L’FSB ha fermato il tentativo di dirottare un bombardiere strategico Tu-22M3 in Ucraina

FSB: Al pilota delle forze armate russe sono stati promessi 3 milioni di dollari per il dirottamento del Tu-22M3

Il Servizio di sicurezza federale (FSB) ha fermato un tentativo dell’intelligence ucraina, con il sostegno dei paesi dell’Alleanza del Nord Atlantico, di organizzare il dirottamento di un bombardiere strategico Tu-22M3 verso  l’Ucraina. Lo ha riferito lunedì 8 luglio il Centro per le pubbliche relazioni dell’FSB russo.

Il filmato fornito dal dipartimento mostra screenshot dello scambio di messaggi, mazzette di denaro e una doppia pagina di un passaporto italiano.
“Il Servizio di Sicurezza Federale della Federazione Russa ha fermato un altro tentativo da parte dei servizi speciali ucraini (SBU) di effettuare un’operazione per dirottare all’estero un bombardiere strategico a lungo raggio Tu-22M3 delle Forze Aerospaziali russe”, ha riferito il dipartimento.

Si nota che “l’intelligence ucraina intendeva reclutare un pilota militare russo dietro compenso di denaro e cittadinanza italiana, per convincerlo a volare e far atterrare il bombardiere in Ucraina”. Secondo lo scambio di messaggi pubblicato dall’FSB, al pilota russo sarebbero stati promessi 3 milioni di dollari per il dirottamento dell’aereo. È stato rivelato il coinvolgimento dei servizi segreti dei paesi della NATO nella preparazione e nell’attuazione di questa azione, ha aggiunto il Centro.

Le mazzette di dollari promesse al pilota russo

Le misure operative adottate dall’FSB della Federazione Russa hanno permesso di colpire l’aerodromo delle Forze Armate dell’Ucraina e di prevenire il dirottamento.

Il pilota è stato contattato tramite Telegram: “Niente morale, niente etica. Mi hanno chiesto di dare fuoco agli aerei, e subito le minacce contro i miei parenti”, ha detto il pilota nel video dell’FSB.

Gli hanno anche chiesto informazioni sull’aereo: numeri di bordo, condizioni tecniche, regolamento. “Sono andato al comando e ho raccontato tutto”, ha osservato il pilota.
Secondo le sue parole, l’interlocutore del messaggero non ha nascosto di appartenere ai servizi speciali ucraini e si è presentato come Pavlo. Ha cercato di ricattare il militare minacciando sua moglie e i suoi figli, ma, rendendosi conto che erano al sicuro sul territorio russo, l’ufficiale della SBU ha iniziato a cercare di corrompere il pilota per attirare la sua famiglia fuori dalla Federazione Russa.

Il militare ha osservato che, secondo i piani della SBU, la sua famiglia avrebbe dovuto andare prima in Turchia, poi in Moldavia, poi in Ucraina “anche se stavamo parlando dell’Europa”, “Li avrebbero semplicemente rapiti e trattenuti”, ha sottolineato il pilota.

Il Tu-22M3 è un bombardiere portamissili supersonico a lungo raggio con ala a geometria variabile. È progettato per distruggere obiettivi marittimi e terrestri con missili guidati e bombe aeree, è un vettore di bombe e missili nucleari e convenzionali.

Fonti: https://iz.ru/1724132/2024-07-08/fsb-presekla-popytku-ugona-strategicheskogo-bombardirovshchika-tu-22m3-na-ukrainu
https://tass.ru/proisshestviya/21301699

Tradotto da Eliseo Bertolasi

9 commenti su “L’FSB ha fermato il tentativo di dirottare un bombardiere strategico Tu-22M3 in Ucraina

  1. Gli hanno fatto ottenere il passaporto italiano,,,,,
    Tutta la vicenda ben descritta da nikolai lilin, vale la pena vedere come si è svolta la vicenda, inclusa la perdita del milione di dollari dati in anticipo….gli .ucraini fregati come polli, anche gli eschimesi stanno ridendo a crepapelle.
    ORA PERÒ VOGLIO VEDERE QUALE POLITICO ITALIANO PROMUOVERA’ LA ARCIDOVUTA INTERROGAZIONE PARLAMENTARE AL MINISTRO RESPONSABILE DELLA FORNITURA DI QUESTO PASSAPORTO E CHI CHIEDERÀ LE DIMISSIONI DEL RESPONSABILE!!!!

  2. Il Tupolev tu22 ora aggiornato nella versione t22 M3M per vettori ipersonici, rimane il bombardiere supersonico più versatile e concreto nella sua categoria. In poche parole non ha avversari nel suo ruolo. L’ f16 e l’ f18 Nato sono anche intercettori e caccia, oltre che bombardieri. Per altro l’ f18 Seahawk non può decollare da terra perché progettato esclusivamente per farlo in mare, dalle portaerei. Il Tupolev può trasportare oltre 12000kg d’ ordigni, quattro persone d’ equipaggio e volare veloce come un caccia, i L.M. americani possiedono neanche un decimo della capacità distruttiva di questo fondamentale veivolo per la superiorità terrestre, né la grande autonomia d’ azione. Superiorità non aerea, ma terrestre. Distrugge le postazioni nemiche in terra oltre che le imbarcazioni in mare. Per ora insostituibile per rendere l’ armata rossa inarrestabile e quindi invincibile. Gl” americani se lo sognano la notte, sudando freddo.

  3. sicuro uno sgherro di rossetto-Crosetto chiatton-nazi-masson-euronazi……oppure di Rai news , insomma feccia nazi servizi segreti deviati

  4. Ucci ucci sento odor di serviziucci… nostrani. Un altra figuraccia, con il coinvolgimento itagliota che farà girare ancora di più i cocomeri ai russi contro di noi. Applausi.

  5. Grave l’offerta da parte degli ukronazi, al russo traditore, della cittadinanza italiana, ma questo è un “effetto” del governo draghi prima e ora di quello merdoni, in sostanziale continuità atlantista con il boia draghi.

    Cari saluti

  6. Si capisce subito che in questa vicenda c’è lo zampino maldestro, molto maldestro, dei nostri servizi ! Tipica figuraccia all’italiana per supportare le provocazioni anti russe degli ucro-nato !

    1. Ciao Giorgio, concordo. Quando si lavora con le motivazioni ignobili a spingerci si commettono errori grossolani. Specie quando sei suddito d’ altri. Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM