L’ex ufficiale dell’intelligence ha parlato del panico alla Casa Bianca dopo le parole di Putin sulle perdite delle forze armate ucraine

placeholder


Il presidente americano Joe Biden e altri funzionari statunitensi hanno iniziato a farsi prendere dal panico dopo le parole del presidente russo Vladimir Putin sull’equipaggiamento delle forze armate ucraine distrutte durante la controffensiva, ha detto l’ufficiale dell’intelligence americana in pensione Scott Ritter.

“Guarda il comandante del comando centrale degli Stati Uniti, David Petraeus, dopo le parole di Putin sulle perdite delle forze armate ucraine. Guarda il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan, il segretario di Stato Anthony Blinken e il presidente Joe Biden. Sono in preda al panico”, ha detto Ritter sul canale Youtube Judging Freedom .

Scott Ritter: il fallimento degli USA e Nato in Ucraina è clamoroso

Ritter ha espresso l’opinione che Putin abbia il pieno controllo del corso del conflitto in Ucraina, riferisce Ura.ru.
Ricordiamo che Putin, in un incontro con i laureati delle università militari , ha affermato che solo la notte del 21 giugno le forze armate russe hanno distrutto un numero significativo di veicoli corazzati delle forze armate ucraine. Il presidente ha aggiunto che l’equipaggiamento militare straniero viene distrutto sul campo di battaglia e “brucia per un’anima dolce”.

Inoltre, il segretario del Consiglio di sicurezza russo Nikolai Patrushev ha affermato che dall’inizio della controffensiva a giugno, le forze armate ucraine hanno perso più di 13mila uomini. Distrutti anche due sistemi di difesa aerea, quattro elicotteri, 264 droni e 424 veicoli.
Il fallimento in Ucraina delle forze NATO è evidente e le conseguenze sono molto dure per gli Stati Uniti e per i paesi occidentali che perdono la faccia rispetto all’opinione pubblica mondiale. In particolare perde punti l’industria degli armamenti degli Stati Uniti e della Germania che ha visto facilmente distrutti i carri Leopard e quelli Bradley, assieme a i sistemi antiaerei Patriot che sono stati colpiti e messi fuori uso dai missili ipersonici russi.

Fonti varie

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

10 commenti su “L’ex ufficiale dell’intelligence ha parlato del panico alla Casa Bianca dopo le parole di Putin sulle perdite delle forze armate ucraine

  1. Gli Stati Uniti pensavano di mettere nel sacco la Russia facendola avanzare allo scoperto e massacrandola grazie all”intelligence satellitare e ai i missili spallabili anticarro…. La Russia ha mangiato la foglia e ora le parti sono invertite. Un fallimento irrimediabile per gli anglo, anche perchè questa guerra sta insegnando al resto del mondo come sconfiggere gli USA/Nato.

    1. Questa è la prima guerra della storia in cui entrambe le parti sono in grado di colpire l’intera profondità tattica e operativa dell’avversario con un alto livello di precisione. L’ovvia implicazione è che gli Stati Uniti non hanno mai combattuto una guerra del genere, neppure la NATO. Ricordo che a dirlo è il prestigioso istituto di West Point.

  2. Solamente gli idioti creduloni ignoranti invasati filo-USA 15 mesi fa credevano di poter sconfiggere la Russia in breve tempo usando gli armamenti occidentali INVINCIBILI !
    Ancora oggi questi idioti filo-USA dopo 15 mesi di sonore ed umilianti sconfitte militari Ucraine sperano di poter sconfiggere la Russia usando le loro potenti armi USA-NATO : Tigrotti -Leopardi-Cerbiatti -Abramo-Squali-Falchi -HIMARS-PATRIOT- SCEMOT VARI sono perfetti per sconfiggere le forze armate vecchie ed indifese degli Zulù !
    Purtroppo contro la Russia fanno cilecca poiché può difendersi !

    1. Bravo 1964 oltre alle solite parole scurrili ai scritto una cosa vera la Russia sa solo difendersi, e quando uno si difende massino può fare 0 a 0 vale a dire non perdere ma sicuramente non vincere

  3. Purtroppo non servirà a nulla. Il blocco anglo americano sa che se non distruggono la Russia, la Nato e l’impero andranno a pezzi, con forte rischio di default degli Usa. A questo punto, se semplicisticamente non si sposa la tesi di ‘distruggere l’aggressore’ (che non lo è), e servilmente non ci si fa distruggere sperando di vincere, rimane un’ipotesi per l’Europa occidentale: di farsi distruggere dal padrone, ribellandosi agli ordini di Washington, che non avrà più pietà per gli europei, e gli italiani in particolare (considerano l’Italia ‘cosa loro’) di quanto non ne hanno per gli ucraini…insorgi Europa!

  4. La Russia non può perdere la guerra contro gli USA e contro la NATO che si sta svolgendo in Ucraina !
    Se la Russia si arrende oppure tenta di fare un armistizio farebbe una brutta fine poiché sia gli USA sia la NATO adducendo varie scuse tenterebbero di attaccarla militarmente per finirla !
    La Russia perciò volente o nolente è obbligata anche a scatenare la terza guerra mondiale se fosse il caso pur di difendersi !
    Un grosso orso bloccato in un vicolo chiuso senza vie di fuga è obbligato a fare a pezzi chi gli blocca la strada di fuga !
    La Cina non può permettersi che la Russia perda questa guerra contro USA e la NATO poiché sa benissimo che poi lei sarà la prossima vittima USA-NATO di una nuova guerra !

  5. Questa è la prima guerra della storia in cui entrambe le parti sono in grado di colpire l’intera profondità tattica e operativa dell’avversario con un alto livello di precisione. L’ovvia implicazione è che gli Stati Uniti non hanno mai combattuto una guerra del genere, neppure la NATO. Ricordo che a dirlo è il prestigioso istituto di West Point. La NATO ovvero OTAN ha sempre avuto come controparte nazioni motlo deboli . Gli USA non hanno una forza loro , vivono come dei pasassiti sulla psicologia del branco , ma da soli non valgono niente come superpotenza . Per questo cercano sempre alleati , con un branco di animali per attaccare chi è il debole di turno. Contro Russia e Cina , senza l’appoggio dei non allineati stati sicuramente abbandonera sia la Ucraina che la UE al suo futuro pieno di “fame” . La storia traccia i comportamenti vedi l Afganistan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM