ti ho deluso,mi dispiace..proprio perchè “il corriere” non è dei “nostri” è importante sapere quello che dice e soprattutto
      quello che non dice. Comunque, io non sono qua per fare polemiche..fa’ finta che non ti abbia chiesto niente.ok?
      Fuck of and die.

      P.S. Ricordati però,che stupidità e supponenza crescono sulla stessa pianta.

    • Jack
      19 Mar 2018

      Scusa, se ti rompo ancora i coglioni,visto che mi sto svestendo per andare a letto dove mi sta aspettando la mia ragazza,
      sono le due di notte.. cos’è xmaster? Se me lo vuoi dire,scrivimi domani sera,perchè oggi non ci sono..ho dà fare.
      Ciao e stammi bene.

      • atlas
        19 Mar 2018

        è un sito come youporn …ciao

    • Christian
      19 Mar 2018

      Ma inculati herzog. Rosicone. Rosica, rosica…

      • Jack
        19 Mar 2018

        Have a good night..domani sarà un’altro giorno e sarà un’altra battaglia,ormai non c’è più pace per quelli
        come noi.
        Ciao

  • atlas
    19 Mar 2018

    ma vi mettete a competere con un malato ? Immaginario. Infatti immagina di essere da dove scrive di essere invece io l’ho conosciuto proprio su youtube sul canale di lambrenedetto XVI. La sua specialità è girare in rete con 1000 profili diversi. So di dov’è, cognome e nome e dove lavora; e che è pericoloso per la società, anche se siccome è lontano da me, faccia quello che vuole, non sono più un cc. Neanche la redazione mi credette, visto che mi cancellò dei commenti che lo scoprivano. E’ un suprematista bianco di stormfront, un sostenitore della causa giudeo/usa, quando ve lo scrivevo io di fare attenzione a questo provocatore che le spara apposta sempre sui giudei, nessuno mi credeva. E c’è n’è un altro del suo tenore, guarda caso sempre al suo fianco. Però pare che anche qualcun altro ora se ne stia accorgendo

  • HERZOG
    19 Mar 2018

    Al giudeo estimatore di Eco non rispondo nemmeno basta veder il video ” costanzo Preve contro eco ” sugli altri mi dispiace che brancolino ancora non voglio convincere nessuno voglio solo mettervi in Guardia dai blog che sono cattivi maestri , poi per il resto meglio lasciar I paragoni a meno che non viviate alle Hawaii ,sawadee kap

  • nessuno
    19 Mar 2018

    potrebbe essere che le nazioni dei popoli cosi come le intendiamo noi non esistono.
    potrebbe essere che le nazioni sono CORPORATIONS
    potrebbe esere che le nazioni sono aziende ed i loro presidenti o P.M. non sono
    altro che C.E.O. di una CORPORATION.
    potrebbe essere che le elezioni servono per eleggere il nuovo C.E.O. di quella nazione corporation.
    quindi potrebbe essere che putin da C.E.O. della russia sia in siria solo
    ed esclusivamente per difendere gli interessi di GAZPROM.
    potrebbe essere che in caso di coinvolgimento di usa contro SAA,IRGC ed Hezbollah
    col keiser che putin si scontrerebbe direttamante con usa,never ever….
    hoooooo potrebbe essere ma io non ci credo eh.

    • nessuno
      19 Mar 2018

      p.s. mi scuso in anticipo se l’accento cockney
      potrebbe risultare incomprensibile,ma tant’ e’.

      • atlas
        20 Mar 2018

        a parte musica e qualche bella produzione cinematografica di ciò che proviene dagli usa e getta non prendo NULLA, rigetto assoluto

        • nessuno
          20 Mar 2018

          se ti riferisci al video,il buon johm harris e’ un idraulico inglese che dalla
          sua ignoranza ha scavato e’ fatto delle scoperte,da lui esposte nel video.
          come bene detto da te io dagli usa non prendo nulla,
          manco qualche bella produzione cinematografica,rigetto totale ed assoluto.

          • atlas
            20 Mar 2018

            usa, canada, gb e australia sono alleati di un’alleanza che di santo non ha nulla. Diabolica. Come i giudei che li gestiscono

  • andrea z.
    19 Mar 2018

    Un ex ufficiale Cia spiega l’organizzazione e il funzionamento dello Stato Profondo USA.

    https://youtu.be/HCwiU19yil0

    • atlas
      21 Mar 2018

      suinocrazia capitalista Andrea, non perdere tempo. Mi fa specie del buon Giulietto Chiesa che con la sua pandora TV analizza un sistema malato sino al midollo. Tutto lì è marcio. C’è solo da impedire alla cancrena giudeo anglosassone di propagarsi

  • HERZOG
    19 Mar 2018

    Giovanni Preziosi ecco un Eroe italiani dimenticato provate digitare:”giovanni preziosi copia 1938″ i veri protocolli Nessuno e Andrea z ve lo dico in modo che non perdiate tempo che non veniate traviati da blog o commentatori troll giudei : tutti sti ex ufficiali gole profonde ,di maio grillo giornalisti ecc ecc sono tutto teatro Koscher tutto fumo vapori false maschere ,Tutto e’/in mano ebraica esiste solo quella Genia di circoncisi che da secoli si sono divisi il mondo

  • Stefano radi
    19 Mar 2018

    E’ un peccato da finta democrazia che in questo sito ricco di contributi costantemente aggiornati e approfonditi, vi siano alcuni commentatori farlocchi e palesemente ignoranti che inducono a non approfondire i temi con una discussione appropriata ma simile a quell’inutile e stupido “parlarsi addosso” che costituisce la caratteristica peculiare dei social. Ww

  • HERZOG
    19 Mar 2018

    Stefano radi ,e come lei woodland e Leopardo, invece di sparare a zero dando giudizi dia piuttosto libri da consult are Comodo entrare a gamba tesa e poi ritirarsi , io cerco di darvi libri da aprirvi I’ll cervello ,vedervi avviliti di piccinerie meschinita’ e’ ‘ desolante provate leggere Giovanni Preziosi Un GENIO DIMENTICATO un patriota lavoratore instancabile ,mica le vostri checche isteriche da cortile bagnai barnard Porro chiesa paragone ecc pescatori di Alborelle ,vendono fuffa e voi li ad ascoltarli ,siete sotto scie chimiche

Inserisci un Commento

*

code